Eliminare i cattivi odori dalla cucina: 10 trucchi

· 20 febbraio 2018
Per evitare i cattivi odori in cucina, è fondamentale mantenere gli spazi puliti e non accumulare cibo che può marcire e, di conseguenza, creare un ambiente domestico spiacevole.

In cucina si accumulano certi odori che poi si trasferiscono in tutta la casa, creando un ambiente sgradevole. Oggi vi suggeriamo alcuni trucchi per eliminare i cattivi odori non solo di cibo, ma che provengono anche da forno, tubature e frigorifero. In questo modo la cucina acquisirà un gradevole odore di pulito.

Trucchi per eliminare i cattivi odori dalla cucina

1. Eliminare i residui di cibo nelle stoviglie

Più che un trucco, questo è un consiglio per evitare che il tubo di scarico si intasi o che emani un cattivo odore.

  • Dopo ogni pasto, sbarazzatevi dei resti degli alimenti prima di mettere piatti e posate nel lavandino per lavarli.
  • Successivamente al lavaggio, pulite i residui e il grasso e versate tre bicchieri di acqua bollente, mescolati con un cucchiaio di bicarbonato di sodio, sopra alla fessura per pulire le tubature.

Ripetete questo procedimento almeno una volta a settimana.

Leggete anche: 3 soluzioni ecologiche per eliminare la muffa dalla lavatrice

2. Pulire il frigorifero

Donna che pulisce il frigorifero

Se il fulcro del cattivo odore della vostra cucina è il frigorifero, pulitelo con acqua e aceto.

  • Assicuratevi di non avere alcun alimento in decomposizione e, dopo la pulizia, mettete un limone suddiviso in quattro spicchi.
  • Oltre ad assorbire ed eliminare i cattivi odori, il limone offrirà un gradevole aroma all’elettrodomestico.

È consigliabile pulire spesso il frigorifero per evitare che proliferino funghi e batteri

3. Eliminare l’odore di grasso

È comune che, dopo aver cucinato un qualsiasi alimento, si sparga odore di grasso in casa.

  • Per questo motivo, dovete versare 2 bicchieri di aceto bianco in una pentola e metterla sul fuoco dopo aver finito di cucinare.
  • L’aceto assorbirà gli odori di grasso presenti nell’ambiente.

Dopo aver terminato di cucinare, dovete lavare pentole e padelle per evitare che si impregnino di grasso.

Se è difficile togliere il grasso, mettete le pentole a bollire con acqua, aceto e qualche scorza d’arancia.

4. Togliere il cattivo odore dalle mani

Donna con aglio in mano

Alcuni alimenti possono impregnare le mani di cattivo odore, come nel caso della cipolla, dell’aglio o del pesce.

Se vi accade, dovete sfregarle con mezzo limone: l’odore fastidioso verrà subito assorbito e tolto dalle vostre mani.

5. Pulire le spugne

Entrando in contatto con la maggior parte degli scarti e delle sporcizie, le spugne con cui puliamo piatti e posate sono un fulcro di cattivi odori.

Pertanto, cercate di lavarle bene quando finite i lavori di casa ed eliminate tutti i resti rimasti su esse.

Poi, lasciatele in un luogo in cui batte il sole: i raggi UV combatteranno i batteri in esse presenti.

6. Pulire il forno a microonde

Donna che pulisce forno a microonde

  • Mettete un limone diviso in quattro spicchi dentro un recipiente di vetro con dell’acqua calda.
  • Lasciatelo nel microonde per 5 minuti, il vapore aiuterà a sciogliere il grasso concentrato sulle pareti e sullo sportello e assorbirà i cattivi odori.
  • Successivamente passate uno straccio con dell’aceto per pulire del tutto il microonde.

7. Eliminare il cattivo odore nella spazzatura

Se non è ancora il momento di buttare via la spazzatura, prendete qualche precauzione per evitare che il cattivo odore che emana non invada la vostra cucina.

  • Mettete del bicarbonato di sodio in fondo alla busta e spremetevi un po’ di limone. Questo semplice abbinamento minimizzerà gli odori sgradevoli.

8. Pulire il tagliere

Il tagliere è uno degli utensili maggiormente utilizzati in cucina per ciascun alimento; dunque prestate grande attenzione al suo lavaggio per eliminare i cattivi odori che si propagano in cucina.

  • Mischiate un po’ di sale con del succo di limone, spargete il composto sul tagliere e sfregate per qualche secondo: questa miscela annienterà qualsiasi odore che il tagliere ha accumulato.

Vi consigliamo di leggere: Perdere peso in modo sano con 7 verdure proteiche

9. Aromatizzare sempre

Caffè

Oltre a eliminare i cattivi odori, è anche importante creare un ambiente aromatizzato in cucina.

  • Collocate qualche chicco di caffè in un piatto e mettetelo in cima al frigorifero affinché avvolga tutto lo spazio della vostra cucina e questa si riempia del suo piacevole aroma.
  • Allo stesso tempo, potete imbevere una pallina di cotone nell’essenza di vaniglia e lasciarla in qualche angolo della cucina.

10. Pulire mentre si cucina

Per evitare che le stoviglie e le superfici della cucina si impregnino di cattivi odori e grasso, pulite costantemente mentre cucinate.

Lavate gli utensili dopo averli utilizzati e, a seguire, pulite le pareti e le superfici con uno straccio bagnato con dell’aceto per sgrassare ed evitare che si macchino.

Guarda anche