Cos'è la seduta e come aiutare il bambino ad acquisirla?

Sedersi è una delle grandi conquiste del bambino durante il suo primo anno di vita. È in questo momento che acquista la capacità di rimanere seduto senza aiuto.
Cos'è la seduta e come aiutare il bambino ad acquisirla?

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 09 agosto, 2022

La seduta è la capacità del bambino di sedersi e rimanere in quella posizione. Sviluppare questa abilità è un grande traguardo, fondamentale per il suo normale sviluppo.

I bambini iniziano a stare seduti da soli intorno ai tre mesi di vita. Una volta resisi conto che possono farcela, insistono per essere messi in quella posizione. All’inizio non è in grado di reggere completamente il corpo, ma a poco a poco ci riuscirà.

Nella maggior parte dei casi, i bambini raggiungono la seduta intorno ai sei mesi. A quell’età, possono già stare seduti da soli senza l’aiuto dei genitori. Possono anche tenere la testa alta e, se cadono e si sdraiano, possono tornare autonomamente nella posizione originaria.

Cos’è la seduta?

La seduta è il processo attraverso il quale un bambino impara a stare seduto da solo e a mantenere quella posizione a piacimento, senza bisogno di aiuto. Questo di solito avviene gradualmente, quindi i genitori non dovrebbero avere fretta, ma piuttosto essere pazienti.

È importante notare che ogni bambino ci riesce in modo diverso. Ecco perché, sebbene alcuni raggiungano la seduta a sei mesi, non è raro che altri ci riescano a nove. La stimolazione che riceve il bambino influenza notevolmente questo processo.

Ad ogni modo, si sconsiglia di esercitare pressione sul bambino affinché raggiunga la posizione seduta: dovrebbe avvenire naturalmente. Sebbene abbia bisogno di essere aiutato e incoraggiato, è controproducente costringerlo. Inoltre, si consiglia di prestare attenzione alla postura per prevenire possibili deviazioni dell’anca o della colonna vertebrale.

Il processo inizia quando il bambino, a poco a poco, impara ad alzare la testa. Questo rende i muscoli del collo più forti. Più tardi, riesce a mettersi a sedere con l’aiuto di un adulto, ma cade immediatamente. A poco a poco, raggiunge una posizione seduta.

Cos'è seduto?
La seduta di solito dura fino a 6 o 9 mesi, a seconda degli stimoli che riceve il bambino.

Scoprite anche: Stimolare lo sviluppo cerebrale del bambino

Segnali che il bambino è pronto a sedersi

Sedersi è un’importante traguardo nello sviluppo e si verifica spontaneamente. Pertanto, è importante stare attenti ai segnali che il bambino è pronto a fare questo importante passo.

Deve essere il bambino a prendere l’iniziativa. Naturalmente, non proverà a sedersi subito. Dopo aver preso il controllo della testa, è normale che cominci a girarla in giù.

Cercherà anche di stare seduto quando è nel passeggino. Dopo, cercherà di sedersi, sempre più insistentemente. L’ideale è sostenerlo con cuscini o superfici morbide: questo gli darà più supporto e sicurezza.

Come aiutare il bambino ad acquisire una posizione seduta?

Un bambino raggiunge la posizione seduta solo quando i muscoli del collo e della schiena sono abbastanza forti. I genitori possono aiutarlo con stimoli che facilitano questo processo.

Ci sono alcune azioni consigliate, che -non fa mai male a dirlo- devono essere eseguite con attenzione e senza intoppi. Sono le seguenti:

  • Metterlo a faccia in giù. In questa posizione il bambino cercherà di girarsi, ripetutamente. Questo lo aiuterà a rafforzare i muscoli.
  • Attività sul pavimento. Potete stendere una coperta o un tappeto e mettere i giocattoli nelle vicinanze. Cercherà di raggiungerli, rafforzando i muscoli.
  • Attività da seduti. Consiste nel far sedere il bambino con dei cuscini accanto per la schiena e mettere dei giocattoli nelle vicinanze. Come nel caso precedente, cercherà di raggiungere gli oggetti e questo esercizio gli gioverà molto.
  • Seduto in grembo. Sostenetelo con la schiena e quindi provate a rilasciarlo per alcuni secondi. Solo così riuscirà a mantenere l’equilibrio, sempre più a lungo.

Vantaggi della seduta

Sedersi è uno dei processi vitali per lo sviluppo della colonna vertebrale e della postura del bambino. Grazie alla seduta, il bambino riesce ad assumere una posizione contro la gravità, il che è un grande risultato.

Inoltre, questo aumenta la sua autonomia e gli permette di acquisire una prospettiva diversa del mondo che lo circonda. Diventerà più curioso e inizierà a sviluppare la sua capacità di equilibrio.

Altri vantaggi della seduta sono i seguenti:

  • Fornisce sicurezza e comfort al bambino.
  • Aumenta il campo visivo del bambino.
  • Facilita l’azione di raggiungere gli oggetti vicini.
  • Migliora la respirazione.
  • Una buona postura aiuta a prevenire i disturbi ossei e muscolari.
  • Aumenta le possibilità di socializzazione.
  • Proietta una buona immagine corporea.
  • Aiuta ad aumentare la loro attività e la loro interazione con l’ambiente.
  • Promuove lo sviluppo motorio.
Vantaggi della seduta
La seduta svolge un ruolo importante nel rafforzamento della colonna vertebrale e nello sviluppo delle capacità motorie.

Potrebbe interessarvi anche: Come stimolare il bambino a gattonare

Considerazioni finali

Se i genitori notano che il bambino non sta cercando di girarsi, per non parlare di sedersi, è meglio consultare il pediatra. Anche se ha più di nove mesi e non ha ancora raggiunto la posizione seduta. Potrebbe aver bisogno di aiuto per farlo.

Lo sviluppo del bambino è graduale. Per questo motivo, anche una volta raggiunta la posizione seduta, non è consigliabile farlo rimanere seduto nel girello. È molto importante assicurarsi di fargli adottare la postura corretta.

Potrebbe interessarti ...
Esercizio fisico per il bambino: quello che c’è da sapere
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Esercizio fisico per il bambino: quello che c’è da sapere

L'esercizio fisico per il bambino serve a sconfiggere la sedentarietà, a rafforzare i muscoli e a migliorare la coordinazione.



  • Rachwani, Jaya et al. “Behavioral flexibility in learning to sit.” Developmental psychobiology vol. 59,8 (2017): 937-948. doi:10.1002/dev.21571
  • Kyvelidou A, Stuberg WA, Harbourne RT, Deffeyes JE, Blanke D, Stergiou N. Development of upper body coordination during sitting in typically developing infants. Pediatr Res. 2009;65(5):553-558. doi:10.1203/PDR.0b013e31819d9051
  • García, J. L., López, A. M. S., García, L. B., de Cabo, L. F., Benítez, I. V., & Cordero, M. J. A. (2017). Actividad física en el agua para mejorar la psicomotricidad de los bebés sanos. Protocolo del estudio Babyswimming. Journal of Negative and No Positive Results: JONNPR, 2(5), 186-193.