Come curare lesioni e malattie delle dita dei piedi

27 novembre 2015
È molto importante scegliere scarpe adatte da indossare per evitare di schiacciare le dita dei piedi. Una volta tornati a casa, inoltre, è buona abitudine togliere sempre le scarpe per far respirare i piedi e fare in modo che non soffrano.

Le dita dei piedi sono una parte del corpo che solitamente viene trascurata. Non ci pensiamo finché non compare una vescica oppure l’alluce valgo (hallux valgus), una deformazione dell’articolazione del piede molto fastidiosa.

Che cosa possiamo fare? Che tipo di precauzioni si possono prendere per prendersi cura delle dita dei piedi?

In questo articolo, vogliamo parlarvi dei problemi più comuni che interessano i piedi e darvi alcuni suggerimenti su come prendervi cura di questa zona del corpo.

Le dita dei piedi e i loro problemi più comuni

Passiamo la maggior parte della giornata con i piedi chiusi in un paio di scarpe che non sempre sono le più adeguate.

Magari non ci facciamo caso, ma con il passare degli anni, l’uso prolungato di determinati tipi di scarpe finisce per deformare le dita dei piedi e atrofizzarli a causa della difficoltà nel movimento.

È molto importante compensare in qualche modo questo imprigionamento cinetico. Non si tratta solo di fare attenzione alle scarpe che indossiamo, ma di svolgere anche degli esercizi con le dita dei piedi per evitare che si atrofizzino.

A questo punto, vediamo quali sono i problemi più comuni che interessano le dita dei piedi.

Scoprite anche quali sono i migliori rimedi fatti in casa per piedi perfetti.

1. Alluce valgo (hallux valgus)

Anche se tutti sanno che la causa principale dell’alluce valgo sta nell’uso prolungato di scarpe inadatte, questa non è l’unica causa.

Anche chi non ha mai usato certi tipi di scarpe, infatti, può presentare questa deformità del piede. Cosa determina l’alluce valgo?

  • C’è una predisposizione genetica allo sviluppo di questo problema. È un’anomalia che molte volte viene ereditata, quindi è congenita.
  • In caso di predisposizione genetica, l’uso di scarpe inadatte non fa che accentuare il problema o accelerarne la comparsa.
  • Avere i piedi piatti: in particolare, avere l’alluce più lungo del secondo dito, il secondo più lungo del terzo e così via (piede egizio). Un alluce eccessivamente grosso è la causa più frequente della comparsa di questo problema.

Questo perché l’alluce, essendo più grande, viene schiacciato all’interno della scarpa e devia. Con il tempo, compare l’alluce valgo.

Come si può trattare l’alluce valgo?

  • Chiaramente non sempre si può evitare che compaia, quindi se nella vostra famiglia, vostra madre, nonna o zia hanno l’alluce valgo, vi consigliamo di evitare di indossare scarpe molto strette fin da subito.
  • È importante fare esercizi che favoriscano la mobilità del piede, come camminare, muovere le dita cercando di afferrare piccoli oggetti a terra (panni, asciugamani).
  • Se avete già il problema dell’alluce valgo, l’importante è prevenire le infiammazioni. Fate dei pediluvi rilassanti e aggiungete rosmarino o lavanda.
  • Dovete sapere che l’alluce valgo può impedirvi di camminare in modo corretto, il che comporta problemi alla schiena. A lungo andare, potrebbe rendersi necessario un intervento chirurgico per eliminare l’alluce valgo.

2. Unghie incarnite

Unghia-incarnita

Il problema delle unghie incarnite nelle dita dei piedi è tanto frequente quanto doloroso. Vi è mai capitato?

  • Le unghie incarnite dei piedi possono essere una conseguenza dell’uso di scarpe molto strette e solitamente questo problema interessa soprattutto l’alluce.
  • Un altro problema che può favorire l’onicocriptosi, cioè l’unghia incarnita, è il modo in cui tagliamo le unghie delle dita dei piedi. Alle volte le tagliamo troppo oppure il profilo dell’unghia, invece di essere arrotondato, presenta angoli o punte che possono penetrare facilmente nella pelle.
  • Un altro aspetto da tenere in considerazione è il fatto che molte persone nascono con le unghie ricurve verso il basso e che sprofondano nella carne. Ovviamente questa caratteristica accentua maggiormente il problema delle unghie incarnite.

Leggete anche: Scopri il tuo stato di salute attraverso i piedi.

Come si può prevenire il problema delle unghie incarnite?

  • Immergete i piedi in acqua calda.
  • Tagliate le unghie senza esagerare, non devono essere troppo corte né presentare angoli o punte che possano danneggiare la pelle circostante.
  • Evitate di indossare scarpe molto strette che schiaccino le dita dei piedi, in particolare l’alluce.

3. Calli, infiammazioni e dolore alle dita dei piedi

Pediluvio

Chi di voi non ha mai avuto una vescicola, un’infiammazione o dei fastidiosi calli ai piedi? Sono problemi molto comuni e in genere anche molto fastidiosi.

I piedi sono costituiti da 26 ossa, di cui 14 solo nelle dita. Se le dita fanno male, allora fatichiamo a camminare bene e questo ci impedisce di affrontare la nostra giornata con serenità e comodità.

Cosa causa questo genere di problemi?

  • L’uso di scarpe col tacco o scarpe molto strette.
  • Una scarsa idratazione dei piedi.
  • Una scarsa esfoliazione.
  • I calli o duroni solitamente compaiono sui talloni o ai lati del piede, in corrispondenza dell’alluce o del mignolo a causa di sfregamenti. Possono diventare problemi molto dolorosi.

Volete saperne di più? Scoprite anche i migliori oli essenziali per piedi belli e sani.

Cosa si può fare per trattare calli e duroni?

  • Se passate molto tempo indossando scarpe strette, quando arrivate a casa fate un pediluvio rilassante e assicuratevi di esfoliare bene i talloni, di massaggiare le dita e di applicare olio essenziale di rosa mosqueta prima di andare a dormire. Indossate un paio di calzini durante la notte.
  • Per eliminare i calli, preparate un infuso con 100 grammi di ortiche in un litro d’acqua. Versatelo poi in una bacinella ed immergetevi i piedi per 20 minuti.
  • Successivamente, sfregate i piedi con la pietra pomice.
Guarda anche