Dimenticare un ex con i consigli di Walter Riso

1 Febbraio 2019
Professore universitario, psicologo, ma soprattutto autore di bestseller di auto-aiuto, Walter Riso rivela una serie di suggerimenti per dimenticare un ex una volta per tutte

Quando passiamo molto tempo con una persona, creiamo con lei un legame speciale. Questo legame emotivo può diventare così forte da impedirci di dimenticarla, anche quando ormai è tutto finito. Per cercare di affrontare meglio questa situazione e riuscire a dimenticare un ex, abbiamo deciso di ricorrere a un esperto in materia, lo scrittore Walter Riso.

Quando una storia finisce, soprattutto se è durata per molti anni, voltare pagina è alquanto complicato. Spesso, inoltre, è necessario affrontare il problema con l’aiuto di qualcun altro, altrimenti si rischia di ricadere sempre negli stessi comportamenti controproducenti. Speriamo quindi che questi 5 consigli di Walter Riso per dimenticare un ex, possano esservi di aiuto.

“La paura del dolore ci impedisce di prendere la nostra strada.”

Come dimenticare un ex secondo Walter Riso

Ragazzo piange mentre ragazza triste lo guarda da dietro

Sebbene attualmente molte relazioni abbiano un certo carattere “temporaneo”, lo psicologo e autore di bestseller di auto-aiuto Walter Riso afferma che molte persone non riescono ad affrontare con successo la fine di un ciclo amoroso. Vivono intrappolate, per anni, in quello che viene definito il limbo del “sarebbe potuto essere”, ma non è stato.

Non è facile chiudere un capitolo così delicato della propria vita. Nel migliore dei casi ci si saluta in modo educato, ognuno raccoglie parte dei cocci e si va avanti, mantenendo una relazione cordiale. Ad ogni modo, bisogna incassare un duro colpo, siamo stati noi o meno a fare questa scelta.

Chi è Walter Riso?

Walter Riso è un rinomato psicologo argentino, nato però a Napoli da dove la sua famiglia partì quando ancora era piccolissimo. Ha alle spalle quasi 30 anni di esperienza nel campo della psicologia clinica.

Alterna il suo lavoro di psicoterapeuta con l’esercizio della cattedra universitaria, conducendo ricerche nella pratica clinica e firmando pubblicazioni scientifiche e di divulgazione psicologica.

Ha pubblicato 25 libri, vendendo oltre 2 milioni di copie in tutto il mondo. Le sue opere sono state tradotte in più di 12 lingue, tra cui il cinese, l’olandese, il tedesco, il greco, lo sloveno, l’inglese e, ovviamente, l’italiano. Tra i suoi libri più importanti ricordiamo Cenerentola è una sfigataAmori altamente pericolosi e Se fa male, non vale.

Come allontanarsi da un ex?

Quando una relazione finisce, si passa attraverso diverse fasi. A volte si è colti dal desiderio di vedere di nuovo l’ex e ricominciare tutto daccapo, come se non fosse successo nulla. Finché non capiamo che occorre lasciar andare via quella persona, per il nostro e il suo bene.

Seguite questi 5 consigli di Walter Riso per capire come fare per dimenticare un ex.

1. Eliminarlo dai social network

Attualmente le piattaforme digitali sono una parte integrante della vita di tutti i giorni. Siamo abituati a seguire i movimenti di amici e familiari. Per far scomparire un ex dalla nostra vita reale, sarà necessario, prima, farlo sparire anche da quella digitale. Cancellatelo da Facebook, smettete di seguirlo su Twitter o Instagram, cancellate il suo numero di telefono e bloccatelo su WhatsApp.

2. Evitare di parlarne

Sebbene condividere il proprio dolore con amici e confidenti possa avere un valore terapeutico, non conviene parlare sempre dell’ex. Cambiate argomento, affrontatene altri, leggete, informatevi. Spostate la vostra attenzione altrove.

3. Costruire un nuovo progetto di vita

È fondamentale passare il tempo a rivedere i vecchi obiettivi, accantonati prima dell’inizio della relazione e  crearne di nuovi. Se ci pensate bene, finalmente avete la possibilità di essere liberi e fare tutto quello che avete sempre desiderato.

4. Non cercarlo

La dignità è un valore che non ammette compromessi. Umiliarsi o assediare l’ex sono tutti atteggiamenti che abbasseranno le possibilità di una separazione sana, aumentando anche la sensazione di dipendenza personale.

5. Non idealizzarlo

Dopo qualche tempo dalla rottura, uno degli errori più frequenti è l’idealizzazione. Molte volte avviene perché è il frutto del bisogno di giustificare i bisogni del proprio ego, idolatrando l’altro. Il consiglio è quello di identificare le distorsioni per poi osservare la realtà per quella che è.

Scoprite: Perché il mio ex vuole essermi amico?

Per dimenticare un ex, la speranza è nemica

Secondo Walter Riso, uno degli ostacoli più frequenti quando si tratta di allontanarsi da un ex è la speranza. Anche se all’inizio è positiva, perché spinge ad agire e perseverare, quando si presenta dopo molto tempo, questa grande virtù può diventare il nostro peggior nemico.

Finché si manterrà viva la speranza (di tornare insieme), sarà impossibile allontanarsi da quella persona e dal suo ricordo che viene influenzato emotivamente. La paura del dolore della perdita può alterare le percezioni affettive. A volte la speranza viene mantenuta nonostante i chiari segnali di disinteresse da parte dell’altro o se questi si sposa e ha dei figli.

D’altra parte, molte persone creano legami basati sull’attaccamento. Hanno paura di rimanere soli o alimentano una bassa autostima, credendo che nessun altro li amerà mai. Con queste premesse, dimenticare un ex diventa ancora più difficile.

Leggete anche: 4 situazioni in cui è una buona idea tornare con un ex

Due ragazzi arrabbiati su divano

Quando una relazione finisce, è molto facile cadere in una spirale di dolore e tristezza. Se è il vostro caso, cercate di fare tesoro di questi 5 consigli di Walter Riso. Vedrete che, a poco a poco, acquisterete maggiore fiducia in voi stessi e consapevolezza del vostro valore in quanto individui. Due elementi che vi serviranno quando incontrerete la persona giusta.