Emangioma infantile: cause e trattamento

26 Ottobre 2020
L'emangioma infantile è un fenomeno relativamente frequente. Conviene sapere di cosa si tratta e come trattarlo.

L’emangioma infantile è un tumore benigno caratterizzato dalla proliferazione anomala dei micro-vasi sanguigni. In genere localizzato sulla pelle, può manifestarsi anche in altri organi. In questo articolo ne parliamo nel dettaglio e spieghiamo come intervenire.

Che cos’è l’emangioma infantile?

Si tratta di un tumore, in genere benigno, che colpiscono soprattutto la pelle. È una delle neoplasie più frequenti durante l’allattamento e l’infanzia. Il sesso femminile viene colpito con una frequenza maggiore. Di solito interessa il viso o il cuoio capelluto.

Pur essendo spesso di natura benigna, può portare a spiacevoli complicazioni. Si tratta di tumori piatti o protuberanti di colore rossiccio il cui primo inconveniente è estetico, ma non solo, perché possono comprimere strutture vicine, come gli occhi, il naso, la bocca, ecc.

L’emangioma infantile presenta un preciso decorso. La prima fase è caratterizzata da una crescita rapida, nella quale è possibile osservare un veloce aumento di volume e dimensioni della neoplasia. Segue una fase di riposo, nella quale l’emangioma subisce minimi cambiamenti.

Infine, si verifica una fase involutiva nella quale l’emangioma inizia a scomparire in maniera naturale. Ciononostante, è consigliabile intervenire se di grandi dimensioni o in presenza di complicazioni.

Cause di emangioma infantile

Pediatra che visita neonato.
Un limitato apporto di ossigeno durante alcune fasi della gestazione è stato associato allo sviluppo di emangioma.

Non sono note con certezza le cause di questo tumore, ma sono stati individuati alcuni fattori di rischio.

I ricercatori spagnoli dell’ospedale universitario La Paz di Madrid affermano che la mancanza di ossigeno nella placenta durante i primi mesi di gestazione potrebbe provocare delle alterazioni nella circolazione placentare. Questa alterazione potrebbe essere associata alla formazione di emangiomi.

Altri studi stabiliscono l’esistenza di un rapporto tra gli emangiomi infantili e l’età avanzata della madre, ma anche gravidanza multipla, placenta previa e preeclampsia.

È stato osservato che la nascita prematura aumenta le probabilità di sviluppare un emangioma, motivo per cui i ricercatori associano la mancanza di ossigeno al suo sviluppo.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Voglie nei neonati: perché compaiono?

Tipi di emangioma infantile

L’emangioma infantile può essere cutaneo o interno. I criteri di classificazione sono i seguenti:

  • La profondità dei vasi colpiti: possono essere superficiali, profondi o misti. Quelli superficiali consistono generalmente in papule di colore rosso brillante. Al contrario, quelli profondi corrispondono a tumescenze bluastre o dello stesso colore della pelle.
  • Forma e distribuzione: possono essere focali, segmentali o indeterminati.

Diagnosi

In genere l’emangioma infantile viene diagnosticato in seguito a un esame fisico. È necessario realizzare un’anamnesi clinica completa dei dati relativi alla gestazione, il periodo perinatale e il decorso della lesione.

La maggior parte degli emangiomi infantili si presentano inizialmente come macchie rosa o pallide e per questo possono essere confusi con nei, traumi o voglie.

La diagnosi prevede anche l’impiego di tecniche complementari, tra cui l’ecografia, la risonanza magnetica e la biopsia cutanea. Quest’ultima è la più indicata per differenziare l’emangioma da altre lesioni.

Vi consigliamo di leggere anche: Sintomi del tumore della pelle da non ignorare

Complicazioni

Le complicazioni più frequenti si manifestano in genere a livello locale, poiché l’emangioma infantile cutaneo può andare incontro a ulcerazione. Questo fenomeno, oltre a provocare dolore, aumenta il rischio di infezione.

Quando l’emangioma si trova in prossimità dell’occhio, può causare problemi di vista come astigmatismo, strabismo e perfino cecità.

La complicazione più seria, tuttavia, è rappresentata dal possibile impatto psicologico. L’emangioma in aree molto visibili minano l’autostima del bambino, poiché fortemente antiestetici. In molti casi, di fatto, lasciano profonde cicatrici.

Trattamento

Medico di famiglia con madre e figlia.
Il trattamento deve essere proposto dal medico, che valuterà il più adatto per ogni singolo caso.

Non tutti gli emangiomi infantili devono essere sottoposti a trattamento. Si procederà in tal senso quando la neoplasia è maligna, in presenza di ulcerazione cutanea e dolore o quando sussiste il rischio di cicatrici permanenti.

Il trattamento di elezione prevede la somministrazione di propranololo per via orale. Si tratta di un farmaco betabloccante che, per quanto efficace, presenta numerosi effetti indesiderati: bradicardia, ipoglicemia, alterazioni dello stato d’animo e del sonno, etc.

L’uso di interferone alfa rappresenta una terapia alternativa, ma può portare a gravi complicazioni nei lattanti. Anche il trattamento con il laser può rivelarsi utile. Gli interventi chirurgici sono indicati soprattutto per trattare le conseguenze dell’emangioma, tuttavia notevolmente ridotte in seguito alla terapia a base di propranololo.

In conclusione

L’emangioma infantile rappresenta un problema di salute relativamente frequente. Bisognerà sempre consultare il medico ed è bene tenere conto anche delle eventuali ripercussioni psicologiche.

  • Acta pediátrica española. (n.d.). Ediciones Mayo S.A. Retrieved from http://www.actapediatrica.com/index.php/secciones/cartas-al-director/30-tratamiento-del-hemangioma-de-la-infancia-con-propranolol-precauciones#.XL31fegzbIU
  • Conducta Obstétrica, L. (n.d.). TESIS DOCTORAL: AMENAZA DE PARTO PRETÉRMINO Y ROTURA PREMATURA DE MEMBRANAS PRETÉRMINO. IMPACTO DE LA AMNIOCENTESIS DIAGNÓSTICA EN. Retrieved from https://repositorio.uam.es/bitstream/handle/10486/10306/52382_Abehsera_davó_daniel.pdf?sequence=1
  • Baselga Torres, E., Bernabéu Wittel, J., van Esso Arbolave, D. L., Febrer Bosch, M. I., Carrasco Sanz, Á., de Lucas Laguna, R., … Vicente Villa, M. A. (2016). Consenso español sobre el hemangioma infantil. Anales de Pediatría, 85(5), 256–265. https://doi.org/10.1016/j.anpedi.2015.10.004
  • Balma-Mena, A., & Lara-Corrales, I. (n.d.). Clasificación, manejo y complicaciones de los Hemangiomas de la infancia (Classification, treatment and complications of infantile Hemangiomas). Retrieved from http://www.binasss.sa.cr/revistas/apc/v22n1/art2.pdf