Sindrome dell’intestino permeabile: sintomi da non ignorare

· 19 febbraio 2018
Alcuni problemi infiammatori e i cambiamenti emotivi possono essere associati alla sindrome dell'intestino permeabile, quindi conviene consultare uno specialista per una diagnosi accurata

La sindrome dell’intestino permeabile è una condizione che si sviluppa quando si creano degli spazi tra le cellule della membrana che ricopre il tratto intestinale.

In genere, in un organismo sano esiste un certo grado di permeabilità per il corretto assorbimento dei nutrienti, ma nel caso della sindrome dell’intestino permeabile si genera una reazione infiammatoria che provoca fastidiosi sintomi.

Questi sintomi sono legati a un accumulo di batteri, residui metabolici e cibo che, una volta entrati nel flusso sanguigno, raggiungono gli altri sistemi del corpo.

Di conseguenza, le funzioni degli organi vitali risultano compromesse e il sistema immunitario inizia ad attaccare il corpo stesso.

Vi consigliamo di leggere anche: 5 punti chiave per sviluppare un sistema immunitario psicologico forte e reattivo

Per questo motivo, è importante sapere come si manifesta questa sindrome e individuarne per tempo i sintomi.

Dato che una diagnosi precoce è fondamentale per il trattamento, oggi vi parleremo di 8 sintomi tipici della sindrome dell’intestino permeabile

Sindrome dell’intestino permeabile: 8 sintomi

1. Digestione difficile

Ragazza con problemi digestivi

L’alterazione della flora batterica dell’intestino, in combinazione con una cattiva digestione degli alimenti, provoca reazioni digestive che fanno sospettare la presenza della permeabilità intestinale.

Anche se i sintomi sono comuni a decine di malattie gastrointestinali, è importante capire se sono legati alla sindrome dell’intestino permeabile.

I pazienti possono manifestare:

  • Distensione addominale
  • Accumulo di gas intestinali
  • Episodi di diarrea
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Sensazione di dolore e pesantezza

Vi invitiamo a leggere anche: 6 semplici esercizi per ridurre l’infiammazione e migliorare la digestione

2. Allergie di stagione

Le allergie di stagione, così come l’asma o la sinusite cronica, sono più comuni tra i pazienti con la sindrome dell’intestino permeabile.

Queste reazioni dipendono dagli squilibri di cui risente il sistema immunitario, il quale smette di produrre anticorpi a sufficienza per attaccare gli allergeni e gli agenti infettivi.

3. Malattie infiammatorie

Signora anziana che soffre di artrite

Un intestino permeabile non trattato adeguatamente comporta un aumento significativo del rischio di sviluppare patologie croniche legate all’infiammazione.

Questa condizione genera una forte alterazione nei processi infiammatori del corpo e, insieme alle tossine, colpisce le cellule del corpo provocando malattie.

Bisogna tenere presente che la sindrome dell’intestino permeabile è un fattore di rischio per:

  • Artrite reumatoide
  • Tiroidite di Hashimoto
  • Lupus
  • Psoriasi
  • Celiachia
  • Fibromialgia

4. Squilibri ormonali

Le funzioni dell’intestino non si limitano solo al processo digestivo.

Nonostante sia un organo fondamentale per una corretta digestione, l’intestino partecipa anche all’attività di alcuni ormoni.

È per questo che in caso di sindrome dell’intestino permeabile si può verificare un’alterazione ormonale che determina l’insorgere di problemi quali la sindrome premestruale o l’ovaio policistico.

Leggete anche: Sintomi fisici di uno squilibrio ormonale

5. Malattie cutanee

Eczema

Quando i batteri intestinali risentono di un’alterazione per via della permeabilità dell’intestino stesso, è normale manifestare problemi cutanei.

Le eruzioni cutanee, come acne o eczema, sono sintomi della presenza delle tossine nel flusso sanguigno, perché non sono state correttamente eliminate dall’apparato digerente.

In questi casi, il disturbo è più difficile da curare perché le funzioni intestinali devono essere ripristinare per rimuovere le sostanze di rifiuto e ridurre l’infiammazione.

6. Ansia e depressione

Molte persone trovano strano che il funzionamento intestinale sia legato allo stato d’animo.

La buona salute dell’intestino, che molti trascurano, in realtà è strettamente legata al benessere generale di una persona.

  • Nell’intestino viene secreta più di metà della serotonina rilasciata in tutto il corpo, la sostanza chimica associata alla felicità.
  • Le alterazioni causate dalla permeabilità ostacolano la produzione di questo ormone, quindi i pazienti tendono a manifestare ansia e depressione.

7. Intolleranze alimentari

Ragazza intollerante al glutine non mangia pane

Quando la salute intestinale è compromessa a causa della permeabilità, alcune sostanze presenti negli alimenti, come il lattosio o il glutine, provocano forti intolleranze che riducono la qualità di vita del paziente.

In caso di intolleranza, l’organismo non riesce a scomporre correttamente tali sostanze generando una risposta infiammatoria da parte del sistema immunitario, quindi sintomi di natura digestiva e attacchi autoimmuni.

8. Alitosi

L’alitosi nelle persone con sindrome dell’intestino permeabile è causata da un’alterazione batterica.

Date le difficoltà nello scomporre gli alimenti e il conseguente accumulo di tossine, i pazienti manifestano alito cattivo che difficilmente si riesce a mascherare con gargarismi o prodotti per l’igiene orale.

Avete riconosciuto uno o più sintomi descritti in questo articolo? Sospettate di avere la sindrome dell’intestino permeabile? Se è così, consultate il vostro medico per verificarlo.

Qualora il medico dovesse riscontrare la presenza della permeabilità intestinale, sappiate che gran parte del trattamento consiste nel modificare le abitudini alimentari.

Guarda anche