Eliminare un orzaiolo con 5 facili trucchi

2 Febbraio 2020
L'applicazione di impacchi caldi, i lavaggi con la camomilla e altre misure sono i rimedi più utilizzati per eliminare un orzaiolo. In questo articolo vi parliamo dei più efficaci.

L’orzaiolo è una protuberanza che compare sulla palpebra dell’occhio come conseguenza a un’infiammazione della ghiandola sebacea localizzata sul bordo della palpebra. Per eliminare un orzaiolo spesso è necessario ricorrere a un trattamento farmacologico, ma esistono anche dei semplici trucchi che aiutano a farlo scomparire.

Un’altra malattia che provoca l’infiammazione della palpebra è il calazio. Il calazio è causato da un’ostruzione  delle piccole ghiandole sebacee poste sul bordo della palpebra, proprio dietro le ciglia.

A differenza dell’orzaiolo, il calazio in genere non è doloroso e tende a svilupparsi nella parte interna della palpebra. Nelle prossime righe parleremo di 5 semplici trucchi per eliminare un orzaiolo. Prendete nota!

Cause dell'orzaiolo

Possibili cause di un orzaiolo

Le principali cause che causano la comparsa di un orzaiolo sono:

Infezione da stafilococco

Rappresenta la causa in nove casi su dieci. Questa infezione è causata da batteri presenti sulla pelle o nel naso e che sono innocui in situazioni normali. Tuttavia, a volte possono causare un’infezione al contatto con il bordo della palpebra.

Toccare gli occhi con le mani sporche, cambiare le lenti a contatto senza disinfettarle o lasciare il trucco durante la notte sono alcuni dei motivi che possono causare questa infezione.

Infiammazione cronica delle palpebre

Chiamata anche blefarite cronica, è un’infiammazione del bordo della palpebra che di solito colpisce entrambi gli occhi ed è la causa di irritazione e arrossamento.

Leggete anche: Eliminare le occhiaie in modo naturale ed efficace

Sintomi dell’orzaiolo

I segni e i sintomi dell’orzaiolo sono i seguenti:

  • Nodulo rosso sulla palpebra che ricorda un brufolo.
  • Dolore alle palpebre.
  • Gonfiore delle palpebre.
  • Lacrimazione degli occhi.
  • Cispe intorno alle palpebre.
  • Sensibilità alla luce.
  • Sensazione fastidiosa di avere un corpo estraneo all’interno dell’occhio.

Avete mai avuto un orzaiolo? Se è il vostro caso o se succede di frequente, prestate attenzione. Di seguito, ecco alcuni rimedi utili allo scopo.

Orzaiolo

Trucchi per eliminare un orzaiolo

1. Trattare un orzaiolo con l’oro

Quando l’obiettivo è eliminare velocemente l’orzaiolo, uno dei trucchi tramandati da generazione in generazione -e che ha dato ottimi risultati- consiste nell’appoggiare una fonte di calore laddove si presenta una lesione. Per questo avrete solo bisogno di un oggetto in oro.

Strofinate l’oggetto in oro, su un panno fino a percepire il calore e posizionatelo direttamente sull’orzaiolo. Ripetete il procedimento fino a 10 volte consecutive al giorno.

* Gli scienziati hanno chiarito che il sollievo non è dato dall’oggetto in quanto in oro, ma per effetto del calore in sé.

2. Eliminare un orzaiolo con l’aloe vera

Grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, il gel di aloe vera è considerato un buon rimedio per alleviare il fastidio causato dall’orzaiolo.

Usate una foglia di aloe vera e una garza. Estraete il gel e lavatelo con abbondante acqua. Quindi, con l’aiuto della garza, applicatelo sulla palpebra.

* L’efficacia di questo rimedio non è scientificamente provata. Tuttavia, è ancora usato a livello popolare.

Aloe vera

3. Bustine di camomilla per eliminare un orzaiolo

La camomilla ha proprietà antinfiammatorie e sedative che aiutano a ridurre il fastidio e l’infiammazione causati dall’orzaiolo.

Preparate 1 bustina di camomilla e 1 tazza di acqua bollita, mettete la bustina nell’acqua per cinque minuti, dopo di che estraetela e posizionatela sull’orzaiolo. Quindi, lasciatela agire per dieci minuti e ripetete la procedura due volte al giorno.

Altri trucchi per eliminare un orzaiolo

Pomate antibiotiche

Le pomate antibiotiche aiutano ad eliminare l’orzaiolo quando la causa di esso è un’infezione da stafilococco. La pomata dovrà essere prescritta dal medico ed è necessario seguire le istruzioni da egli fornite.

Vi consigliamo anche: Capelli più sani con l’aloe vera

Pulire bene gli occhiali, le lenti a contatto e affini

Se indossate lenti a contatto, cercate di non indossarle fino a quando non scompare l’orzaiolo. Le lenti potrebbero essere contaminate dai batteri correlati all’orzaiolo. Assicuratevi che siano pulite e lavate bene le mani prima di maneggiarle.

Ricordate anche di lavare tutto ciò che è stato a contatto con gli occhi, federe, lenzuola, cuscini, asciugamani, ecc.

  • Durand, M. (2016). Infecciones perioculares. In Mandell, Douglas y Bennett. Enfermedades infecciosas. Principios y práctica. https://doi.org/10.1016/B978-84-9022-917-0/00118-9

  • General, C. de S. (2010). Diagnóstico y Manejo del Orzuelo y Chalazión. Catálogo Maestro de Guías de Práctica Clínica.

  • Caño, J. G., Bareche, J. O., & Justribó, M. T. (2007). Orzuelo. FMC Formacion Medica Continuada En Atencion Primaria. https://doi.org/10.1016/S1134-2072(07)71608-0