Igiene visiva: alcune abitudini fondamentali

1 Marzo 2021
L'igiene visiva si basa su misure molto semplici come migliorare la postura davanti al computer o fare attenzione all'illuminazione del posto di lavoro. Scoprite di più in questo articolo!

Sebbene il nome potrebbe trarre in inganno, l’igiene visiva non si riferisce a una corretta pulizia degli occhi. Questo termine medico si riferisce a semplici norme fondamentali per tenere sotto controllo i fattori che possono danneggiare la vista.

In altre parole, l’igiene visiva consiste nell’adottare precise abitudini per proteggere la vista. Per esempio, la corretta distanza tra gli occhi e un libro o uno schermo durante la lettura. Si chiama anche ergonomia visiva.

Queste regole di igiene visiva sono diventate estremamente necessarie al giorno d’oggi. Trascorriamo quasi tutte le nostre giornate davanti allo schermo del cellulare e del computer, sia per lavoro che per abitudine.

Ciò si ripercuote negativamente sulla nostra vista, non a caso la maggior parte delle persone porta gli occhiali. In altri casi, si soffre di affaticamento oculare, miopia o altro.

In questo articolo spieghiamo in cosa consiste l’igiene visiva e le semplici regole che possono aiutare a prevenire o ridurre i problemi di vista.

Norme di igiene visiva per la postazione di lavoro

Igiene visiva nella postazione di lavoro.

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei lavori si basano sullo stare in un ufficio davanti allo schermo di un computer. Negli ultimi tempi, per l’incremento dello smart working e della didattica a distanza, questa situazione è notevolmente aumentata. Allo stesso modo, fin dalla più tenera età, i bambini passano ore ed ore davanti a un libro o a un tablet.

Questo significa che, durante tutte quelle ore, stiamo continuamente sforzando la nostra vista. Inoltre, spesso non facciamo nemmeno attenzione alla nostra postura, né permettiamo ai nostri occhi di riposare. Tutto questo può finire per danneggiare la nostra vista.

Dare un po’ di sollievo agli occhi

L’igiene visiva propone una serie di regole molto semplici quando si legge o si scrive. Se applicate, con il tempo noterete che a fine giornata gli occhi non daranno più così tanto fastidio. La vista potrebbe persino migliorare. Alcune di queste norme sono:

  • Prestate attenzione alla postura. È particolarmente importante per i bambini. L’ideale è sedersi su una sedia adatta e con la schiena dritta. I piedi devono toccare il pavimento e bisogna evitare di stare curvi.
  • Questa prima regola ci porta alla seconda: bisogna scegliere la postazione giusta per lavorare. È importante che la sedia e la scrivania che usiamo ci permettano di stare comodi. Gli esperti consigliano una sedia con altezza regolabile e una scrivania che può essere inclinata secondo le nostre preferenze.
  • Regolare la corretta illuminazione. Lavorare con poca luce significa che dobbiamo sforzare gli occhi, mentre una luce molto forte può irritarli. Dobbiamo usare un’illuminazione che non colpisca in modo diretto gli occhi e che non provochi riflessi sulla carta o sullo schermo.

Vi potrebbe interessare anche: 7 motivi per cui gli occhi possono gonfiarsi

Altre linee guida per l’igiene visiva

Esercizi da fare davanti al pc per l'igiene visiva.

Una corretta igiene visiva prevede delle pause. Riposare mentre si lavora o si studia è assolutamente necessario. Permette alla mente di migliorare le sue prestazioni, e così agli occhi.

Quando guardiamo un oggetto vicino per molto tempo, i nostri occhi si stancano. Per questo motivo, si raccomanda sempre che, ogni mezz’ora di lavoro, si passi un breve tempo, anche se è solo un minuto, a riposare gli occhi.

D’altra parte, un altro fattore importante nell’igiene visiva è la distanza a cui ci poniamo da ciò che vogliamo vedere. Per esempio, nel caso di un libro o di uno schermo è consigliabile mantenere una distanza più o meno come il nostro avambraccio.

Tuttavia, tutte queste linee guida non dovrebbero essere applicate solo quando si lavora. Anche attività semplici e quotidiane come guardare la televisione dovrebbero essere controllate. In questo caso, è particolarmente importante verificare la distanza adeguata, che dovrebbe essere circa sette volte la dimensione dello schermo.

Leggete anche: Disabilità visiva: cosa c’è da sapere

In conclusione

L’igiene visiva comprende una serie di regole molto semplici, come la cura della nostra postura davanti a un libro o a un computer, che ci permettono di migliorare o evitare problemi alla vista.

Tuttavia, se si hanno dubbi o problemi visivi, la cosa più importante è consultare sempre un oculista. Lo specialista avrà il compito di valutare correttamente la vostra vista e vi darà alcuni consigli specifici su ciò che è meglio per il vostro caso.

  • Decálogo sobre Higiene Visual. Clínica Optométrica. (n.d.). Retrieved October 19, 2019, from https://sp.ua.es/es/clinica-optometrica/servicios/generales/decalogo-sobre-higiene-visual.html
  • Ergonomía e higiene visual. (n.d.). Retrieved October 19, 2019, from http://www.acotv.org/es/area-visual/12-ergonomia-e-higiene-visual.html
  • 10 Consejos de higiene visual | Admira Visión. (n.d.). Retrieved October 19, 2019, from https://www.admiravision.es/es/articulos/divulgacion/articulo/consejos-higiene-visual#.Xara–gzbIU