Un’emozione non espressa è un dolore da sopportare

· 16 dicembre 2016
Se avete qualche dolore localizzato, vi consigliamo di analizzare le vostre emozioni e di cercare di curarle al fine di trovare sollievo dal disturbo fisico. Anche se è difficile da credere, i problemi psicologici si riflettono sul nostro corpo

Tutto ciò che non esprimiamo si accumula dentro di noi e può essere la causa di una malattia. Sì, esatto, è proprio così.

“Ciò che non si esprime a parole, viene fuori sotto forma di dolore”. Ricordate sempre questa frase, perché vi aiuterà a parlare dei vostri sentimenti e dei vostri pensieri.

Nel nostro articolo di oggi vi racconteremo perché le emozioni ci fanno ammalare e, ovviamente, come è possibile evitarlo.

Il corpo può inviare molti segnali, anche se lo ignoriamo. Quando non esprimiamo e non parliamo delle nostre emozioni per molto tempo, si accumulano e possono scatenare delle malattie.

La paura, l’invidia, le critiche… Tutto finisce in una specie di “scrigno” che serve solo a farci stare male, sia dal punto di vista mentale sia da quello fisico.

La malattia è un messaggio che ci invia il nostro copro per farci capire che esiste un blocco emotivo o qualche aspetto della nostra vita che dovremmo cambiare o eliminare.

Quando non andiamo nella direzione giusta, quando chiudiamo la bocca pur di non scatenare un litigio o evitiamo certi argomenti pur di non rovinare i nostri legami, sorgono i sintomi e i dolori.

Molte malattie nascono dalle emozioni. In base al sentimento che ci affligge o che soffre uno squilibrio, ne risentirà un organo o un altro, una parte del corpo o un’altra.

Il dolore è un campanello d’allarme e non possiamo certo ignorarlo.

Quando inizia, è necessario fermare tutto e capire quali sono i pensieri o le idee negative che hanno messo delle radici così profonde nella nostra vita da farci stare male.

Leggete anche: Come si trasformano i pensieri in malattie?

Un’emozione negativa, una malattia

Esiste una specie di legame o relazione psicosomatica tra un pensiero e un sintomo. Forse non serve andare dal dottore per farsi visitare e farsi prescrivere una cura, bensì è necessario fare un lavoro di introspezione per migliorare i propri pensieri e, così, la propria salute.

Lo stress può essere la causa scatenante di ulcere o attacchi di cuore, dalla depressione può dipendere la mancanza di energie o l’aumento d’appetito… Il linguaggio somatico è facile da comprendere. Vediamo quali sono i dolori e i problemi più frequenti che hanno un origine emotivo.

Testa

La testa, la nostra connessione con l’esterno, può far male tutti i giorni a causa di un’accelerazione del battito cardiaco o di un restringimento delle arterie.

Questo problema indica l’incapacità di comunicare o di esprimere sentimenti basilari, come l’amore.

uomo-con-mal-di-testa

Collo

Il collo mette in relazione la mente e il corpo. Quando si fa fatica a muovere il collo, non sempre dipende da un’errata postura assunta di notte, ma anche da una visione limitata e rigida della vita.

L’ostinazione e una mentalità chiusa, oltre ad un eccesso di stress, possono essere la causa di dolori al collo.

Schiena e spalle

Quando risolviamo un problema, diciamo che ci siamo “tolti un peso dalle spalle”. Questo carico che trasportiamo ha a che vedere con i sentimenti o le esperienze del passato che ancora non sono stati perdonati o dimenticati.

Nella schiena troviamo la colonna vertebrale, quel pilastro che ci permette di svolgere tutte le nostre attività. Il dolore in questa zona indica che c’è qualcosa che non va e che abbiamo bisogno di alleggerire il peso delle nostre emozioni.

Cuore

uomo-che-sostiene-cuore-e-cervello

Questo organo è collegato all’amore, ma anche ad altre emozioni come l’odio. È il centro dei sentimenti e le complicazioni che lo riguardano possono essere dovute alla presenza di situazioni complesse o disperate.

A volte siamo andati troppo oltre con una relazione o abbiamo fatto troppa attenzione ad alcuni aspetti che non sono per niente sani.

Piedi

Ci permettono di camminare, ma sono anche fonte di stabilità. I piedi ci trasmettono sicurezza e i problemi di questa area del corpo indicano che non ci sentiamo sicuri, che non sappiamo che strada prendere o cosa fare in futuro e quali sono i nostri progetti.

Sapevate che, inoltre, le allergie indicano la presenza di una grande paura, che l’ipertensione può essere dovuta ad uno stato di allerta costante e che le infezioni urinarie sono la conseguenza dei sentimenti negativi che infestano le nostre relazioni personali?

Come canalizzare le emozioni ed evitare di ammalarsi

Forse penserete che solo le emozioni negative possono farci ammalare, eppure non è così. Un eccesso di allegria, per esempio, può causare un’iper-eccitazione e danneggiare il cuore.

Vediamo alcuni consigli che possono esservi utili per canalizzare i vostri sentimenti e prevenire le malattie.

Liberarsi delle emozioni eccessive

Un buon modo di iniziare è identificando quali sono le vostre emozioni più frequenti ed eccessive. Che siano positive o negative, si accumulano dentro di voi e possono diventare nocive.

Per esempio, il risentimento o il rancore sono emozioni nocive. Come si fa a liberarsene? Perdonando.

Questa tecnica è molto utile, perché ci permette di liberarci di tutto ciò che ci tormenta e che ci aiuta ad abbandonare il gran peso che sopportiamo.

Leggete anche l’articolo: È arrivato il momento di trasformare il rancore in perdono

Allontanarsi dalle situazioni scatenanti

uomo-bianco-e-nero

Una volta capito quali sono le emozioni che vi fanno stare male ed esservi impegnati per eliminarle dalla vostra vita, è necessario evitare una ricaduta.

Se, per esempio, avete riconosciuto che la mancanza di tolleranza è per voi un problema grave, allora dovete evitare le situazioni che vi rendono impazienti.

Finché non sarete sicuri di aver estirpato quel sentimento alla radice, dovete allontanarvi dalle situazioni scatenanti.

Parlare con la famiglia e con gli amici

Le persone che amiamo sono un’ottima medicina per il dolore dell’anima. Forse è arrivato il momento di parlare con loro e spiegare tutto ciò che provate e che vi siete tenuti dentro per anni.

Non importa se pensate che è meglio non far riaffiorare vecchi ricordi: perdonare e guarire fa bene sia a voi sia agli altri.

Entrare in contatto con la natura

Fare una passeggiata al parco, andare in vacanza in montagna, fare yoga o meditazione sulla spiaggia, fare un bagno al fiume o fare qualche esercizio all’aria aperta è un ottimo modo per liberarsi dei sentimenti negativi e nocivi.

Guarda anche