5 consigli per dire addio al grasso sotto le ascelle

· 10 luglio 2017
L'accumulo di grasso sotto le ascelle può dipendere da diversi fattori, ma con una dieta equilibrata e l'attività fisica è possibile ridurlo. Inoltre, è importante anche scegliere correttamente gli indumenti da indossare

Nell’indossare il reggiseno, vi sarà capitato di notare qualcosa che non va, che spezza l’armonia del vostro petto: l’eccesso di grasso sotto le ascelle.

Innanzitutto dovete sapere che è un problema molto comune tra le donne, indipendentemente dall’età o dal peso corporeo.

Si tratta di una zona molto concreta del corpo dove tendiamo ad accumulare del grasso che, a volte, si estende fino alla schiena, formando dei fastidiosi “rotolini” che si notano soprattutto quando indossiamo vestiti attillati.

Cosa fare, quindi? È interessante sapere che, purtroppo, l’intervento chirurgico non risolve il problema, nel senso che il grasso potrebbe ricomparire. Questa condizione non è nemmeno una maledizione, dipende da un fattore genetico.

Questo significa che non c’è altra soluzione se non quella di arrendersi e di accettare quei rotolini tra le ascelle e il petto?

Accettare il proprio corpo è sempre il segreto del benessere, non c’è dubbio, ma questo non significa che non ci si possa prendere più cura di sé per piacersi di più.

Se seguite questi 5 consigli potrete ridurre l’aspetto del grasso sotto le ascelle e notarlo meno.

Vogliamo prima spiegarvi a cosa si deve questo piccolo inconveniente e come prevenirne la comparsa.

Perché accumuliamo grasso sotto le ascelle?

Non c’è motivo di farne un’ossessione. Come vi abbiamo anticipato, è una condizione piuttosto comune tra le donne.

Tuttavia, se il grasso sotto le ascelle si estende fino alla schiena, impedendoci di indossare certi indumenti dato l’effetto antiestetico, allora non farà male adottare delle misure preventive e correttive che consentano di migliorare la nostra qualità di vita.

Vediamo ora quali sono le cause più comuni dell’accumulo di grasso sotto le ascelle:

  • La muscolatura delle braccia ha perso tonicità a causa dell’età o della scarsa attività fisica.
  • Il tessuto mammario in eccesso è un’altra possibile causa di questa condizione ed ha un nome scientifico: polimastia o mammella soprannumeraria.
  • A volte, può dipendere da un lipoma: si tratta di una condizione benigna innocua. Si può estirpare e non causa complicazioni.
  • D’altra parte, c’è da dire che potrebbe trattarsi anche di un accumulo eccessivo di grasso.

Così come accumuliamo grasso sull’addome, sui fianchi, sulle cosce, sui muscoli o sui polpacci, lo stesso vale anche per la schiena, il petto e le ascelle. L’origine di questa condizione è sempre genetica.

Inoltre, se questo grasso compare dall’oggi al domani e in forma di noduli, conviene consultare immediatamente il medico: potrebbe trattarsi di un linfonodo infiammato.

Vi invitiamo a leggere anche: Scoprite la dieta indiana per perdere peso

Strategie per ridurre la presenza di grasso sotto le ascelle

1. Un’alimentazione adeguata

  • Carboidrati di cereali integrali (avena, riso, pasta integrale, pane di segale)
  • Verdura (spinaci, cavoletti di Bruxelles, piselli, carote, carciofi, sedano, cetrioli)
  • Legumi (lenticchie, ceci)
  • Agrumi (arance e limoni)
  • Uova
  • Avocado
  • Banana
  • Frutti rossi
  • Pollo o tacchino
  • Olio di oliva
  • Semi di chia

2. Bevanda “bruciagrassi”

Ingredienti

  • 2 carciofi
  • 1 litro di acqua
  • 3 fette di ananas
  • Il succo di 1 limone
  • 5 mandorle tritate

Preparazione

  • Fate bollire l’acqua con i carciofi.
  • Frullate l’ananas insieme al succo di limone e alle mandorle tritate.
  • Poi, mescolate l’acqua di cottura dei carciofi con il succo d’ananas, il limone e le mandorle.
  • Bevete questa bevanda due volte alla settimana, un’ora prima dei pasti.

3. Routine di esercizi per rafforzare le braccia

Dedicate circa 30 minuti al giorno a questi esercizi per rafforzare e tonificare le braccia. Avrete bisogno di pesi e di vestiti comodi.

  • Iniziate sdraiandovi a pancia in giù e poi sollevate il tronco aiutandovi con le braccia.
  • Ripetete 20 volte l’esercizio per aumentare la resistenza.
  • Poi sdraiatevi a pancia in su e sollevate i pesi 20 volte.

Ripetete la sessione di esercizi per una durata di mezz’ora.

Scoprite anche: I migliori esercizi per tonificare gli addominali

4. Provate il plank

Fare plank non è un esercizio facile, servono resistenza e abilità. Tuttavia, se vi abituate a dedicare a questo esercizio 15 minuti al giorno, presto noterete i risultati.

  • In primo luogo, sdraiatevi a pancia in giù.
  • Poi sollevate il corpo con l’aiuto di un solo braccio e la punta dei piedi.
  • Cercate di mantenere la posizione per 1 minuto. Ripetete l’esercizio con l’altro braccio.

5. Un modo efficace per nascondere il grasso sotto le ascelle: un buon reggiseno

Niente di più, niente di meno. Se il vostro peso è adeguato, se godete di buona salute e l’unico inconveniente è il grasso sotto le ascelle, non c’è di che preoccuparsi: basta scegliere il reggiseno giusto.

  • Evitate i reggiseni con coppe piccole perché, oltre ad essere pericolosi, favoriranno la comparsa di pieghe sui vestiti che si noteranno.
  • Cercate dei reggiseni specifici, di quelli che hanno una copertura laterale superiore. Sono quelli che hanno le coppe più grandi e le spalline più larghe.

Leggete anche: Il reggiseno contribuisce allo sviluppo del cancro al seno?

Grazie ai reggiseni di questo genere, il seno è contenuto, così come i rotolini di grasso. I vestiti vi staranno a meraviglia.

Guarda anche