5 esercizi per gestire l’ansia

3 agosto 2017
Per poter gestire l'ansia, bisogna prima imparare a riconoscerla. Quando vi accorgete dell'insorgere dei primi sintomi, andate a fare una passeggiata per rilassarvi

L’ansia è una condizione emotiva che si manifesta con sensazioni di inquietudine, preoccupazione e timore. Chi è affetto d’ansia si dispera dinanzi a situazioni di cui non ha il controllo e che generano sensazioni di pericolo.

Gestire l’ansia non è un compito facile per chi ne soffre costantemente.

Può sembrare una cosa da poco se vista da fuori, ma l’ansia è davvero un problema difficile da controllare.

Questo stato emotivo non viene più considerato “normale” quando è fuori controllo e persiste per più di sei mesi. In questo caso, viene considerato un vero disturbo ed è necessario l’aiuto di uno specialista.

È necessario imparare a gestire l’ansia per poter godere appieno della propria vita. Oggi vi proponiamo alcuni esercizi per cominciare a farlo.

Sintomi dell’ansia

Identificare l’ansia è piuttosto semplice. La maggior parte di noi lo fa automaticamente. Vi elenchiamo comunque i principali sintomi nel caso aveste dei dubbi:

  • Dolore al petto e palpitazioni
  • Nausea e vertigini
  • Nausea e mal di stomaco
  • Sudorazione eccessiva, vampate di calore o brividi
  • Sensazione di asfissia e tremori
  • Formicolio o intorpidimento
  • Sensazione di perdita di controllo e di essere pazzi
  • Paura (in generale di tutto, ma soprattutto della morte).

Anche se l’ansia è uno stato emotivo difficile da controllare, può essere trattata anche quando non si manifesta con regolarità e non è stata diagnosticata come disturbo.

Vi invitiamo a leggere anche: Rimedi naturali per la sudorazione eccessiva

1. Respirazione per gestire l’ansia

Cercate di ritagliarvi un momento della giornata in cui non avete attività o cose da fare.

In questo lasso di tempo, assicuratevi di non avere distrazioni e sforzatevi di non avere fretta di terminare. È importante prendersi il tempo necessario per rilassarsi.

  • Mettetevi il più comodi possibile, distesi o seduti.
  • Una volta trovata la posizione che preferite, chiudete gli occhi e concentratevi sulla respirazione.
  • Fate attenzione all’aria che entra ed esce lentamente.
  • Man mano che passano i minuti, respirate in maniera lenta e portate l’aria nella parte bassa dei polmoni. Lentamente inspirate con il naso, trattenete l’aria per qualche secondo e poi espirate poco a poco.

Continuate a ripetere l’esercizio per diversi minuti.

Questo esercizio vi aiuterà a mantenere il controllo, ma vi consentirà anche di gestire l’ansia che manifestate all’improvviso.

2. Camminare

Camminare è il modo più semplice di gestire l’ansia. Non serve andare in palestra, indossare indumenti particolari o assumere un personal trainer.

Si tratta di un esercizio completo e se lo fate di mattina, i suoi effetti dureranno tutto il giorno.

Ritagliatevi un po’ di tempo nel corso della giornata per uscire a fare una passeggiata, in particolare quando siete presi dall’ansia.

Vi consigliamo di leggere anche: Camminare modifica il cervello quando si soffre di depressione

3. Correre

Un altro facile esercizio per gestire l’ansia è correre. Questo sport vi aiuterà a perdere peso e a bruciare calorie, oltre ad aumentare il rilascio di serotonina.

La serotonina aiuta a migliorare l’umore e la salute mentale. Se iniziate a correre regolarmente, scoprirete che questo sport migliora anche la qualità del vostro riposo e aumenta le ore di sonno.

4. Ballare

Ballare aiuta il corpo a rilasciare endorfine. È un’attività meravigliosa perché aiuta a gestire l’ansia e lo stress e, al tempo stesso, migliora la salute cardiovascolare.

  • L’unica cosa di cui avete bisogno è mettere un po’ di musica e iniziare a muovervi un po’. A mano a mano che il tempo passa, vi sentirete più a vostro agio e troverete il ritmo.
  • Anche se non ballate spesso, non escludetelo come esercizio perché, per gestire l’ansia, bisogna anche imparare a fare nuove esperienze. Provateci!

Vi consigliamo di leggere anche: Ballare e camminare ci protegge dall’Alzheimer

5. Imparate a dimenticarvi delle preoccupazioni

Questo non è un vero e proprio esercizio, bensì è un consiglio importante per imparare a gestire l’ansia. Dovete imparare ad affrontare le situazioni senza che queste prendano il sopravvento sulla vostra vita.

Tenete conto che la maggior parte dei problemi che vi preoccupano sono meno gravi di quanto pensiate e possono prendere il controllo della vostra vita anche quando non sono reali.

La vostra mente è molto potente e può concentrarsi su situazioni impossibili solo perché siete voi ad attribuirvi importanza.

Accettate il fatto che non serve a nulla entrare in ansia per preoccupazioni irreali. Se non riuscite ad abbandonare il pensiero ansioso, allora cercate di distrarvi in modo significativo: dedicatevi ad un’attività impegnativa o parlate con qualcuno.

Cosa fare in caso di attacco d’ansia

In caso di attacco d’ansia, probabilmente non saprete cosa fare o come reagire. In questo caso, ricordate di

  • Identificare il motivo per cui state avendo un attacco di panico o ansia.
  • Trovare il modo di uscire da questa situazione, magari attraverso la respirazione o svolgendo un’attività fisica.

Potrà sembrarvi molto difficile, ma a poco a poco riuscirete a riprendere il controllo e impiegherete sempre meno tempo.

Guarda anche