8 errori comuni quando si applicano i solari

Gli errori che commettiamo quando usiamo la protezione solare riducono l'efficacia e mettono a rischio la salute della pelle. Come usarli nel modo corretto?
8 errori comuni quando si applicano i solari

Ultimo aggiornamento: 27 maggio, 2022

I solari sono cosmetici essenziali: un uso quotidiano è fondamentale per prevenire i danni causati dalle radiazioni ultraviolette, come macchie scure, invecchiamento precoce e cancro della pelle. Come usarli correttamente e quali sono gli errori comuni quando si applicano i solari?

Prima di tutto, occorre capire che non sono utili solo nelle giornate estive o primaverili calde. Sebbene il loro utilizzo sia più importante in queste stagioni, sono indispensabili anche nelle giornate nuvolose o invernali. Diamo un’occhiata ad altri errori da evitare.

8 errori comuni quando si applicano i solari

Come affermato in un articolo pubblicato su Advances in Experimental Medicine and Biology, l’uso della protezione solare è il metodo più utilizzato per mitigare l’azione delle radiazioni ultraviolette. Tuttavia, affinché funzioni bene, è necessario evitare alcuni errori durante l’utilizzo.

1. Applicare l’SPF sbagliato

L’acronimo SPF (Sun Protection Factor) si riferisce al fattore di protezione solare. In generale, rappresenta il tempo in cui una persona può esporsi al sole senza rischio di scottarsi.

Il numero indica il potere che ha il prodotto di proteggere la pelle dai raggi solari. Chi ha una carnagione molto bianca e sensibile, dovrebbe scegliere una crema con SPF maggiore di 50.

A questo punto va eliminata la convinzione che un fattore di protezione 15 sia più che sufficiente. Attualmente, il consiglio è di assicurarsi che la protezione solare abbia un SPF 30 o superiore.

errori comuni quando si applicano i solari
Uno degli errori più comuni quando si utilizza la protezione solare è trascurare il fattore di protezione (SPF). Questo non dovrebbe essere inferiore a 30.

2. Non guardare il tipo di protezione

Ignorare il tipo di fotoprotezione è un altro errore comune. A questo proposito, deve essere chiaro che esistono due tipi di radiazioni, UVA e UVB. Pertanto, è una buona abitudine leggere bene l’etichetta del prodotto e controllare se i suoi componenti forniscano protezione contro entrambe le forme di radiazione solare o solo contro una.

3. Non applicare la quantità necessaria

Per una corretta copertura si consiglia di applicare 2 mg di crema solare per centimetro quadrato di pelle. Cioè, uno strato completo di fotoprotettore ad ogni applicazione.

4. Usare la stessa protezione su viso e corpo

Il mercato delle creme solari è piuttosto ampio. L’industria cosmetica ha sviluppato formule che si adattano a tutti i tipi di pelle (grassa, mista o secca). Esistono formulazioni specifiche per il viso e altre per il corpo.

L’ideale è scegliere una crema per ogni zona, poiché la pelle del viso è più sensibile e richiede alcuni ingredienti speciali che non provochino irritazione.

5. Non riapplicare il prodotto

In generale, si consiglia di applicare la protezione solare 30 minuti prima dell’esposizione diretta al sole. Una volta fuori, dovrebbe essere riapplicata almeno ogni due ore per mantenere la protezione. Allo stesso modo, l’applicazione deve essere ripetuta dopo l’esercizio fisico, soprattutto il nuoto.

6. Non applicare il solare nei giorni nuvolosi

Contrariamente a quanto si crede, la radiazione solare è presente tutto l’anno. Si stima che nelle nuvole penetri circa il 90% della radiazione ultravioletta. Pertanto, occorre proteggersi anche se non c’è il sole.

7. Usare prodotti scaduti

Segni come un cambiamento di colore o odore della crema solare indicano che occorre gettare il prodotto e sostituirlo con uno nuovo. Questo perché la sua funzionalità diminuisce e mette a rischio la salute della pelle.

Applicare la protezione solare
Se la protezione solare è scaduta deve essere sostituita. In caso contrario, potrebbe non svolgere il suo lavoro e causare problemi.

8. Dimenticare alcune zone

Il collo, il décolleté, le mani e le orecchie hanno bisogno di protezione, poiché sono costantemente esposti alle radiazioni. Nonostante ciò, spesso di tende a ignorare queste aree durante l’applicazione della crema.

Errori comuni quando si applicano i solari: correggerli è importante

Un’adeguata protezione solare è essenziale per ritardare i segni dell’invecchiamento e altri problemi associati alle radiazioni. Pertanto, quando utilizzate questi prodotti, cercate di evitare questi errori. Allo stesso tempo, vi consigliamo di rinforzare la protezione con un’adeguata idratazione e l’uso di indumenti che coprano gran parte della pelle.

Se possibile, consultate un dermatologo per determinare il miglior fattore di protezione (SPF) in base al tipo di pelle e alle caratteristiche individuali. Potete scegliere solari spray, creme e gel. L’ideale è leggere attentamente le etichette per valutare l’INCI e il livello di protezione.

Potrebbe interessarti ...
Protezioni solari: miti e curiosità sull’abbronzatura
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Protezioni solari: miti e curiosità sull’abbronzatura

Un uso corretto delle protezioni solari è il modo migliore per difendere la pelle dai danni causati dai raggi UV. Quali sono i falsi miti?