Distendere i nervi con il miele

6 giugno 2014
Grazie al suo contenuto di triptopfano, il miele possiede effetti sedanti e rilassanti che possono indurre sonnolenza. Se preso insieme ad un bicchiere di latte caldo, vi tranquillizzerà e vi aiuterà a riposare.

Il miele possiede numerose proprietà, tra cui, quella di essere un calmante naturale. Questa proprietà si verifica in seguito ai cambiamenti che il nettare dei fiori subisce per opera delle api.

Allo stesso modo, il miele è conosciuto per le sue proprietà diuretiche, fortificanti, lassative e battericide, oltre ad apportare altri benefici al corpo. Alle qualità nutritive del miele bisogna aggiungere quelle terapeutiche; numerosi studi, infatti, riconoscono le capacità curative di questo prodotto naturale.

Oltre a ciò, il miele può rappresentare un ricostituente per l’organismo delle persone convalescenti. Il miele, infatti, combatte le infezioni garantendo un buono stato di salute. Inoltre, può stimolare l’appetito, regola il transito intestinale e la diuresi, migliora la composizione del sangue e aumenta le difese necessarie all’organismo per combattere le infezioni.

Proprietà calmanti

Il miele presenta numerose proprietà terapeutiche. Per esempio, genera zuccheri semplici come il fruttosio ed il glucosio che vengono rapidamente assorbiti dal sangue; l’importanza di ciò risiede nel fatto che il glucosio è indispensabile per il corretto funzionamento dei neuroni. Per questo motivo, si consiglia di mangiare miele in caso di disturbi nervosi e fatica fisica e psichica. Oltre a ciò, poiché il glucosio viene assorbito prima del fruttosio, aiuta a dare vitalità ai muscoli evitando, così, crampi, contratture e rigidità muscolare. Inoltre, aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

Pertanto, è consigliato per le persone con problemi cardiaci, deficienze muscolari e per chi soffre di disturbi nervosi. L’azione congiunta di flavonoidi, enzimi, carotenoidi, fenoli ed antiossidanti è l’ideale anche per gli sportivi. Grazie all’assorbimento del triptofano, inoltre, il miele può avere effetti sedanti e rilassanti che possono persino indurre il sonno.

Dall’altra parte, è un eccellente calmante della tosse ed espettorante. Aiuta a combattere le irritazioni alla gola, problemi bronchiali semplici e la sinusite. Insieme alla nocciola è l’ideale per combattere la tosse cronica, mentre ad un bicchiere di latte caldo per il mal di gola. Quest’ultima opzione è consigliata anche in caso di stanchezza e per ottenere un effetto rilassante.

Combinazioni e benefici

Le principali proprietà del miele ruotano attorno ai suoi benefici antinfiammatori, antisettici, antibatterici e calmanti:

  • Aiuta le persone che soffrono di ulcere gastriche; si consiglia di prenderne un cucchiaino a digiuno e di non mangiare prima che sia passata un’ora.
  • Il miele d’api unito al limone può migliorare le irritazioni della gola, ridurre la febbre e diminuire la tosse.
  • Ingerire un cucchiaino di miele d’api durante il primo pasto del giorno permette di avere più energie durante il resto della giornata.
  • Persino scottature e ferite possono essere sanate con il miele d’api, grazie agli antisettici presenti in esso. Essi, infatti, favoriscono la cicatrizzazione e prevengono le infezioni, oltre ad accelerare la formazione del  nuovo strato di pelle. Pertanto, si tratta anche di un eccellente disinfettate per ferite cutanee di lieve entità.
  • Migliora il funzionamento del sistema digerente ed è consigliato in caso di stitichezza.
  • Grazie alle sue qualità antisettiche, aiuta a prevenire le infezioni.
  • È in grado di migliorare l’assorbimento di nutrienti come il ferro e il calcio, oltre a garantire il mantenimento della massa ossea nello scheletro. Per tale motivo, si raccomanda di assumerlo insieme ad altri alimenti che contengono calcio.
  • Viene considerato un alimento prebiotico in seguito agli elevati livelli di oligosaccaridi (zuccheri a catena).
  • Possiede elementi antiossidanti che ostacolano la comparsa di malattie come il cancro, disturbi neurodegenerativi, invecchiamento (poiché riduce i danni cellulari causati dai radicali liberi), malattie infiammatorie, malattie cerebrali e cardiovascolari.
Latte caldo e miele è un sedativo infallibile. Aiuta a dormire e calma il nervosismo e l'ansia.
Latte caldo e miele è un sedativo infallibile. Aiuta a dormire e calma il nervosismo e l’ansia.

Controindicazioni del miele

Bisogna considerare alcune controindicazioni in base al soggetto che assume miele e alla quantità da ingerire. Nonostante sia un dolcificante naturale dai numerosi benefici, non è consigliabile fare assumere questo alimento ai neonati. Molte volte le mamme cercano di tranquillizzare i bambini con un po’ di miele. Tuttavia, realizzare troppo spesso questa azione favorisce lo sviluppo delle spore di clostridium botulinum a causa del grado di acidità contenuto dal miele.

Queste spore rappresentano batteri che nella maggior parte dei casi non sono nocivi per gli adulti poiché questi ultimi possiedono la necessaria acidità intestinale. Al contrario, i neonati hanno un sistema digerente che impedisce loro di disintegrare queste spore e, in questo modo, possono arrivare a soffrire di botulismo infantile. Tuttavia, non è possibile addolcire il cibo dei bambini con dolcificanti artificiali se hanno meno di 18 mesi d’età.

Dall’altra parte, il consumo di miele può incrementare gli antiossidanti presenti nel plasma sanguigno. Tuttavia, la maggior parte del miele in commercio è pastorizzato e questo può rappresentare un grande problema. I procedimenti industriali per combattere la cristallizzazione del miele, evitare la presenza di particelle di polline ed il processo di fermentazione, infatti, fanno sì che i benefici antiossidanti di questo alimento si riducano del 30%.

Alternative per controllare il nervosismo

Il nervosismo è comune alla maggior parte delle persone. Si presenta quando si ha qualche paura, qualche dubbio, quando non si è in grado di controllare una situazione e ci si sente incapaci di affrontarla oppure quando ci si trova in una situazione stressante in ambito familiare, personale o lavorativo; tutto ciò provoca un sentimento di fastidio e stress.

Esistono alcune alternative al consumo di miele per distendere i nervi, le quali iniziano con un maggiore controllo della propria mente. In questo modo, la vostra mente sarà in grado di rispondere con maggiore tranquillità di fronte a nuove situazioni che dovete affrontare. Di conseguenza, se la mente si rilassa, allo stesso modo farà il corpo e si eviteranno momenti di nervosismo.

A seguire vi presentiamo alcune alternative al miele alle quali potete ricorrere per mantenere la calma:

camomilla

  • Bere infusi di camomilla o di tiglio.
  • Iniziare a realizzare movimenti corporei lenti e continui.
  • Fare esercizi di respirazione, inspirando ed espirando con calma.
  • La musica può rappresentare un’ottima opzione per tranquillizzarsi.
  • Un bagno caldo serve a rilassare i muscoli e la tensione.
  • Può funzionare anche contare fino a 100 prima di reagire.
  • La mente è molto potente. Per questo motivo, visualizzare un’immagine migliore aiuta a rilassare i nervi.
  • Un ambiente calmo, come la natura, fornisce sensazioni tranquille.
  • Scrivere su un foglio di carta i pensieri negativi che angustiano la vostra vita aiuta a scaricare il nervosismo.
  • Comunicare può fungere da calmante. Raccontare i propri problemi a qualcuno esterno ai fatti e chiedere consiglio aiuta ad avere una diversa prospettiva della situazione.

Guarda anche