Come curare la bronchite in modo naturale

11 settembre 2017
Possiamo scegliere tra rimedi naturali per uso topico o per via interna: entrambi sono di grande aiuto nel contrastare la bronchite e migliorare il quadro dei sintomi.

L’infiammazione delle vie respiratorie è un problema comune, soprattutto durante la stagione invernale. Può dipendere da un’infezione virale o da un’anormale produzione di muco. I fumatori, ad esempio, ne soffrono in modo cronico. Vediamo come si può curare la bronchite facendo ricorso ai rimedi naturali.

Cosa c’è da sapere sulla bronchite

Si tratta di un’infiammazione o un’ostruzione dei bronchi causata dallo stesso virus che provoca tosse e raffreddore, oppure da funghi o batteri.

In molti casi, la bronchite è il proseguimento di una banale influenza non curata adeguatamente o il risultato di basse difese immunitarie.

Se trascurata, può evolvere in polmonite, con conseguenze molto gravi.

La bronchite può essere acuta (con una durata di alcune settimane e causata da virus o batteri) o cronica (il risultato di una continua irritazione dei polmoni, come avviene nei fumatori o in chi è costantemente a contatto con agenti inquinanti).

I sintomi principali di questa malattia sono:

  • Catarro
  • Tosse secca
  • Prurito alla gola
  • Respirazione difficoltosa o rumorosa
  • Stanchezza e malessere generale
  • Dolore al petto e febbre

Leggete anche: I rischi di pulire troppo la casa

Rimedi naturali per curare la bronchite

Innanzitutto, in presenza di uno o più sintomi di bronchite, è sempre una buona idea consultare il medico. Oltre a osservare il riposo e seguire i consigli medici, potete facilitare la guarigione con queste ricette naturali:

Olio di eucalipto

Allevia il mal di testa e libera le vie respiratorie. 

  • Versate poche gocce di olio essenziale di eucalipto in un fazzoletto; inspirate nel fazzoletto più volte al giorno. Vi aiuterà a combattere i germi e a calmare la tosse.
  • Potete anche inalare i vapori di eucalipto. Riscaldate una casseruola d’acqua, versatevi qualche goccia di olio di eucalipto. Inalate i vapori attraverso il naso con l’aiuto di un asciugamano.

In pochi minuti noterete che il catarro si stacca molto più facilmente.

Zuppa di cipolla

La bronchite si può curare anche a tavola. In caso di raffreddore o tosse, possiamo sfruttare le proprietà antibatteriche della cipolla.

Ingredienti

  • 3 cipolle
  • un chiodo di garofano
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna (12 g)
  • 1 rametto di timo
  • 4 tazze di acqua (1 litro)
  • ½ tazza di latte (125 ml)

Preparazione

  • Sbucciate e tagliate le cipolle; mettetele in una casseruola.
  • Aggiungete il chiodo di garofano, lo zucchero e il timo.
  • Aggiungete l’acqua fino a coprire tutti gli ingredienti.
  • Cuocete a fuoco lento per 2 ore.
  • Eliminate l’acqua in eccesso, spegnete e lasciate raffreddare.
  • Scaldate il latte e mettetelo in una tazza.
  • Aggiungetevi la preparazione già colata, fino a riempire la tazza.
  • La zuppa deve essere consumata calda.
  • Ripetete 2 volte al giorno.

Aglio

L’aglio è antibatterico e antivirale. Grazie a queste proprietà, ci può aiutare in caso di bronchite (in particolare la bronchite cronica causata da allergie, in quanto l’aglio contiene quercetina, un antistaminico naturale).

I più temerari possono masticare uno spicchio d’aglio crudo ogni mattina, gli altri possono tritarlo e aggiungerlo ai loro piatti.

Volete saperne di più? Leggete Come utilizzare l’aglio per prevenire la perdita della vista

Tisane calde

Non c’è niente di più confortante, quando siamo malati, di una tazza di tè o un piatto di minestra calda. Idratano la gola, azione che si traduce in meno irritazione, dolore o prurito quando si tossisce.

Provate un infuso allo zenzero e miele, una minestra di verdure o una tazza di latte caldo e miele prima di andare a letto.

Gargarismi con acqua e sale

Potrebbero essere un po’ fastidiosi, ma calmano l’infiammazione della gola e riducono la presenza di catarro. Di conseguenza, anche le mucose e le vie respiratorie saranno meno irritate.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaino di sale (5 g)

Preparazione

  • Riscaldate una tazza di acqua e aggiungetevi un cucchiaino di sale.
  • Mescolate bene.
  • Quando la temperatura dell’acqua sarà sopportabile, realizzate il gargarismo, facendo attenzione a non ingoiare l’acqua.
  • Ripetete più volte al giorno.

Ortica

Questa pianta selvatica possiede molte proprietà. Una di queste è la capacità di alleviare l’asma, le allergie e la bronchite acuta.

Si può consumare in infuso, molto facile da preparare.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 2 cucchiai di foglie d’ortica secche (20 g)
  • 1 cucchiaio di miele (25 g)

Preparazione

  • Mettete l’acqua in un pentolino e portatela ad ebollizione.
  • Versatevi le foglie di ortica.
  • Coprite e lasciate riposare 15 minuti.
  • Filtrate e dolcificate con un po’ di miele.
  • Bevete questo infuso il più caldo possibile, almeno due volte al giorno.

Mandorle

Questa buonissima frutta secca contiene molte sostanze nutritive (come calcio, potassio e magnesio) utili per combattere i batteri o i germi che causano la bronchite.

Potete consumarle come preferite: sotto forma di latte, frullate con il succo d’arancia o il latte caldo, etc. Vi consigliamo di tritarle finemente per non irritare la gola.

Leggete anche: Perché bisogna mettere in ammollo la frutta secca e i semi?

Cataplasma di farina e miele

Oltre ai rimedi per uso interno, anche i trattamenti topici o esterni sono molto efficaci. È il caso del cataplasma.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 tazza di farina di semi di lino (150 g)
  • 2 cucchiai di miele (50 g)

Preparazione

  • Fate bollire l’acqua in un pentolino; toglietela dal fuoco.
  • Aggiungete a poco a poco la farina di semi di lino senza mai smettere di mescolare, fino a ottenere un composto denso.
  • Aggiungete il miele e continuate a mescolare.
  • Impregnate una garza o un panno asciutto e pulito con uno o due cucchiai dell’impasto. Ripiegate i bordi del panno per evitare di versare il contenuto.
  • Applicate il panno direttamente sul petto e lasciatelo finché non si sarà raffreddato.
  • Ripetete più volte al giorno.
Guarda anche