Creme antietà: tutto quello che bisogna sapere

12 Marzo 2021
Per scegliere una buona crema antietà bisogna saper leggere la sua etichetta per conoscerne la composizione. Scoprite di più al riguardo.

Le creme antietà sono le nostre alleate per combattere e ritardare i segni del tempo. Tuttavia, dobbiamo tenere a mente che non tutte le pelli sono uguali né invecchiano allo stesso modo.

È dunque normale abbinare creme diverse oppure accompagnare la crema a trattamenti estetici. Una buona crema antietà deve contenere ingredienti scientificamente testati come acido ialuronico, resveratrolo o acido retinoico. Vi diciamo di più al riguardo.

Come leggere l’etichetta delle creme antietà?

Donna che usa una crema antietà per la cura della pelle.
Quando si sceglie una crema antietà di buona qualità, è fondamentale leggere l’etichetta e prestare attenzione alla sua composizione.

La composizione della crema antietà è l’aspetto a cui prestare particolare attenzione. Sull’etichetta gli ingredienti sono elencati in ordine decrescente di concentrazione. In altre parole, i primi sono quelli che si trovano nella proporzione più alta.

Tuttavia, alcuni principi attivi non devono essere sempre presenti in grandi quantità per essere efficaci. Per esempio, questo è il caso degli oli essenziali che di solito vengono utilizzati in proporzioni minime.

D’altra parte, è anche interessante sapere che i componenti che potrebbero provocare reazioni allergiche devono essere inclusi in modo obbligatorio, quando si trovano in concentrazioni superiori allo 0,001%.

Sulle etichette dei prodotti cosmetici, gli ingredienti appaiono in inglese o latino. In inglese sono elencate le sostanze chimiche utilizzate e in latino i derivati ​​diretti delle piante.

Nel fare la scelta, dovreste considerare cosa vorreste ottenere dal tipo di cosmetico e quali sono le sostanze che possono aiutarvi a migliorare la situazione.

Quali ingredienti possono avere le creme antietà?

Ci sono 16.000 ingredienti catalogati in un elenco noto come INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients). Ora, vi diremo più dettagliatamente alcuni degli ingredienti contenuti comunemente nelle creme antietà. Teneteli a mente in modo da poterli identificare la prossima volta che acquistate uno di questi prodotti.

Protezione solare

Il sole è uno dei principali nemici della pelle. Infatti, il mancato utilizzo della protezione solare potrebbe accelerare il processo di invecchiamento, attraverso la comparsa precoce di rughe e macchie. Inoltre, può aumentare il rischio di innescare problemi più gravi a lungo termine.

Uno studio intitolato ha rilevato che le radiazioni ultraviolette sono responsabili fino all’80% dell’invecchiamento della pelle o del fotoinvecchiamento.

È estremamente importante applicare sempre la protezione solare, anche quando è nuvoloso e in inverno. Per questo motivo di solito si consiglia di acquistare creme antietà che includono questo componente.

Vi potrebbe interessare leggere anche: Protezione solare come crema idratante?

Antiossidanti

La radiazione solare e l’inquinamento favoriscono la proliferazione dei radicali liberi, agenti ossidanti che agiscono sulle fibre di collagene ed elastina fino a deteriorarle. Ciò comporterebbe un’accelerata perdita di elasticità e compattezza della pelle, con la conseguente comparsa di rughe d’espressione più marcate.

Su questo argomento, il National Center for Complementary and Integrative Health, spiega che gli antiossidanti sono sostanze che combattono i radicali liberi e prevengono (o almeno ritardano) il danno cellulare. Tra questi sono incluse le vitamine C ed E, il reveratrolo e il coenzima Q10.

Le vitamine C ed E hanno proprietà antiossidanti. Infatti, la vitamina C favorirebbe la produzione di collagene e contribuirebbe a schiarire le macchie. Per questo motivo, è importante che delle buone creme antietà abbiano queste vitamine nella loro composizione.

D’altra parte, c’è il resveratrolo, un polifenolo presente in diverse piante che sarebbe efficace nel catturare i radicali liberi. Infine, vale la pena menzionare il coenzima Q10. È presente in tutte le cellule ed è necessario per produrre energia nel corpo umano. Per di più, agirebbe contro i radicali liberi, proteggendo le cellule dal danno ossidativo.

Il problema è che con l’età e gli effetti dei raggi ultravioletti, i livelli del coenzima Q10 possono diminuire. Per questa ragione, sarebbe fondamentale incorporarlo esternamente attraverso, ad esempio, una crema.

Antimacchia

Creme antietà per ridurre le macchie della pelle del viso
Gli alfaidrossiacidi (AHA) esfoliano la pelle per rimuovere le cellule morte e ridurre al minimo la comparsa di macchie.

Un altro aspetto che preoccupa molte donne è la comparsa di macchie sulla pelle. Le macchie scure appaiono a causa di un eccesso di melanina, un pigmento della pelle.

Tuttavia, qualsiasi misura volta a combattere o prevenire la comparsa di macchie sulla pelle deve essere associata a misure di protezione solare. Alcuni ingredienti utilizzati nelle creme antietà per combattere o prevenire le macchie sono gli alfa idrossiacidi (AHA), il retinolo e l’acido ialuronico.

Gli AHA sono acidi organici che, grazie al loro effetto esfoliante, favoriscono il naturale rinnovamento della pelle. Infatti, agiscono eliminando le cellule morte e, di conseguenza, l’aspetto della pelle risulterebbe più levigato, liscio ed uniforme, come indicato in un articolo del Molecules Magazine.

Rimuovendo le cellule morte, si facilita l’assorbimento degli ingredienti delle creme antietà. Inoltre, aumenterebbero lo spessore dello strato profondo della pelle perché stimolano la formazione di nuovo collagene.

Pertanto, si fornirebbe alla pelle maggiore luminosità e flessibilità. Inoltre, riducendo la perdita di acqua dell’epidermide, si riducono le rughe e le macchie idratando al contempo la pelle.

I ricercatori sottolineano che il retinolo, è un derivato della vitamina A. Possiede proprietà per minimizzare le rughe e le linee sottili, attenuerebbe le macchie scure, affinerebbe i pori e stimolerebbe la rigenerazione cellulare.

Leggete anche: La vitamina A: tutto quello che c’è da sapere

Infine, la pubblicazione Efficacy of a New Topical Nano-Hyaluronic Acid in Humans of the year 2015 spiega che l’acido ialuronico servirebbe a fornire idratazione, elasticità alla pelle e, quindi, a migliorarne l’aspetto.

Scegliete la crema antietà in base alla vostra pelle

Inesorabilmente, è naturale che con il passare del tempo la pelle si rinnova più lentamente e iniziano a comparire i segni dell’età. Tuttavia, per ridurre l’invecchiamento cutaneo si può utilizzare una buona crema antietà e, soprattutto, una protezione solare.

Come abbiamo visto, è importante scegliere creme antietà in base al proprio tipo di pelle e le problematiche su cui vogliamo che agisca. Ricordate che nell’elenco degli ingredienti è possibile vedere la concentrazione di ogni componente e, quindi, scegliere la crema anche in relazione alla funzione che ciascuno di essi ha.

  • Willson, C. (2010). Resveratrol. In xPharm: The Comprehensive Pharmacology Reference. https://doi.org/10.1016/B978-008055232-3.64512-X
  • Ferreira, L. D. A. (2019). Uso do Ácido Lactobiônico na Pele Fotoenvelhecida. Brazilian Journal of Natural Sciences. https://doi.org/10.31415/bjns.v2i2.51
  • Manela-Azulay, M., Lima Filgueira, A., Mandarim-de-Lacerda, C. A., Cuzzi, T., & De Andrade Perez, M. (2003). Vitamina C. Anais Brasileiros de Dermatologia. https://doi.org/10.1590/s0365-05962003000300002
  • Clinical Inspection and Regulation Services. International Nomenclature of Cosmetic Ingredients (INCI). http://www.cirs-reach.com/Cosmetic_Inventory/International_Nomenclature_of_Cosmetic_Ingredients_INCI.html
  • Molecules. 2014 May; 19(5): 6202–6219. Published online 2014 May 15. Ultraviolet Radiation, Aging and the Skin: Prevention of Damage by Topical cAMP Manipulation. doi: 10.3390/molecules19056202
  • National Center for Complementary and Integrative Health. Antioxidants: In Depth. https://www.nccih.nih.gov/health/antioxidants-in-depth
  • Molecules. 2018 Apr; 23(4): 863. Published online 2018 Apr 10. Dual Effects of Alpha-Hydroxy Acids on the Skin. doi: 10.3390/molecules23040863
  • Postepy Dermatol Alergol. 2019 Aug; 36(4): 392–397. Published online 2019 Aug 30. Retinoids: active molecules influencing skin structure formation in cosmetic and dermatological treatments. doi: 10.5114/ada.2019.87443
  • J Clin Aesthet Dermatol. 2014 Mar; 7(3): 27–29. Efficacy of a New Topical Nano-hyaluronic Acid in Humans. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3970829/