Uso del forno: gli errori più comuni

Questi sono alcuni errori molto comuni che commettiamo quando utilizziamo il forno. Prendete nota per ottenere il massimo dal vostro forno.
Uso del forno: gli errori più comuni

Ultimo aggiornamento: 21 maggio, 2022

Ci sono alcuni errori che commettiamo spesso nell’uso del forno e che ne pregiudicano la funzionalità. Nonostante questo elettrodomestico sia uno dei più pratici per la cucina, un utilizzo improprio può rovinare le ricette o ridurne la vita utile. Come fare per evitarli? Partiamo individuando i 6 errori più comuni.

La cucina è un’arte accompagnata da trucchi e segreti. Pertanto, se volete cucinare come dei professionisti, dovreste tenere conto. Che sia per pigrizia o per fretta, può capitare di rovinare un piatto a causa di uno di questi errori.

Errori comuni nell’uso del forno

Il forno è uno dei migliori alleati in cucina. Oltre ad offrire la possibilità di preparare centinaia di deliziose ricette, è alla portata di quasi tutti.

Tuttavia, è necessario fare un ottimale uso del forno, poiché da questo dipende la riuscita del piatto. Continuate a leggere!

1. Non preriscaldare il forno prima dell’uso

Questa è una delle regole principali per un utilizzo ottimale del forno. Prima di usarlo, dovreste sempre preriscaldarlo. Questo non è un particolare poco importante, ma qualcosa di cruciale.

Vi consigliamo di preriscaldare il forno almeno 15 minuti prima di introdurre la teglia, in modo che il risultato sia quello previsto e la cottura sia il più uniforme possibile.

preriscaldare il forno
Affinché le ricette siano un successo, è indispensabile preriscaldare il forno.

2. Non sistemare la teglia all’altezza necessaria 

Questo è un altro errore comune nell’uso del forno. Ricordate che è importante imparare a regolare la temperatura in modo che le preparazioni non brucino o che, al contrario, rimangano crude.

Lo sapevate che l’altezza a cui mettete la teglia all’interno del forno dipende molto dal tipo di cottura che richiede? Vediamo più in dettaglio:

  • Parte alta: è la parte del forno che immagazzina più calore, quindi è l’ideale per cotture molto veloci, come gratin o pietanze che necessitano di essere riscaldate rapidamente.
  • Parte centrale: è perfetta per la preparazione di pesce, torte, biscotti, lasagne e altre ricette che richiedono una cottura più lunga.
  • Sezione inferiore: è la più indicata per piatti che richiedono lunghi tempi di cottura, come tagli di carne spessi.

Potrebbe interessarvi anche: 2 semplici modi per preparare le lasagne

3. Aprire e chiudere il forno continuamente

Sicuramente vi sarà capitato: mentre la torta cuoceva, ogni tanto aprivate lo sportello per controllare il punto di cottura, salvo notare che non gonfiava mai. Per quale motivo? Probabilmente a causa del cambio di temperatura.

La maggior parte dei forni ha porte in vetro, in modo da poter tenere d’occhio il processo di cottura senza perdite di calore. Ad ogni apertura del forno si perdono fino a 50°C, il che significa che la cottura dei cibi non è uniforme.

4. Utilizzare contenitori non idonei

Quando è un errore tipico di chi è alle prime armi. Non tutti i contenitori o gli stampi sono adatti a resistere alle alte temperature.

Per questo motivo usate sempre vetro, terracotta o acciaio inox. Non mettete in forno contenitori di plastica, poiché inizieranno a sciogliersi in pochissimo tempo.

5. Non pulire il forno dopo l’uso

La pulizia in cucina è fondamentale per garantire la salute della famiglia e affinché le ricette siano perfette. Come si fa per il microonde, dopo l’uso del forno, lavatelo con acqua e soluzione sgrassante.

L’aceto bianco ha dimostrato di essere un buon sostituto dei prodotti sgrassanti e disinfettanti in commercio.

Ciò assicurerà che non restino residui di grasso o sporco che possono causare cattivi odori alla prossima ricetta. Immaginate di cuocere una torta dopo aver cucinato un arrosto. Se non pulite completamente il forno, molto probabilmente la torta resterà impregnata con l’odore di carne.

pulizia del forno
Sia gli sgrassanti commerciali che l’aceto sono buone opzioni per pulire il forno.

6. Cucinare con un forno molto vecchio

Per fortuna i forni non sono più il privilegio che rappresentavano nell’antichità. Pertanto, se possibile, acquistate un elettrodomestico di qualità. Fare questo investimento renderà la cottura più sicura, più veloce ed efficiente.  

Evitate questi errori nell’uso del forno

Prestare attenzione a questi particolari vi permetterà di ottenere di più dal forno. Ricordate di investire in un apparecchio di qualità, preriscaldatelo prima dell’uso e fate attenzione alla cottura e alla temperatura. Ovviamente, assicuratevi anche di pulirlo sempre dopo l’uso.

Prendersi cura del forno non è così difficile come sembra. La sua costante manutenzione ne garantisce il corretto funzionamento e ne allunga la vita utile.

Potrebbe interessarti ...
Come pulire il forno con ingredienti naturali
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Come pulire il forno con ingredienti naturali

Limone, aceto e bicarbonato vi aiuteranno a disinfettare e pulire il forno facilmente, che sia elettrico, a gas o a microonde.



  • Arias Flores, A. I. (2019). Evaluación a nivel laboratorio, de la acción desinfectante y desengrasante del vinagre sintético blanco al 4 %, con vida de anaquel caducada, como sustituto a productos químicos comunes (Doctoral dissertation, Universidad de San Carlos de Guatemala).
  • Improve Your Kitchen and Food Safety. Am J Lifestyle Med. 2016;10(1):21-22. Published 2016 Jan 13. doi:10.1177/1559827615609043