Dieta depurativa di 15 giorni per ridurre il girovita

Anche se non si consiglia di eccedere in nessun momento, se il nostro obiettivo è quello di ridurre il girovita, è fondamentale prestare particolare attenzione alla cena, che deve essere il pasto più leggero.

Ridurre il girovita è uno degli obiettivi di chi vuole migliorare sia il proprio fisico sia la propria salute.

L’accumulo di grasso in questa zona della pancia è molto comune sia nelle persone magre che in quelle più in carne, cosa che genera una grande frustrazione quando le diete non producono i risultati sperati.

Scoprite in questo articolo una dieta depurativa di 15 giorni per ridurre il girovita e disintossicare l’organismo in modo sano ed equilibrato.


I segreti della dieta

Affinché questa dieta risulti efficace e ci aiuti a ridurre il girovita in 15 giorni, dobbiamo tenere presenti alcuni consigli di base.

Trascorso questo periodo, avendo seguito alla lettera queste buone abitudini, noteremo di aver perso grasso addominale in modo progressivo e in futuro riusciremo anche ad evitare di ingrassare senza troppi sacrifici.

1. Grassi sani

Non tutti i grassi sono uguali. Infatti i grassi sani sono fondamentali per una buona salute e per attivare il metabolismo, che ha il compito di aiutarci a bruciare calorie.

Se optiamo per grassi dannosi, come quelli contenuti nei dolciumi, nelle fritture, nel burro o nei salumi, ingrasseremo velocemente e favoriremo l’accumulo di grasso sul girovita.

I grassi che invece dovremmo assumere sono:

  • Olio di cocco ed extra vergine di oliva
  • Avocado
  • Frutta secca e semi non fritti e privi di sale
  • Ghi o burro chiarificato
  • Tuorlo d’uovo
  • Pesce azzurro

Leggete anche: 7 motivi per mangiare più frutta secca

2. Proteine di buona qualità

Assumere proteine ci aiuta a ridurre il girovita. Per questo motivo, negli ultimi anni sono diventate di moda le diete proteiche che, tuttavia, presentano anche alcuni svantaggi.

Non possiamo abusare delle proteine di origine animale, perché possono danneggiare il corretto funzionamento di fegato e reni.

Per tale motivo, le assumeremo in piccole dosi, preferendo uova e pesce, ed opteremo anche per il consumo di proteine vegetali che riceveremo tramite:

  • Legumi
  • Frutta secca e semi
  • Funghi
  • Alghe
  • Avocado

3. Ridurre i carboidrati raffinati

Al giorno d’oggi abusiamo dei carboidrati raffinati soprattutto di pasta, pizza, pane, dolciumi vari, ecc.

Questi cibi processati e privi di fibre causano gonfiore, stitichezza e sovrappeso e, di conseguenza, rendono più difficile ridurre il girovita.

Sarebbe preferibile ridurne il consumo preferendo, nei limiti del possibile, altri cereali e farine integrali (farro, segale, kamut, ecc.).

4. Eliminare zucchero ed alcol

I due ostacoli principali per la riduzione del girovita sono senza dubbio zucchero ed alcol, così come le bevande gassate e zuccherate.

Se le eliminiamo dalla nostra dieta, potremo notare un notevole miglioramento senza dover apportare ulteriori cambiamenti, soprattutto per le persone che li assumono giornalmente.

5. Aumentare il consumo di verdure

In qualsiasi dieta equilibrata e depurativa non possono mancare le verdure, sia crude in insalate che cotte.

Dobbiamo anche mangiare la frutta, ma senza abusarne, perché alcune contengono molto fruttosio, cosa che potrebbe rendere più difficile la nostra perdita di peso.

6. Regolare gli ormoni

maca per libido

Gli ormoni possono essere, in alcuni casi, la causa dell’accumulo di grasso nel girovita.

Se sospettiamo di avere qualche scompenso ormonale (mestruazioni dolorose, menopausa, ecc.), possiamo aggiungere alla nostra dieta qualche integratore dalle proprietà regolatrici, come ad esempio la maca.

La maca è tubero di origini andine che, oltre a regolare gli ormoni di uomini e donne, apporta energia, migliora la salute di pelle e capelli e favorisce la libido in modo naturale.

Ridurre il girovita in 15 giorni

La colazione

Alcune proposte per una colazione sana:

  • Frullato verde di verdure fresche, frutta, maca ed olio di cocco extra vergine.
  • Avena cotta accompagnata da una bevanda naturale, cannella e frutta secca.
  • Pane tostato integrale con ghi e marmellata senza zucchero.
  • Panino integrale con avocado e frittata.

Vi consigliamo di leggere: 6 gocce di olio di cannella per eliminare il grasso addominale

Il pranzo

Ogni pasto dovrebbe poter contare su tre portate:

  • Un’insalata con semi e germogli.
  • Una porzione di carboidrati: pane integrale, pasta integrale, patate, quinoa, miglio, ecc.
  • Una porzione di proteine: carne, pesce, uova o legumi.

La cena

La cena deve essere sempre più leggera rispetto al pranzo, infatti se mangiamo troppo o non seguiamo la dieta, ingrasseremo con maggiore facilità.

Consigliamo di preparare cene a base di:

  • Verdure cotte o al vapore, creme, purè o zuppe.
  • Proteine di facile digestione: pesce bianco, pollo, uova o avocado.
  • Un frutto come mela, pera, ananas o papaya.