Voglie nei neonati: perché compaiono?

26 Febbraio 2020
La maggior parte delle persone presenta sulla pelle delle macchie dette voglie, spesso impercettibili. Molte scompaiono nel tempo, mentre alcune rimangono per tutta la vita.

Non è raro che i neonati presentino arrossamenti o macchie che scompaiono dopo alcune settimane dal parto. Tuttavia, alcuni segni cutanei non scompaiono nel tempo e possono persino intensificarsi con l’età. Si tratta delle voglie.

Nella maggior parte dei casi, le voglie non rappresentano un problema di salute, ma possono compromettere l’estetica a seconda delle loro caratteristiche. Solo molto raramente queste macchie aumentano il rischio di tumore della pelle o altre patologie.

Ci sono molte false credenze riguardo alle voglie. C’è chi pensa che siano un effetto dei desideri alimentari della madre in gravidanza o che si presentano perché la gestante ha mangiato o bevuto qualcosa in particolare. Tutte queste affermazioni sono false e frutto delle dicerie.

Cosa solo le voglie?

Neonato

Si chiamano voglie le alterazioni della pigmentazione cutanea di un neonato. A volte queste macchie si formano durante la gravidanza e talvolta compaiono pochi giorni o settimane dopo il parto. Si ritiene che l’80% delle persone sia nata con una voglia.

Alcuni di questi segni cutanei restano tutta la vita, mentre altri scompaiono nel tempo. La verità è che, indipendentemente da dimensioni, posizione, colore o forma, bisogna sempre consultare il pediatra per esaminarli e determinare se sono innocui o meno.

La maggior parte delle voglie, specialmente quelle marroni, non si notano nei primi mesi di vita del bambino. Alla nascita, infatti, tendono ad avere un tono più chiaro ed è per questo che passano inosservate. In genere, diventano più scure con il tempo. Tuttavia, esistono diversi tipi di macchie, che presentano caratteristiche diverse.

Scoprite anche: Macchie bianche sulla pelle: che cosa sono?

Le macchie pigmentate

Esistono due tipi di voglie: pigmentate e vascolari. All’interno di questi due gruppi, vi sono alcuni sottogruppi con caratteristiche diverse. Tra le macchie pigmentate troviamo le seguenti:

  • Voglie color caffellatte. Sono le più comuni, appaiono ovunque nel corpo e talvolta si moltiplicano man mano che il bambino cresce. Se sono numerose e presentano dimensioni superiori agli 0,5 centimetri, potrebbe trattarsi di neurofibromatosi.
  • Macchie mongoliche. Sono di colore grigio bluastro e si trovano spesso sui glutei o nella parte bassa della schiena. Sono più frequenti nelle persone di pelle scura e quasi sempre scompaiono in età scolare.
  • Nei. I nei presenti alla nascita sono chiamati nevi melanocitici congeniti e restano per tutta la vita. Sono di colore marrone scuro, marrone chiaro o nero. Possono essere piatti o sporgenti e contenere peli. Se sono molto grandi, talvolta possono trasformarsi in formazioni cancerose.

Macchie vascolari

Le macchie vascolari presentano tonalità che vanno dal rosa al viola a seconda del sottotipo. I più comuni sono i seguenti:

  • Macule. Sono le voglie vascolari più comuni e di solito compaiono sulle palpebre, sul naso, sul labbro superiore e sulla parte posteriore della testa o del collo. Hanno un debole colore rosso e quasi sempre scompaiono prima dei 2 anni.
  • Angiomi. Possono essere superficiali o profondi. Quelli superficiali sono di un rosso brillante, mentre quelli profondi presentano una tonalità bluastra. In genere scompaiono tra i 5 e i 9 anni. Di solito sono visibili sulla testa o sul collo.
  • Macchie di vino porto. Queste voglie compaiono soprattutto su viso, collo, braccia o gambe. Sono simili al tono del vino Porto e di solito si scuriscono e si addensano nel tempo se non vengono trattate. Non scompaiono mai spontaneamente.

Continuate a leggere: Nei rossi sulla pelle: bisogna preoccuparsi?

Perché compaiono le voglie?

La scienza non conosce i motivi precisi per cui compaiono le voglie. Né si sa perché scompaiano o restino per tutta la vita. Nel caso delle macchie pigmentate, sono dovute a un accumulo di melanociti in una certa area della pelle.

In questi casi vi è una concentrazione maggiore di melanina e tale accumulo traspare attraverso la pelle. Queste voglie presentano di diverse tonalità a seconda della profondità in cui si trovano. Le macchie vascolari, invece, sono dovute a un’impropria formazione dei vasi sanguigni. A volte sono maggiormente presenti in un’area o più larghi del normale.

In caso di dubbio, la raccomandazione è sempre quella di consultare il pediatra. Il professionista saprà se la voglia in questione richiede ulteriori esami o meno. Sono pochi i casi complessi a livello di diagnosi.

Guadalajara, P. C. A. (2009). Manchas feas, buenas y malas. J Am Acad Dermatol, 61(1), 1-14.