Depurare i reni con un frullato di carote e cetriolo

3 marzo 2018
Depurare i reni con regolarità aiuta a disintossicarli e a evitare complicazioni. Grazie alle proprietà della carota e del cetriolo, si stimola anche la diuresi.

I reni giocano un ruolo determinante nella disintossicazione dell’organismo, visto che dal loro funzionamento dipende l’eliminazione di una grande quantità di tossine filtrate dal sangue. Oggi vi sveliamo una ricetta naturale per depurare i reni.

Questi organi lavorano senza sosta per rimuovere i residui tossici attraverso l’urina; inoltre mantengono in equilibrio i sali minerali e altri nutrienti essenziali.

Nonostante ciò, anche per i reni (così come per altri organi) le cattive abitudini e alcune malattie possono risultare dannose e deteriorarne il funzionamento, causando pericolosi disturbi.

Sebbene questi problemi non si presentino sempre in forma acuta, possono causare fastidiosi disturbi fisici che interferiscono sulla qualità della vita.

Per questo motivo, è importante prevenire complicazioni, mettendo in pratica alcuni rimedi naturali e disintossicanti che aiutano a stimolare l’eliminazione delle tossine che alterano il funzionamento dei reni.

A tal proposito, oggi vogliamo proporvi la ricetta di un salutare frullato di carota e cetriolo, le cui proprietà aiutano a ripristinare il funzionamento di questi organi.

Provatelo!

Frullato di carota e cetriolo per depurare i reni

Succo di carote

Il frullato di carota e cetriolo è una bevanda antiossidante e antinfiammatoria, molto popolare perché in grado di depurare i reni e l’organismo in generale.

La sua alta concentrazione di nutrienti essenziali, aiuta a riequilibrare le funzioni dell’apparato escretore, determinante per eliminare le tossine del sangue.

Vi consigliamo di leggere: 9 motivi per bere acqua di cetriolo

Benefici della carota

Nota per i suoi alti valori nutrizionali, la carota è uno degli ortaggi più consigliati nel trattamento dei disturbi renali legati all’accumulo di tossine nel sangue.

  • Contiene grandi quantità di vitamine A, B, C ed E, la cui assunzione inibisce gli effetti negativi dei radicali liberi sulle cellule.
  • Contiene una sostanza che si chiama falcarinolo e che protegge la carota dall’attacco di funghi e agisce come anticancerogeno.
  • I suoi enzimi proteggono l’apparato digerente e aiutano a prevenire la stitichezza.
  • Favorendo la riduzione delle tossine nel sangue, alleggerisce il carico per i reni, riducendo il rischio di infiammazioni.

Benefici del cetriolo

Cetriolo

Famoso per essere uno tra gli alimenti a più basso contenuto calorico, il cetriolo è un importante alleato per la salute renale e delle vie urinarie.

  • Il cetriolo è composto per un 95% di acqua, il che lo rende un potente diuretico che aiuta a eliminare i liquidi trattenuti dal corpo.
  • Apporta importanti quantità di antiossidanti, vitamine e minerali che una volta assimilati, favoriscono la decomposizione delle tossine presenti nei reni.
  • Favorisce la diuresi e l’eliminazione dei microbatteri presenti nelle vie urinarie.
  • Contiene un flavonoide conosciuto con il nome di fisetina, in grado di prevenire il deterioramento e l’infiammazione dei tessuti renali.
  • Il suo apporto di beta-carotene e quercetina riduce il rischio di malattie croniche.
  • Rinforza il sistema immunitario e previene la comparsa di infezioni virali e batteri.

Come preparare il frullato di carota e cetriolo per depurare i reni?

Depurare con succo di carote e cetriolo

Aggiungendo all’effetto disintossicante della carota, il potere diuretico del cetriolo, otteniamo una bevanda salutare per depurare i reni e proteggerli dal danno causato dall’eccesso di tossine.

Associata a una dieta equilibrata, questa bevanda può aiutare a prevenire complicanze ai reni e alle vie urinarie, riducendo il rischio di alcuni infezioni comuni.

Ingredienti

  • 2 carote
  • 1 cetriolo
  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)
  • 1/2 succo di limone (opzionale)

Preparazione

  • Lavate bene le verdure, sbucciatele e tagliatele a dadini per frullarle più facilmente.
  • Dopo averle tagliate, mettetele nel bicchiere del frullatore e aggiungete un bicchiere di acqua.
  • Frullare il tutto per alcuni secondi, fino a ottenere un composto omogeneo e privo di grumi.
  • Servitelo immediatamente e a piacimento, aggiungete al succo, mezzo limone.

Modalità d’assunzione

  • Se il vostro obbiettivo è depurare i reni, bevete il succo a digiuno, per almeno 3 settimane consecutive.
  • Se volete inserirlo nella vostra dieta, bevetelo 2 o 3 volte a settimana.

Come sapere se bisogna depurare i reni?

Condurre uno stile di vita sedentario e seguire una dieta poco salutare, è sufficiente per prendere in considerazione un processo di disintossicazione dei reni.

Tuttavia, in linea di massima, è importare mettere in pratica questo processo quando si riscontrano sintomi quali:

  • Variazioni nella minzione.
  • Urina di colore torbido e dall’odore forte.
  • Infiammazione addominale.
  • Mal di schiena (nella zone dei reni).
  • Eruzioni cutanee.
  • Sensazione di spossatezza.
  • Nausea e vomito.
  • Capogiri.
  • Sapore metallico in bocca.

Il manifestarsi anche lieve di questi sintomi può indicare che i reni presentano delle difficoltà. Se tendono a un peggioramento, è fondamentale consultare il medico di fiducia per identificare se l’origine è una malattia di maggiore gravità.

Guarda anche