Conoscere e prevenire il cancro del colon-retto

Gli alimenti integrali ci apportano le fibre per mantenere il nostro intestino pulito. Ricordate di bere molta acqua, fuori dai pasti, per migliorare i suoi effetti.

Il cancro del colon-retto, uno dei più comuni, insorge nell’intestino crasso e nel retto. È fondamentale conoscerne i sintomi per diagnosticarlo e curarlo rapidamente.

È importante anche prendersi cura di questa parte del corpo perché potrebbero iniziare a formarsi dei piccoli polipi che a lungo andare potrebbero diventare cancerogeni, ma che, tuttavia, si possono prevenire in maniera naturale.

Sintomi comuni

  • Problemi intestinali frequenti e cambiamenti nella consistenza e nel colore delle feci
  • Sangue nelle feci
  • Fastidio all’addome, simile a delle coliche, accompagnato da gas e/o dolore
  • Perdita di peso senza motivo apparente
  • Debolezza
  • Vomito

Fattori di rischio

  • Avere più di 50 anni
  • Precedenti in famiglia di cancro del colon-retto
  • Problemi intestinali cronici
  • Diabete
  • Cattiva alimentazione, basata su prodotti dall’alto contenuto di grassi e poveri di fibra
  • Fumo e alcol
  • Stile di vita sedentario
  • Sovrappeso

Alimentazione a base di prodotti integrali

Gli alimenti integrali non sono una moda. La fibra che contengono mantiene l’intestino pulito e in buona salute, per questo dovete cercare di scegliere sempre alimenti con fibre e che non siano processati.

Trovate la fibra negli alimenti di origine vegetale come:

  • Frutta fresca
  • Verdure e ortaggi
  • Legumi
  • Frutta secca
  • Alimenti a base di cereali integrali: pane, farine, grano (riso, miglio, quinoa, frumento) e pasta

Frutta-secca-The-Travelling-Bum

Quando aumentate il consumo di fibra nella vostra dieta, ricordate di aumentare anche il consumo di acqua tra un pasto e l’altro, altrimenti durante i primi giorni la mancanza di liquidi causerà una maggior costipazione.

Cercate di bere almeno dai 6 ai 10 bicchieri al giorno. La quantità di acqua sufficiente dipende dall’età, dalla temperatura esterna e dall’attività fisica, se la si pratica o meno.

Alimenti sconsigliati

Quali sono gli alimenti pericolosi per l’intestino? Principalmente la carne rossa e trasformata (prosciutto, salsiccia, pancetta, etc.).

La carne che non viene correttamente digerita può causare fermentazioni e putrefazioni che si depositano nell’intestino e a lungo andare possono generare un’intossicazione. Per ottenere più proteine potete optare per la carne di pollame da allevamenti biologici, pesce, uova, legumi, etc. Questi alimenti daranno l’energia necessaria al vostro organismo.

D’altra parte, molte persone sono intolleranti al lattosio, quindi ai latticini, e questo influisce direttamente sull’intestino. Potete fare un esperimento, ovvero smettete di consumare latticini per un mese, perché, per capire se realmente li digerite correttamente, dovete prima fare in modo che il corpo ne elimini ogni traccia. Se quando riprendete a mangiarli notate dei fastidi intestinali, allora vi conviene limitarne o interromperne il consumo.

Vitamine e minerali fondamentali

Calcio

Alcuni studi hanno dimostrato che questo minerale riduce il rischio di cancro del colon-retto. Lo potete trovare nei seguenti alimenti:

  • Sesamo (nei semi, nel tahin o tahina, cioè crema di semi di sesamo pestati, nell’olio, nel gomasio, cioè sesamo macinato e tostato con il sale)
  • Ortaggi a foglia verde (spinaci, bietola, broccoli…)
  • Salmone
  • Sardine
  • Mandorle (i frutti oppure le bevande a base di mandorla)

Vitamina D

Ogni volta che si parla di calcio, si fa riferimento anche alla vitamina D, fondamentale per assimilarlo correttamente. Inoltre, è un modo per prevenire il cancro del colon-retto.

La fonte più sana e naturale di vitamina D è il sole, per questo vi consigliamo di prendere un po’ di sole ogni giorno, in particolare la mattina presto o verso sera.

Ci sono anche alcuni alimenti che contengono vitamina D:

  • Salmone
  • Sgombro
  • Sardine
  • Uova

Salmone-Andrea-Pokrzywinski

Se vivete in un luogo poco soleggiato, potete scegliere di assumere la vitamina D tramite integratori durante tutto l’anno, alternando una stagione sì e una no.

Acido folico

L’acido folico o vitamina B9 aiuta l’organismo a creare cellule nuove e, oltre ad avere molte altre proprietà ed essere fondamentale durante la gravidanza, riduce anche il rischio di soffrire di cancro al colon. Lo potete trovare nei seguenti alimenti:

Piselli-beautifulcataya

Magnesio

Questo minerale viene utilizzato in caso di problemi digestivi associati al transito intestinale, come la sindrome del colon irritabile, ed aiuta anche a ridurre il rischio di cancro. Cercate di consumare ogni giorno alimenti che contengono magnesio:

  • Cacao
  • Semi di zucca
  • Semi di lino
  • Semi di girasole
  • Mandorle
  • Anacardi
  • Noci del Brasile
  • Fagioli bianchi
  • Piselli
  • Ortaggi a foglia verde

Cioccolato-John-Loo

Potete anche assumere integratori di cloruro di magnesio o citrato di magnesio per due o tre mesi.

Selenio

Secondo alcuni studi, il basso contenuto corporeo di selenio è uno dei fattori di rischio del cancro del colon-retto. Questo minerale è particolarmente importante a partire dall’età di 40 anni. Potete assumerlo tramite integratori oppure ingerendo ogni giorno due cucchiaini di lievito di birra mescolati con un po’ d’acqua e un po’ di succo.

Immagini per gentile concessione di John Loo, beautifulcataya, Andrea Pokrzywinski e The travelling bum.

Categorie: CuriositàRimedi naturali Tags:
Guarda anche