Cucine lineari: caratteristiche e consigli

Le cucine lineari negli ultimi anni hanno guadagnato sempre più popolarità grazie alla loro estetica minimalista. Se vi piace questo stile, non perdete il nostro articolo!
Cucine lineari: caratteristiche e consigli

Ultimo aggiornamento: 22 luglio, 2021

Ispirate allo stile d’arredamento minimalista, le cucine lineari sono l’esempio perfetto di come ottenere la massima funzionalità in uno spazio ridotto. Lo scopo di questo stile, di fatto, è organizzare gli elementi principali su una singola parete, in modo che l’intero arredamento risulti raggruppato in linea retta.

Sebbene possa sembrare un po’ noioso, in realtà le cucine lineari offrono una grande varietà di stili. Per non parlare dei vantaggi, come i prezzi di installazione bassi, l’ottimizzazione dello spazio, il comfort garantito e l’accesso rapido a strumenti e utensili.

Come sfruttare al meglio lo spazio in cucina?

Una delle domande più frequenti quando si arreda una casa è quale sia lo stile più adatto per la cucina, l’ambiente dove c’è più azione, soprattutto per gli appassionati di gastronomia.

La risposta a tutto questo potrebbero essere le cucine lineari. Contrariamente agli altri stili, per le cucine lineari avremo bisogno solo di un paio di metri. Potete installarne una in soli 3,6 metri, che è lo standard per raggruppare gli elementi principali: frigorifero, lavello, piano cottura, forno e lavastoviglie.

Per questo sono la soluzione perfetta per appartamenti di piccole dimensioni o quando si vuole optare per un open space. Qualunque sia il motivo, le cucine lineari non rinunciano mai al comfort. Al contrario, sono la soluzione perfetta per chi desidera accedere rapidamente e in modo funzionale alle risorse decorative.

Le cucine lineari: idee e consigli

Non è necessario assumere un interior designer per creare la propria cucina lineare. Le cucine lineari sono caratterizzate da uno stile semplice e discreto, quindi bisogna solo prendere in considerazione alcuni aspetti fondamentali. I più importanti sono i seguenti.

Prediligere i toni neutri

Abbiamo già sottolineato che le cucine lineari raggruppano tutti gli elementi in un piccolo spazio. Per questo motivo, è di grande importanza scegliere dei colori neutri durante la decorazione, poiché in questo modo si evita di sovraccaricare un ambiente che, di per sé, dispone di poco spazio.

I colori più utilizzati in questo tipo di cucina sono il bianco e il grigio. Da questi nascono infinite possibilità, grazie alle varianti disponibile. Anche il nero, se usato con eleganza, è un’opzione interessante quando si tratta di uno spazio aperto.

Se volete dare un tocco diverso alla decorazione, potete scommettere sugli accessori con altre tonalità, purché rimangano in uno spettro cromatico neutro. Gli utensili da cucina in marrone o crema, ad esempio, sono molto belli e utili per contrastare il minimalismo del design principale.

Colori neutri per decorare la cucina.
I colori neutri non troppo forti o appariscenti sono ideali per le cucine lineari.

Scegliere mobili alti

Questo trucco è utile quando abbiamo pochi metri quadrati a disposizione, poiché la sensazione di altezza in verticale contrasterà la mancanza di spazio orizzontale. Il fulcro della decorazione deve essere proiettato sempre in altezza, per spostare l’attenzione dal limite dei metri quadrati.

Ciò può essere ottenuto optando per le linee di lavoro orizzontali. Ricordate che con uno spazio limitato, è meglio scegliere mobili e armadi che includano diverse opzioni interne.

Il design futuristico per le cucine lineari

Le mode cambiano continuamente. Nonostante ciò, ce n’è una che è rimasta un trend nel corso degli anni: il design futuristico. In cucina si ottiene attraverso uno stile molto particolare, cioè attraverso i dettagli metallici.

Le finiture metalliche sono l’ultima tendenza per chi vuole una cucina trendy. È uno stile dal design futuristico e che consente svariati abbinamenti con stoviglie, utensili e altri elementi. L’importante è evitare che tutte le strutture siano in metallo.

Attenzione all’illuminazione

L’installazione di mobili alti non è l’unico trucco per superare i limiti di spazio nelle cucine lineari. Un altro è giocare con l’illuminazione, sia naturale che artificiale.

La luce naturale è fondamentale durante il giorno; la seconda al tramonto. In quest’ultimo caso, prestare attenzione ai seguenti criteri:

  • Installare dei pannelli luminosi nelle aree orizzontali (questo offre una sensazione di spaziosità).
  • Giocare con gli spettri di tonalità. Le luci a LED sono le migliori in questo senso.
  • Considerare l’installazione di faretti sul tetto o vicino al pavimento. Sono utili per aumentare la sensazione di spaziosità.
  • Includere piccole luci soffuse nelle aree dove ci sono più mobili: questo impedisce di metterli troppo al centro dell’attenzione.

Tenete presente che, oltre ad aiutare con il design, le luci che scegliete dovrebbero essere funzionali per cucinare. Questo è molto importante, poiché è comune durante alcuni lavori di ristrutturazione utilizzare un sistema di illuminazione che non è molto utile quando si parla di gastronomia.

Seguire una linea continua

Le cucine lineari non si chiamano così solo perché usano una sola sezione della cucina. Sono caratterizzate anche dal seguire una linea continua, in modo che ogni elemento combaci con quello precedente. Con questo trucco si ottiene la massima armonia decorativa.

Come possiamo seguire una linea continua? È molto semplice: organizzando gli elementi della cucina in modo da cercare di seguire una linea retta dall’inizio alla fine. Certo, potete prendervi qualche libertà, ad esempio spostando una linea di almeno un metro.

Prendete in considerazione le linee dei mobili, del frigorifero, del microonde o del lavello. Ogni elemento deve essere parte di un tutto; in questo modo eviterete che le risorse decorative appaiano distribuite in modo casuale.

Le cucine lineari e i vantaggi dei cassetti senza maniglie

Se volete accentuare l’aspetto minimalista e ottenere un’estetica fluida, vale la pena prendere in considerazione i cassetti senza maniglie. In questo modo si evita di perdere la sensazione di linearità e si ottiene una maggiore discrezione quando si guarda la cucina frontalmente.

Quando possibile, cercate di utilizzare impugnature semplici, poiché permettono di accedere velocemente all’interno del cassetto, al tempo stesso ne nascondono il sistema. Sono anche molto economiche!

Cambiare lo stile con un’isola da cucina

Installare un’isola nella cucina lineare è un trucco da maestro. In questo modo, la preparazione dei pasti avverrà solo su una parete. È un’opzione interessante soprattutto se la missione è risparmiare più spazio possibile, specialmente quando siamo in presenza di un open space.

Le isole da cucina sono di grande aiuto per guadagnare qualche centimetro in più durante la preparazione delle pietanze. Per realizzare alcune ricette o se avete invitato molti ospiti potreste aver bisogno di più spazio. In questo senso, le cucine lineari sono il massimo.

Non perdere di vista la distribuzione delle risorse

Quando si organizza la distribuzione degli accessori per la cucina, l’estetica non dovrebbe mai prevalere sulla funzionalità. L’arredamento deve rispondere ad uno stile minimalista e lineare, è vero, ma deve anche essere funzionale per consentirci di cucinare comodamente.

D’altra parte, fate attenzione alla disposizione. Per  esempio, il piano cottura non deve andare vicino al frigorifero. Il contrasto tra caldo e freddo non è positivo per entrambe le parti.

Dettagli metallici nelle cucine lineari.
Le cucine lineari con i dettagli metallici puntano a uno stile futuristico che non passa mai di moda.

Le cucine lineari sono comode e funzionali

I suggerimenti di cui abbiamo parlato finora sono fondamentali quando per le cucine lineari. Affinché sia tutto davvero perfetto, tenete presente anche quanto segue:

  • Mantenere una distanza minima di 50 centimetri tra ogni accessorio da cucina.
  • È preferibile che la cappa da cucina sia di piccole dimensioni o nascosta.
  • Cercate di distribuire le risorse decorative in base a come cucinate.
  • Non lesinare sulle spese se pensate che una certa modifica farà la differenza.
  • Fare in modo che lo stile della cucina (colori, forme e design) non sia in contrasto con gli altri ambienti della casa.
  • Considerare l’idea di avere un tavolo o uno sgabello pieghevole a portata di mano come supporto extra.

Un consiglio specifico su come sfruttare al meglio lo spazio a disposizione o quale materiale scegliere per il piano di lavoro può fare la differenza.

A tale scopo, non esitate a rivolgervi a un esperto di cucine lineari che possa consigliarvi in che modo distribuire le varie parti.

Potrebbe interessarti ...
Arredamento in cucina: 6 errori comuni
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Arredamento in cucina: 6 errori comuni

Ecco 6 errori che spesso commettiamo nell'arredamento della cucina, uno spazio che con i giusti accorgimenti può diventare molto accogliente.



  • Felip Guiñón, S. Diseño de interiores. Rediseño y reforma de una cocina. 2018
  • Montes, E., Lloret, I., & López, M. Diseño y gestión de cocinas. Manual de higiene alimentaria aplicada al sector de la restauración. 2009.
  • Ventura, A. T., & González, S. C. Ideas prácticas en decoración. Lexus Editores, Lima (Perú). 2006.