Dite addio al gonfiore con questi alimenti

29 maggio 2014
Grazie al suo alto contenuto di fibre e acqua, la frutta fresca può aiutarci a controllare la cattiva digestione. Ricordate di non eccedere nel suo consumo e combinatela per usufruire di tutti i suoi benefici.

La cattiva digestione si fa notare quando abbiamo con frequenza la sensazione di sazietà e di addome gonfio, come se fosse pieno d’aria, soprattutto dopo aver mangiato. Di conseguenza, questo è il risultato di un’alimentazione inadeguata, in cui abbondano le farine e i grassi in particolare. Per trovare una soluzione efficace a questo problema, vi consigliamo alcuni alimenti che possono essere molto utili e che vi aiuteranno in questo processo.

Rimedi per evitare il gonfiore addominale

Soluzione 1 – Frutta fresca

La frutta fresca è ideale per aiutare a risolvere i problemi che causano una cattiva digestione poiché contiene una grande quantità di fibre e acqua, oltre al fatto che il suo apporto di grassi è praticamente inesistente.

Fate attenzione però: la frutta deve essere varia, non bisogna abituare l’organismo a mangiare sempre la stessa frutta e, inoltre, non esagerate nel consumo, specialmente se avete un apparato digerente delicato. Tutto, preso in eccesso, fa male.

Soluzione 2 – Insalate

insalata-cyclonebill

Tutti sappiamo che le insalate sono molto nutrienti, soprattutto quelle che si preparano combinando la verdura con dei frutti come l’ananas o la papaya. Queste sono essenziali per migliorare la cattiva digestione, in particolare se mangiate a inizio giornata o a pranzo, dato che a cena bisogna mangiare qualcosa di molto leggero come una crema di verdure, sempre in piccole porzioni, per far sì che non si vada a letto pieni e per facilitare così la digestione.

Soluzione 3 – Alfa alfa e lenticchie

I germogli di alfa alfa e le lenticchie sono eccellenti per l’organismo perché contengono una grande quantità di vitamine e minerali. Questi alimenti, inoltre, hanno la grande particolarità di poter essere aggiunte nelle insalate o nelle zuppe che preparate a casa.

Soluzione 4 – Cavolo fermentato

Grazie alla fermentazione, la fibra dietetica è molto più facile da digerire e per questo è ideale da aggiungere ad ogni piatto.

Bisogna precisare che il cavolo fermentato ha un sapore molto aspro ed è quindi meglio diluirlo con un po’ d’acqua prima di servirlo.

Soluzione 5 – Miele o melassa da sostituire allo zucchero

miele-alsjhc

I tipi di miele prodotti a partire da cereali integrali fermentati aiutano a migliorare la digestione in modo molto efficace. Tuttavia, non bisogna dimenticare che questi tipi di miele devono essere utilizzati con precauzione poiché sono zuccheri concentrati e pertanto non possono essere usati da persone che soffrono di diabete.

Non dimenticate

É molto importante migliorare le abitudini alimentari poichè in questo modo i problemi digestivi possono essere tenuti sotto controllo con maggiore facilità, specialmente la pesantezza, i gas intestinali e la sensazione di sazietà che può danneggiare e impedire di mantenere una buona qualità di vita.

Guarda anche