5 motivi per rivolgersi al dermatologo

· 19 luglio 2016
Dovremmo far visita al dermatologo in molte più occasioni rispetto a quelle in cui ci andiamo di solito. Il problema è che, a volte, non mettiamo in relazione i nostri disturbi con questa disciplina.

Il corpo umano è talmente misterioso e complicato che molto spesso ci chiediamo a quale specialista dovremmo rivolgerci. Sappiamo che i problemi della pelle producono reazioni a capelli o mucose a causa di fattori quali stress e cattiva alimentazione. L’esposizione prolungata al sole e l’inquinamento ambientale, per esempio, sono solo due dei tanti motivi per rivolgersi al dermatologo.

A chi sono dirette tali consigli? Agli uomini o alle donne? Ebbene, sappiamo che la maggior parte degli uomini presta scarsa attenzione alla loro pelle.

Lo stesso avviene con le donne che hanno figli perché l’unico medico con cui prendono appuntamento è il pediatra. Tuttavia, è giunto il momento di preoccuparsi di più per la propria salute.

Perché rivolgersi ad un dermatologo

1. Se i capelli cominciano a cadere senza motivo

caduta capelli dermatologo

I capelli contribuiscono molto al fascino di qualsiasi persona. Di solito le donne più attraenti hanno i capelli lunghi e ormai gli uomini non sono da meno.

Sono sempre più gli uomini che amano sfoggiare una chioma folta e lunga, ma anche quella corta non passa mai di moda. In ogni caso, sia che portino i capelli lunghi sia corti, si tratta di un amo che cattura sempre l’attenzione del sesso opposto.

Se ultimamente, quando vi svegliate, fate caso ad alcuni di questi sintomi, rivolgetevi immediatamente ad un dermatologo:

  • Trovate capelli sul cuscino.
  • I vostri capelli hanno perduto la brillantezza propria di quelli sani.
  • Vi cadono ciocche di capelli semplicemente passando una mano tra la vostra chioma.
  • La radice dei vostri capelli è sempre più grassa.

In alcune occasioni dovreste visitare un endocrinologo per capire se si tratti di un problema al cuoio capelluto o delle ghiandole.

Non dimenticate di leggere: Rimedio casalingo per prevenire la caduta dei capelli

2. Le ferite impiegano molto tempo a risanarsi

ferita sangue dermatologo

Una piccola caduta provoca una piccola ferita che dovrebbe guarire dopo poco tempo. Tuttavia, ad alcune persone non succede questo. Possono, ad esempio, comparire ferite che guariscono con estremo ritardo.

Si tratta di un avvertimento che indica che è il momento di verificare cosa sta succedendo alla vostra pelle. Per sapere se avete bisogno di una visita dal dermatologo, prestate attenzione all’aspetto delle macchie di sangue che poi dovrebbero trasformarsi in croste.

È molto importante non ignorare le ferite che, una volta cicatrizzate, tornano a sanguinare.

In questo caso, si consiglia di andare dal medico di famiglia perché potrebbe anche trattarsi di un sintomo di diabete o di altre malattie.

Ci saranno situazioni in cui dovrete combinare la visita al dermatologo con quella ad altri specialisti.

3. Che “bel” neo!

neo dermatologo

I nei sono piccole decorazioni che la natura regala alla nostra pelle. Possono portare un bambino a sembrare ancora più tenero o una donna e un uomo ad essere più sexy grazie ad un semplice puntino posizionato sopra il labbro o sulla guancia.

Alcune persone addirittura decidono di disegnarne uno sul viso per migliorare il loro aspetto. Tuttavia, non tutto è perfetto come sembra. Se scoprite di avere un neo di cui non vi eravate accorti prima, dovete interpretarlo come un segnale che deve indurvi a recarvi da un dermatologo.

Un neo non è sempre pericoloso, ma bisogna mantenerlo sotto controllo quando compare o se cambia di dimensioni, forma o colore. Il dermatologo dovrà determinare se si tratta di un’anomalia grave o se non è nulla di cui preoccuparsi.

4. Unghie fragili, secche o sfaldate

Unghie fragili dermatologo

Sia le donne sia gli uomini possiedono un biglietto da visita che si portano sempre dietro: le unghie. Esse riflettono le vostre cure personali e anche il vostro modo di mangiare.

Le unghie dicono molto di voi e possono essere fondamentali quando si cerca lavoro o quando si vuole valutare il proprio stato di salute.

Forse le avete sempre avute così oppure hanno cominciato ad un certo punto ad apparire sfaldate, fragili e prive di brillantezza. Potrebbe significare che avete problemi di salute.

È questo il momento di andare dal proprio dermatologo di fiducia, uno specialista che svolge un ruolo molto importante.

Volete saperne di più? Leggete:  9 trucchi per unghie più belle

5. Prurito nella zona genitale

Zona genitale dermatologo

Altro sorprendete motivo che dovrebbe indurci ad andare dal dermatologo e, forse, quello di maggiore impatto. Ciò si deve al fatto che di solito pensiamo che tutto quello che riguarda le nostre zone genitali sia di esclusiva competenza del ginecologo o dell’urologo.

Tuttavia, a volte può capitare che si formino funghi o alcune infezioni della pelle della zona genitale che devono essere trattate da un dermatologo per maggiore precauzione.

Riguardo a ciò, alcuni dermatologi concordano sul fatto che la condizione più comune sia il cosiddetto lichen sclerosus genitale, un prurito che può causare un cancro delle cellule squamose se non viene curato in modo adeguato. Anche se questa non è l’unica situazione che può presentarsi, è comunque la più comune.

Proprio come esprimiamo quello che proviamo con le parole, la pelle è capace di mettere in mostra molto di quanto accade dentro di noi. Per questo motivo, bisogna avere pazienza.

Ricordate che la pelle è l’organo più grande del corpo e che non bisogna sottovalutare ciò che accade in essa, né ai capelli e alle unghie.

Quando i vostri organi avranno qualche problema, il messaggio arriverà attraverso la pelle.

Guarda anche