Curare la spina calcaneare in modo naturale

21 marzo 2017
Per alleviare il dolore provocato dalla spina calcaneare, possiamo ricorrere a diversi rimedi che combineremo con l’uso di calzature comode, almeno finché non miglioreremo la nostra condizione. 

Questa protuberanza nell’osso che compare quando il tallone è saturo a causa della troppa pressione è conosciuta come spina calcaneare.

Può provocare dolore e difficoltà nell’usare alcuni tipi di calzature (soprattutto quelle con i tacchi alti). In questo articolo vi spiegheremo come curare questo problema in modo naturale.

Cos’è la spina calcaneare?

Quando c’è un’infiammazione dei tendini del piede, si produce la condizione che prenderemo oggi in esame: la spina calcaneare.

Compare sotto forma di una protuberanza con una specie di punta e può provocare molto dolore, soprattutto quando si realizza uno sforzo o si passano molte ore da fermi.

Conosciuta anche come deformità di Haglund, colpisce soprattutto le donne a causa dell’uso di scarpe con il tacco.

I sintomi compaiono di solito di mattina o quando si cammina dopo il riposo notturno.

Le principali cause della spina calcaneare sono:

  • Stress
  • Calzature inadeguate
  • Sport intenso
  • Sovrappeso
  • Posizione scorretta quando si cammina
  • Stare molte ore in piedi

I sintomi sono molto semplici da individuare perché, oltre alla protuberanza, si prova un forte dolore quando si palpa la zona del tallone di Achille o quando si realizza uno sforzo sul tendine.

Esiste un altro tipo di spina calcaneare, lo sperone plantare, che viene diagnosticato attraverso una radiografia e genera una protuberanza orientata verso le dita.

Visitate questo articolo: Come combattere il sovrappeso con il limone

Esercizi per trattare la spina calcaneare

Anche se può sembrare contraddittorio realizzare degli esercizi se soffriamo di questo problema, è pur vero che il tallone deve rafforzarsi e allo stesso tempo riposare a sufficienza per evitare che il dolore si acutizzi.

Gli allungamenti sono molto importanti e devono essere realizzati non solo quando compaiono i primi sintomi, ma anche come metodo di prevenzione.

Esercizio 1

  • Seduti su una sedia o sul letto, stirate il piede in avanti (in modo tale che rimanga allineato con la gamba).
  • Le dita devono rimanere il più possibile flesse verso il basso.
  • Successivamente portate le dita verso l’alto.
  • Ripetete 10 volte ogni movimento.

Esercizio 2

  • Un’altra opzione è realizzare cerchi di 360° con il tallone.
  • Realizzate la rotazione in senso orario ed antiorario.
  • Effettuate almeno 10 ripetizioni per ogni tallone.

Esercizio 3

  • Un esercizio che può essere utile consiste nel fermarsi davanti ad una parete ed appoggiarvi la punta del piede.
  • L’idea è quella di esercitare una lieve pressione con il corpo affinché il tallone si rafforzi.

Esercizio 4

Alcune persone utilizzano le palline (come quella da tennis) per realizzare degli esercizi e trattare la spina calcaneare.

  • A piedi scalzi appoggiate la pallina sulla pianta del piede ed esercitate una certa pressione mentre realizzate diversi movimenti circolari o laterali.

Di sera, molti pazienti affetti da questo problema utilizzano la cosiddetta ferula notturna, la quale permette di mantenere disteso il piede e far riposare meglio la fascia plantare.

Di giorno si possono usare delle solette ortopediche speciali che riducono il dolore e correggono la calcificazione ossea.

Queste solette presentano un’area morbida in corrispondenza della spina per attutire gli urti. Vengono realizzate su misura, dunque sarà necessario consultare un medico.

Nel caso in cui si realizzai sport, è fondamentale il riscaldamento previo allo svolgimento dell’attività fisica, infatti ciò eviterà lesioni che potrebbero peggiorare il quadro clinico.

È molto importante anche indossare calzature adeguate alla disciplina che si svolge (questo è un consiglio valido anche per chi non fa sport).

Rimedi naturali per la spina calcaneare

Gli esercizi, gli allungamenti e l’uso degli elementi ortopedici possono essere associati ad alcune ricette naturali che hanno la funzione di ridurre il dolore e facilitare la vita quotidiana di chi soffre di spina calcaneare.

Aceto di mele

Questo ingrediente usato in molti piatti può trasformarsi in un alleato per la salute dei piedi.

  • Dovete semplicemente inzuppare un batuffolo di cotone in un po’ d’aceto e strofinarlo delicatamente sull’area da trattare.
  • Un’altra opzione è quella di riempire un secchio con dell’acqua tiepida ed aggiungere un po’ di aceto. Immergetevi il piede e lasciate agire per diversi minuti (finché l’acqua non si sarà raffreddata).
  • Una terza opzione è versarlo in un contenitore con nebulizzatore e bagnare una salviettina che verrà collocata nella pianta in modo che stia a contatto con il piede (nel caso in cui non si usino calzini).

Ghiaccio

Quando i dolori si manifestano, bisogna ridurre l’infiammazione. Un eccellente modo per farlo è tramite l’applicazione di freddo o ghiaccio.

  • Mettete vari cubetti in una busta di plastica ed applicate sulla zona da trattare.
  • Si può anche introdurre il piede in un recipiente con acqua fredda e cubetti di ghiaccio.

Curcuma

Questa spezia di colore arancione che apporta molto sapore ai piatti è eccellente per ridurre il dolore e l’infiammazione in generale e quella causata dalla spina calcaneare in particolare.

Tali effetti sono causati da un composto chiamato curcumina.

Oltre ad aggiungerla a vari piatti, si possono realizzare massaggi con curcuma e un po’ d’acqua (formando un impasto).

Volete saperne di più? Leggete: Ecco perché la curcuma aiuta le persone affette da Alzheimer

Sale

I bagni d’acqua con sale hanno permettono di disinfiammare e rilassare i piedi. Per questo motivo, sono consigliati quando si passano molte ore in piedi o con scarpe inadeguate.

Realizzate questi pediluvi tutte le sera appena tornati a casa.

Semi di lino

I semi di lino si possono applicare in diversi modi, ad esempio sotto forma di impacchi.

Riscaldatene un pugno ed avvolgeteli in un panno. Collocate sull’area da trattare e, alla fine, fate un bagno alternando acqua fredda e calda.

Guarda anche