Epatite nel bambino: possibili cause

L'epatite nel bambino può manifestarsi con febbre, mal di stomaco e dimagrimento. Sono sintomi generici, motivo per cui è difficile diagnosticarla nelle sue fasi iniziali.
Epatite nel bambino: possibili cause

Ultimo aggiornamento: 25 aprile, 2021

Come negli adulti, l’epatite nel bambino consiste in un’infiammazione del fegato, organo che si trova sul lato destro dell’addome e responsabile della purificazione dalle tossine.

Il fegato, inoltre, produce  sostanze essenziali per la nostra sopravvivenza, come i fattori di coagulazione, e interviene nel processo di digestione. In presenza di uno stato infiammatorio, il fegato non svolge al meglio le sue funzioni.

Sebbene l’incidenza dell’epatite nel bambino sia diminuita grazie ai vaccini, rimane ancora un grave problema di salute. È un’infezione che può passare inosservata, ma che a un certo punto della vita causa diverse complicazioni.

La maggior parte dei casi di epatite è causata da virus che attaccano il fegato, ma non sempre è così. In questo articolo spieghiamo in cosa consiste l’epatite nel bambino e quali sono le sue cause più frequenti.

Che cosa causa l’epatite nel bambino?

Come anticipato, l’epatite nel bambino è causata quasi esclusivamente dai cosiddetti virus dell’epatite. I più importanti sono i virus dell’epatite A, B e C, anche se ce ne sono anche altri come D ed E, con una minore incidenza.

La causa più comune di epatite nel bambino è il virus A (HAV), che in genere provoca una patologia benigna. In Italia colpisce quasi il 5% dei bambini. Questo virus viene trasmesso per via fecale-orale, ad esempio, quando non ci si lava adeguatamente le mani dopo essere andati in bagno.

La maggior parte dei casi si verifica in paesi con scarse condizioni igieniche. Questo perché, l’acqua non adeguatamente filtrata e purificata può contenere resti di feci che trasportano il virus.

L’epatite nel bambino dovuta all’HAV di solito passa inosservata, poiché i sintomi non sono molto gravi. Proprio per questo si verificano focolai epidemici e il contagio si diffonde tra i parenti.

Vaccino contro la epatite nel bambino.
Esistono delle vaccinazioni per alcuni tipi di epatite, ma non per tutti.

Virus dell’epatite B

Il virus dell’epatite B (HBV) è più grave, non perché l’infezione inizialmente produce dei sintomi più evidenti, ma perché tende a diventare cronica. Questo virus si diffonde principalmente perché la madre, durante la gravidanza o il parto, lo trasmette al bambino.

Ci sono anche molti casi in cui il virus si diffonde durante l’adolescenza. Può essere perché sono adolescenti dipendenti da droghe come l’eroina. Può anche essere trasmesso facendo tatuaggi o piercing senza rispettare le adeguate misure igieniche.

Virus dell’epatite C

Attualmente, l’epatite nei bambini di solito non è dovuta al virus C (HCV), poiché le misure di sicurezza sono notevolmente migliorate. Viene trasmesso anche per via parenterale e la stragrande maggioranza dei casi proviene da madri infette. Tuttavia, anche in questa situazione, il bambino ha meno probabilità di essere infettato.

Tuttavia, l’HCV tende a diventare cronico: quasi il 75% dei casi di infezione finisce per progredire in cirrosi epatica o cancro al fegato. Pertanto, è essenziale prevenirlo e trattarlo.

Grafico che rappresenta l'epatite B.
L’epatite B è una forma più grave tra le possibili cause di epatite e tende a diventare cronica.

Quali sintomi può avere l’epatite nel bambino?

L’epatite nel  bambino può passare inosservata. I suoi sintomi sono piuttosto generici e, in alcuni casi, lievi. Ad esempio, può manifestarsi come una sensazione di stanchezza generale e malessere.

In alcuni casi, i bambini soffrono di ittero: la pelle e gli occhi assumono un colore giallastro. Potrebbero presentarsi anche:

  • Febbre: non troppo alta nell’epatite A e un po’ più alta nel quadro iniziale dell’epatite B.
  • Vomito.
  • Mal di stomaco, soprattutto nella regione del fegato.
  • Perdita di appetito e di peso.

È molto importante che i bambini ricevano i giusti vaccini, che possono prevenire alcune epatiti. Inoltre, di fronte ad ogni eventuale sintomo è fondamentale recarsi dal medico ed eseguire tutti gli esami necessari per monitorare lo stato di salute e decidere il tipo di trattamento in caso di infezione.

Potrebbe interessarti ...
Prevenire l’epatite è possibile, scoprite come
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Prevenire l’epatite è possibile, scoprite come

La data in cui ricordare che è possibile prevenire l'epatite cambia, ma l'adesione da parte della popolazione è sempre alta.