Dubbi sull’artrite: domande frequenti

21 Maggio 2020
L'artrite dipende dalla forma fisica, dallo stile di vita, dall'occupazione e dalla genetica. Si manifesta in diverse forme e ne esistono diversi tipi in uomini e donne.

Sebbene molte persone la utilizzino in modo improprio, la parola “artrite” fa riferimento all’infiammazione delle articolazioni. Sebbene l’artrite reumatoide sia la più conosciuta, non indica tutti gli stati infiammatori che possono colpire le articolazioni. In questo articolo cercheremo di risolvere i frequenti dubbi sull’artrite. 

In realtà esistono molti tipi diversi di artrite, si calcola che ve ne siano quasi 100 varietà. Inoltre, esistono diverse malattie associate a questa infiammazione articolare, accompagnata da dolore e rigidità.

Trattandosi di un disturbo multifattoriale e di diversa natura, è complicato sapere con esattezza quante persone ne sono colpite. Le statistiche indicano tuttavia che 1 persona su 6 soffre di questa patologia. Continuate a leggere per trovare risposta alle domande più frequenti sull’artrite.

Domande e dubbi sull’artrire

Chi può soffrire di artrite?

Può colpire a qualunque età. Come già detto, il termine “artrite” fa riferimento semplicemente a un’infiammazione delle articolazioni. Ogni varietà presenta una serie di caratteristiche peculiari e colpisce più spesso determinati gruppi di persone.

Ciononostante, sembra che alcuni fattori come la genetica, l’ambiente e lo stile di vita in generale, ne favoriscano la comparsa. Per esempio, sappiamo che quasi tutti i tipi di artrite si manifestano con maggiore frequenza man mano che l’età avanza, dunque con l’invecchiamento.

Anche lo stile di vita e la forma fisica influiscono notevolmente sulla sua comparsa. L’obesità e il sovrappeso possono provocare un sovraccarico delle articolazioni inferiori del corpo, come il ginocchio. In seguito a ciò, possono essere fattori scatenanti dell’artrite.

Questo, tuttavia, non significa che gli atleti siano del tutto esenti da questa patologia; a volte succede l’opposto. Gli sportivi d’elite sono anch’essi vulnerabili all’artrite a causa del deterioramento delle loro articolazioni.

Il sesso, inoltre, è associato a diversi tipi di artrite. Quasi il 60% delle persone che soffrono di artrite sono donne. Eppure determinate varietà sono più comuni negli uomini, come la gotta.

Dubbi sulla artrite e donna con mano dolorante
L’artrite tende a colpire più le donne che gli uomini.

Potrebbe interessarvi: Prevenire l’artrosi prima dei 35 anni

Quali sono le cause conosciute?

È stato possibile determinare alcune causa di artrite. Per esempio, sappiamo che determinate infezioni possono contribuire al suo sviluppo, tra queste la tubercolosi, la gonorrea o la malattia di Lyme.

Vale lo stesso per la gotta, un eccessivo accumulo di acido urico che si deposita nelle articolazioni. D’altro canto, dobbiamo dire che anche il tipo di occupazione può essere una delle cause di artrite. Rimanere nella stessa postura per ore e in modo prolungato può, a lungo andare, infiammare le articolazioni.

Dubbi sull’artrite: quali sono i sintomi tipici?

L’artrite tende a manifestarsi con dolore e difficoltà di muovere l’articolazione colpita. In alcuni casi è accompagnata da rigidità della zona e gonfiore. Può interessare un sola articolazione o molte contemporaneamente. Può essere anche simmetrica o no.

Ogni tipo ha le sue peculiarità, e mentre si manifestano i sintomi, può variare. Ad esempio l’artrite reumatoide è una forma di artrite simmetrica che colpisce le piccole articolazioni, come quelle della mano. La gotta, dal canto suo, si manifesta sotto forma di artrite, in una sola articolazione.

Ossa del piede e gotta
La gotta è una forma di artrite che solitamente tende a colpire gli alluci degli individui di sesso maschile.

Potrebbe interessarvi: Alimentazione per le articolazioni: consigli e divieti

Quale trattamento seguire, tra i dubbi sull’artrite

La maggior parte delle forme di artrite non ha cura. Alcune tipologie sì, come quelle associate a un’infezione, visto che se si interviene è possibile guarirne. Sebbene non vi sia cura per tutte le forme di artrite, esistono trattamenti utili a ridurre e a calmare i sintomi.

Possono essere impiegati antinfiammatori non steroidei (FANS) per ridurre l’infiammazione e controllare il dolore. Questi farmaci costituiscono quasi sempre il primo intervento terapeutico. Inoltre, è importante sapere che ogni trattamento deve essere personalizzato e adattato al tipo di artrite.

Se pensate di soffrire di questa patologia, dovete rivolgervi al medico. Il professionista si occuperà di indagare in modo approfondito sulle cause e di stabilire un piano terapeutico su misura. Da parte vostra, potrete porgli tutte le domande necessarie per risolvere i vari dubbi sull’artrite.

  • Preguntas frecuentes sobre artritis | ASAPAR. (n.d.). Retrieved February 3, 2020, from http://www.asapar.com/faq.htm
  • Preguntas frecuentes | Artritis | CDC. (n.d.). Retrieved February 3, 2020, from https://www.cdc.gov/arthritis/spanish/conceptos-basicos/preguntas-frecuentes.htm
  • Preguntas frecuentes. (n.d.). Retrieved February 3, 2020, from http://espanol.arthritis.org/espanol/la-artritis/preguntas-frecuentes/