Lacrime artificiali contro la secchezza oculare: come si usano?

Le lacrime artificiali sono gocce che vengono utilizzate per lubrificare e idratare gli occhi, soprattutto quando sono asciutti. Come vengono utilizzate?
Lacrime artificiali contro la secchezza oculare: come si usano?
Leidy Mora Molina

Revisionato e approvato da l'infermiera Leidy Mora Molina.

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 28 ottobre, 2022

Le lacrime artificiali sono un prodotto che ha lo scopo di assolvere una funzione simile a quella delle lacrime naturali. Ovvero, mantengono un’adeguata idratazione per gli occhi. Pertanto, vengono usate in condizioni di secchezza oculare.

L’applicazione delle lacrime artificiali diminuisce l’infiammazione o l’irritazione che è generata dalla mancanza di lubrificazione. Inoltre, protegge da eventuali complicazioni associate. Come si usano queste lacrime? Ne parliamo in questo articolo.

Secchezza oculare: possibili cause

Gli occhi asciutti sono un problema comune che genera sintomi fastidiosi come prurito o bruciore. A volte è una condizione temporanea; ad esempio, trascorrendo molto tempo davanti al computer o in una stanza climatizzata.

Tuttavia, ci sono momenti in cui questo sintomo diventa cronico, ad esempio quando deriva dalle seguenti condizioni:

  • Invecchiamento.
  • Malattie autoimmuni.
  • Cambiamenti ormonali.
  • Malattie allergiche agli occhi.
  • Infiammazione delle ghiandole sebacee della palpebra.

In ogni caso, gli occhi asciutti causano vari disagi. Provocano persino l’offuscamento della vista o l’affaticamento degli occhi. La soluzione più pratica per questa condizione sono le lacrime artificiali.

L'uomo applica lacrime artificiali
Le lacrime artificiali sono la soluzione più utilizzata per lubrificare gli occhi quando soffrono di secchezza.

Cosa sono le lacrime artificiali?

Le lacrime artificiali sono gocce che lubrificano gli occhi asciutti e aiutano a mantenere l’umidità sulla superficie esterna di questi organi. Sono usati per combattere la secchezza oculare e sono il trattamento base per chi soffre di sindrome dell’occhio secco.

La sua funzione è quella di imitare la costituzione di vere lacrime. Anche così, la sua composizione può variare a seconda della marca. Per essere più precisi, contengono uno o più dei seguenti elementi:

  • Lubrificanti per gli occhi. Tutte le marche li contengono. La loro funzione è quella di curare la superficie dell’occhio, quando c’è un danno.
  • Gomma di Guar. Si trova nelle gocce più oleose, che sono utili per chi sperimenta un grave problema di secchezza oculare.
  • Conservanti. Impediscono ai batteri di crescere all’interno del liquido.

Le lacrime artificiali possono essere ottenute senza prescrizione medica. Le persone devono quasi sempre provare diverse marche prima di trovare quella che fa per loro. È normale che nelle condizioni più gravi venga utilizzato anche un unguento o un gel.

Come scegliere le lacrime artificiali

Come abbiamo già indicato, questo prodotto è la prima opzione di trattamento in caso di secchezza oculare. Tuttavia, è importante notare che l’ideale è avere un trattamento personalizzato, soprattutto se il problema è cronico o molto pronunciato.

Detto questo, l’ideale è utilizzare quelle formule senza fosfati e senza conservanti. Inoltre, si raccomanda che abbia una bassa osmolarità; cioè una bassa concentrazione di sostanze disciolte. Questo compensa l’eccesso di sali o iperosmolarità che è sempre presente nell’occhio secco.

Va notato che questi hanno diversi gradi di viscosità. I più fluidi hanno un effetto di breve durata. Quelli più spessi hanno un effetto più duraturo, ma sono più scomodi, poiché provocano una vista offuscata. Pertanto, di solito vengono utilizzati solo la notte, prima di andare a letto.

Sono sicure?

In generale, le lacrime artificiali sono sicure. Una certa cautela dovrebbe essere usata solo con gocce che hanno conservanti. Questi sono spesso disponibili in flaconcini multidose. I conservanti impediscono la crescita dei batteri nel medicinale, ma irritano gli occhi di alcune persone.

Dal canto loro, quelli senza conservanti si presentano in confezioni monodose, cioè si usano e si buttano via. Tendono ad essere più costosi, ma sono anche più sicuri per chi deve usarli più di quattro volte al giorno.

Naturalmente, entrambi i tipi possono causare visione offuscata o generare una reazione allergica. Se si nota qualsiasi disagio dopo l’uso delle gocce, come bruciore, prurito o gonfiore, l’uso deve essere interrotto. Se sono presenti anche vertigini, nausea o difficoltà respiratorie, è necessario consultare immediatamente un medico.

Come si usano le lacrime artificiali?

Le lacrime artificiali con conservanti non devono essere applicate più di quattro volte al giorno. Se non hanno conservanti, è possibile utilizzarli fino a otto volte. In ogni caso, è meglio consultare un medico e seguire le sue istruzioni.

Prima di applicare le gocce, è necessario lavarsi le mani. Quindi rimuovere le lenti a contatto, se utilizzate, e agitare il flacone. Quindi, implementa i seguenti passaggi:

  • Inclinare leggermente la testa all’indietro, guardando in alto.
  • Tenere il flacone di gocce con il pollice, l’indice e il medio, senza toccare la punta del flacone o il bordo della confezione.
  • Chiudere gli occhi.
  • Applicare una goccia nell’angolo dell’occhio, vicino al naso e senza toccare la palpebra.
  • Aprire gli occhi e sbatti le palpebre più volte finché la goccia non si sposta nell’occhio.
  • Applicare sull’altro occhio.
  • Chiudere bene il prodotto, riporlo e lavarsi nuovamente le mani.
Occhi asciutti
Le lacrime artificiali vengono solitamente utilizzate da quattro a otto volte al giorno, a seconda della loro formula.

Scopri anche: Ipertensione oculare: cause e trattamento

Ulteriori raccomandazioni

Le lenti a contatto causano secchezza oculare. In questi casi, è meglio che il medico indichi quali sono le lacrime artificiali più adatte. Quelli con acido ialuronico allo 0,15% e senza conservanti sono quasi sempre consigliati.

Gocce anti-occhi rossi, o decongestionanti, spesso peggiorano i sintomi dell’occhio secco. Pertanto, non sono raccomandati. Se l’uso delle lacrime artificiali non è efficace, è importante discuterne con il tuo oftalmologo per trovare altre opzioni di trattamento.

Potrebbe interessarti ...
Occhio secco da schermo: misure preventive
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Occhio secco da schermo: misure preventive

I sintomi dell'occhio secco possono crescere con l'uso degli schermi digitali e colpiscono 344 milioni di persone in tutto il mondo.



  • Pucker AD, Ng SM, Nichols JJ. Over the counter (OTC) artificial tear drops for dry eye syndrome. Cochrane Database Syst Rev. 2016 Feb 23;2(2):CD009729. doi: 10.1002/14651858.CD009729.pub2. PMID: 26905373; PMCID: PMC5045033.
  • Kathuria A, Shamloo K, Jhanji V, Sharma A. Categorization of Marketed Artificial Tear Formulations Based on Their Ingredients: A Rational Approach for Their Use. J Clin Med. 2021 Mar 21;10(6):1289. doi: 10.3390/jcm10061289. PMID: 33800965; PMCID: PMC8003881.
  • Colomer, M. E. B., Pérez, M. A., & Chamón, H. R. A. (2011). El síndrome del ojo seco: el uso de lágrimas artificiales. Butlletí d’Informació Terapéutica, 22, 3.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.