5 consigli per preparare l'arrosto perfetto

In grado di soddisfare i palati più esigenti, l'arrosto è anche un alimento ricco di proteine ad alto valore biologico. Ecco i consigli per ottenere un risultato succoso e professionale.
5 consigli per preparare l'arrosto perfetto

Ultimo aggiornamento: 13 aprile, 2022

L’arrosto è una preparazione gustosa e ricca di nutrienti essenziali di alta qualità. Può essere inserito nel contesto di una dieta variata, poiché è considerato salutare. Quali sono le caratteristiche di un arrosto perfetto, ovvero con un buon equilibrio tra sapore e salute?

Prima di iniziare, è bene sottolineare che il consumo di carne rossa non è, di per sé, dannoso per la salute. Per molti anni è stato affermato che inserirla nella dieta potesse aumentare il rischio di cancro o malattie cardiovascolari, ma ora il consumo è stato specificato da ulteriori studi.

Consigli per ottenere l’arrosto perfetto

Vediamo quali sono i segreti per ottenere l’arrosto perfetto, succoso al punto giusto. Sarà necessario provare per ottenere il miglior risultato, ma una volta presa la mano, diventerà uno dei vostri piatti preferiti.

1. Scegliere bene il pezzo

Non tutti i pezzi di carne hanno la stessa quantità di grasso. E questo fa la differenza se volete ottenere un buon arrosto.

È necessario che il pezzo scelto abbia del grasso nella fibra. Ciò permette di ottenere un arrosto morbido. In caso contrario, potrebbe risultare troppo asciutto e richiedere un bel po’ di salsa per renderlo appetibile.

Carne rossa con grasso.
Il grasso presente nella carne le conferisce morbidezza durante la cottura.

2. Asciugare la carne prima della cottura

Un punto essenziale nella preparazione dell’arrosto è l’asciugatura del pezzo con carta da cucina per evitare l’umidità in eccesso. In caso contrario, si potrebbe generare vapore e ostacolare la caramellizzazione.

Se ciò accade, parte del sapore andrà persa. Inutile dire che non bisogna lavare la carne prima di infornarla.

3. Spezie e condimenti

Sale e pepe sono due dei migliori amici dell’arrosto. Possono essere incluse anche altre spezie, poiché oltre a migliorare il sapore, forniscono una buona quantità di fitochimici con capacità antiossidante. Questi hanno dimostrato di essere in grado di ridurre il rischio di ammalarsi a medio termine.

4. Sempre con olio d’oliva

L’olio extravergine di oliva è il miglior grasso per la cottura della carne arrosto. Aggiungetene generosamente per ottenere un maggiore potere aromatico, doratura esterna ed evitare che la carne si attacchi.

Puntate sempre sull’extravergine. La qualità è superiore e anche il suo contenuto di vitamina E.

5. Lasciare riposare l’arrosto al termine della cottura

A fine cottura lasciate riposare l’arrosto per un paio di minuti prima di tagliarlo. In questo modo tutti i succhi saranno conservati all’interno. Sono essenziali per rendere il vostro arrosto perfetto, in quanto rendono il sapore molto più intenso.

Fa male mangiare l’arrosto?

Come anticipato, si è molto dibattuto sull’inclusione della carne rossa nella dieta regolare. Tuttavia, attualmente è sconsigliato solo il consumo di carne rossa lavorata, come dimostra una ricerca pubblicata su European Journal of Cancer. Questo tipo di cibo potrebbe aumentare il rischio di sviluppare il cancro, ma ciò è dovuto alla manipolazione industriale.

Molti degli additivi di uso frequente, come i nitriti, sono stati correlati a una maggiore incidenza di patologie oncologiche. Uno studio pubblicato sulla rivista Antioxidants avvalora questa affermazione. Invece non c’è problema se la carne rossa viene consumata nelle giuste quantità, fresca e preparata in casa.

Come unica considerazione, è opportuno evitare la frittura e la cottura ad alte temperature. In questo caso si potrebbero generare alcuni composti nocivi, come gli idrocarburi policiclici aromatici.

Insaccati.
Gli insaccati sono dannosi per la salute perché contengono nitriti in eccesso.

Prepara un arrosto perfetto, come un professionista

Se seguite i consigli che vi abbiamo dato, potete preparare l’arrosto perfetto come i grandi chef. È un ottimo piatto per i palati più esigenti, ma non dimentichiamo che è un alimento che contiene proteine ad alto valore biologico, con tutti gli aminoacidi essenziali e un buon punteggio in termini di digeribilità. Inoltre, è una fonte di micronutrienti come ferro e zinco.

Potrebbe interessarti ...
Carne di tacchino e carne di pollo: quali differenze?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Carne di tacchino e carne di pollo: quali differenze?

La carne di tacchino e la carne di pollo sono alimenti sani che possiamo includere nella dieta. Sono raccomandate per mantenerci in salute.



  • Hegazy, A. M., El-Sayed, E. M., Ibrahim, K. S., & Abdel-Azeem, A. S. (2019). Dietary antioxidant for disease prevention corroborated by the Nrf2 pathway. Journal of complementary & integrative medicine16(3), /j/jcim.2019.16.issue-3/jcim-2018-0161/jcim-2018-0161.xml. https://doi.org/10.1515/jcim-2018-0161
  • Anderson, J. J., Darwis, N., Mackay, D. F., Celis-Morales, C. A., Lyall, D. M., Sattar, N., Gill, J., & Pell, J. P. (2018). Red and processed meat consumption and breast cancer: UK Biobank cohort study and meta-analysis. European journal of cancer (Oxford, England : 1990)90, 73–82. https://doi.org/10.1016/j.ejca.2017.11.022
  • Karwowska, M., & Kononiuk, A. (2020). Nitrates/Nitrites in Food-Risk for Nitrosative Stress and Benefits. Antioxidants (Basel, Switzerland)9(3), 241. https://doi.org/10.3390/antiox9030241