Erbe medicinali per la corretta circolazione delle gambe

19 ottobre 2014
Le erbe medicinali, insieme a una dieta sana e all'attività fisica giornaliera, sono un'ottimo complemento per migliorare la circolazione delle gambe.

Vi capita spesso di arrivare a casa con le gambe stanche e doloranti e non sapete cosa fare? È un problema molto comune che colpisce gran parte della popolazione. Crampi, sensazione di formicolio, intorpidimento… sono tutti sintomi di una circolazione sanguigna scorretta. Un modo efficace di risolvere il problema è quello di ricorrere a dei semplici rimedi naturali come le erbe medicinali. Continuate a leggere l’articolo per saperne di più!

Infusi curativi per migliorare la circolazione delle gambe

Gambe-stanche

Come tutti sapete, non possiamo godere di una buona salute se il sangue non raggiunge correttamente tutti gli apparati, gli organi e le cellule del nostro corpo. I minerali e le vitamine nutrono le ossa, i capelli, le unghie e, di conseguenza, i muscoli e le articolazioni della gambe.

I problemi di circolazione sono dovuti fondamentalmente ad uno stile di vita non adeguato, ad un’alimentazione scorretta, alla mancanza di esercizio fisico, etc. Anche il fattore genetico ha un peso notevole, come anche i cambiamenti ormonali o lo stress. I vasi sanguigni perdono elasticità e il grasso tende ad accumularvisi, ostacolando il flusso del sangue. Ecco, quindi, che si produce una sensazione di pesantezza, gonfiore o compaiono anche le comuni vene varicose. Fortunatamente, con un po’ di sforzo, una dieta equilibrata e un po’ di attività fisica, è possibile migliorare questa situazione. E senza ombra di dubbio, le erbe medicinali sono un valido aiuto. Cosa ne dite, quindi, di imparare a conoscere gli infusi che possono aiutarvi a migliorare la circolazione delle gambe?

1. Il dente di leone

L’infuso di dente di leone ha proprietà curative. L’avete già incluso nella vostra dieta? Dovete farlo! Il dente di leone è ricco di tannino, ha un effetto calmante ed è ottimo per migliorare problemi quali la cattiva circolazione delle gambe. L’ideale è berne da una a due tazze al giorno (a colazione e a metà pomeriggio). Per preparare l’infuso di dente di leone avete bisogno dei fiori. Tuttavia, nei negozi di prodotti naturali o nelle erboristerie potete trovare l’infuso già pronto per essere consumato. Fate bollire una tazza d’acqua con un cucchiaino di fiori di dente di leone e lasciate riposare per 5 minuti. Potete anche fare dei bagni rilassanti con quest’erba oppure inumidire un asciugamano nell’infuso (lo stesso che bevete) e passarlo sulle gambe.

2. Il rosmarino

Massaggi-alle-gambe

Il rosmarino è una pianta aromatica che solitamente utilizziamo per condire la carne o l’arrosto. Sapevate che è di grande aiuto anche per migliorare la circolazione sanguigna? Il rosmarino viene impiegato anche per fare dei tonici o per i massaggi, in quanto allevia il dolore e la sensazione di pesantezza. Vi consigliamo di bere un infuso di rosmarino tutti i giorni, preferibilmente la mattina. Non dovete far altro che far bollire in acqua due rametti di rosmarino e lasciare riposare per 10 minuti. Filtrate l’infuso ed aggiungete un po’ di miele d’api per migliorarne il sapore.

3. La coda cavallina

Non è difficile trovare questo infuso, è molto conosciuto e viene utilizzato per diversi scopi. Potete acquistarlo nei negozi di prodotti naturali oppure in qualsiasi erboristeria. È ideale per ridurre il colesterolo, evitare l’indurimento delle arterie e favorire la circolazione del sangue. È sufficiente bere una tazza di infuso di coda cavallina dopo il pasto principale. L’importante è essere costanti e bere un infuso ogni giorno, non dimenticatelo. A poco a poco sentirete di avere le gambe meno stanche ed avvertirete una minore pressione.

4. Il biancospino

Biancospino

Il biancospino è considerato la pianta del cuore per eccellenza; infatti è ottimo per chi soffre di disturbi cardiaci e per migliorare la circolazione coronarica. Potete trovare il biancospino in farmacia o in qualsiasi negozio di prodotti naturali, è molto conosciuto per la sua efficacia. Migliora la circolazione, regola eventuali aritmie cardiache e anche la tachicardia. Come e quando va bevuto? È molto semplice, dopo il pasto principale. Fate bollire un cucchiaino di biancospino in una tazza d’acqua, lasciate riposare 5 minuti, filtrate l’infuso e bevetelo a piccoli sorsi. Vi farà sentire molto meglio!

5. Le foglie di olivo

Conoscete questo rimedio? È una tecnica molto antica per migliorare la circolazione delle gambe. Le foglie di olivo hanno un effetto ipotensore perché funge da vasodilatatore periferico e da diuretico. Solitamente le foglie di olivo sono usate per abbassare la tensione o pressione, prevenire l’angina pectoris o le aritmie cardiache. Se combinate le foglie di olivo con il biancospino, per esempio, l’effetto curativo sarà magnifico. È sufficiente far bollire due foglie di olivo bianco in una tazza d’acqua. Lasciate riposare l’infuso per 5 minuti e bevetelo dopo aver aggiunto un cucchiaio di miele. È un rimedio tramandatoci da nostri nonni, cosa aspettate a provarlo?

6. Il pungitopo

Infuso

Lo conoscete? È forse il più potente tonico venoso che esista in natura. Potete trovarlo in farmacia o in erboristeria e, dopo averlo provato, non ne farete più a meno. Il pungitopo è molto efficace e viene utilizzato soprattutto per trattare e prevenire le vene varicose, le emorroidi, le gambe pesanti, le gambe o le caviglie gonfie. È semplicemente meraviglioso! Per trarre beneficio dal pungitopo, potete bere un infuso della pianta essiccata, è sufficiente un cucchiaino. Potete anche preparare l’infuso per fare dei bagni. È disponibile anche in forma di compresse o in crema per poter fare dei massaggi perché, come vi abbiamo già anticipato, il pungitopo è ideale per il trattamento delle gambe pesanti.

Guarda anche