Come conservare il gel di aloe vera

9 giugno 2016
Dopo aver usato il gel di aloe vera estratto da una pianta che abbiamo in casa, a volte ne rimane un po' e non sappiamo cosa farne. Sapevate che può essere conservato senza che perda le sue proprietà? Prendete appunti!

La pianta di aloe vera è stata una delle più valorizzate negli ultimi decenni, infatti è stato dimostrato che le sue proprietà sono molto utili nel campo della medicina alternativa e della cura della bellezza.

Il gel che contiene all’interno delle sue foglie presenta principi nutritivi essenziali benefici sia a livello interno sia esterno.

Molte imprese dell’industria farmaceutica e della cosmesi utilizzano i suoi estratti come principi attivi nei loro prodotti. Nonostante ciò, molti ancora preferiscono utilizzarlo allo stato naturale, perché credono che sia il miglior modo per godere al massimo di ognuna delle sue proprietà.

Uno degli inconvenienti in questo caso è che non sempre si utilizza tutto il gel estratto e spesso si finisce per sprecarne grandi quantità.

Per fortuna esistono alcuni metodi di conservazione molto interessanti tramite i quali possiamo prolungare un po’ la vita utile di questo ingrediente.

Oggi vogliamo condividerne vari affinché possiate tenerli in considerazione la prossima volta che vi rimarrà un po’ di gel. Prendete nota!

Come conservare il gel d’aloe vera

Metodo di conservazione con miele

 aloe vera e miele

Grazie al suo elevato contenuto di zuccheri naturali, il miele è un prodotto che non scade mai. La sua alta conservazione si deve alla bassa concentrazione d’acqua, che permette di conservare anche i dolci o la frutta sciroppata.

In questo caso, possiamo impiegarlo senza problemi, perché è compatibile con la composizione del gel di aloe vera e con i suoi successivi utilizzi.

Cosa bisogna fare?

  • Dopo aver estratto il gel dalla foglia di aloe vera, lavatelo per togliere la sostanza gialla presente tra la foglia e il gel.
  • Successivamente, mescolate il gel con una quantità pari di miele puro.
  • Utilizzate questo prodotto per elaborare frullati, tè, maschere e molto altro.

Leggete anche: Un cucchiaio di miele al giorno fa bene al cervello

Metodo di conservazione in congelatore

Aloe vera congelata

Congelare il gel di aloe vera è un metodo molto interessante per conservarlo molto più a lungo.

La maggior parte delle sue proprietà rimangono inalterate e, inoltre, si potrà contare su un rimedio naturale già pronto in caso di necessità.

Cosa bisogna fare?

  • Per prima cosa, bisognerà scegliere una foglia di aloe vera della grandezza che preferite.
  • In seeguito, con l’aiuto di un coltello affilato, eliminate la pelle esterna facendo attenzione a non farvi male.
  • Dopo aver tolto la parte esterna, ritirate il gel con un cucchiaino e mettetelo in uno stampo per cubetti di ghiaccio. 
  • Dato che si tratta di un gel molto versatile, potrete farlo adattare alla forma dello stampo aiutandovi con le dita.
  • Quando avrete finito, mettete il prodotto nel congelatore ed estraetelo tutte le volte che ne avrete bisogno.

Vi consigliamo di leggere: I vantaggi di congelare il gel di aloe vera

Trucchi

  • Per potenziare gli effetti del gel e del metodo di conservazione, aggiungete allo stampo anche il succo di mezzo limone , lasciandone cadere un po’ su ogni spazio.
  • Potete anche aggiungere una capsula di vitamina E alla polpa, specialmente se avete intenzione di applicare l’aloe su pelle, capelli o unghie.

Metodo di conservazione con vitamina C

pianta aloe vera

Aggiungendo una buona quantità di vitamina C al gel di aloe vera, si può conservare fino a un mese in frigorifero.

La cosa migliore è che questa sostanza serve anche per potenziare i suoi effetti antiossidanti e rigeneranti.

Cosa bisogna fare?

  • Tagliate la foglia di aloe vera da entrambi i lati.
  • In seguito, mettetela in ammollo per circa 24 ore e cambiate l’acqua due volte in questo lasso di tempo.
  • Durante questo processo, eliminerete una resina chiamata aloina che può risultare tossica e irritante per la pelle.
  • Quando verrà eliminata la totalità dell’aloina, estraete il gel con l’aiuto di un cucchiaio.
  • Mettetelo nel frullatore, aggiungete una pillola di vitamina C e un cucchiaino di olio di germe di grano.
  • Frullate il tutto per qualche secondo e versate in un contenitore di vetro.
  • All’inizio sarà presente della schiuma nella parte superiore del prodotto, ma scomparirà dopo qualche giorno.
  • Chiudete il contenitore e mettetelo in frigo.
  • Utilizzatene una piccola quantità per elaborare i vostri rimedi.

Come potete apprezzare da queste 3 proposte, è molto semplice conservare quanto rimane del gel di aloe vera che utilizziamo.

Mettete in pratica questi consigli fin da subito e smettete di sprecare questa meravigliosa pianta.

Guarda anche