Essiccatore solare fai-da-te: come costruirlo?

La pratica dell'essiccazione viene usata da migliaia di anni. Si tratta infatti di una delle tecniche di conservazione del cibo più antiche.

Desiderate conservare meglio alcuni cibi della vostra dispensa? Se è così, forse dovreste optare per un essiccatore solare.

La disidratazione dei cibi è il procedimento mediante il quale viene eliminata tutta l’umidità contenuta in essi con l’obiettivo di conservarli. In questo modo è possibile consumarli anche dopo un certo periodo, invece di doverlo fare subito.

Quando andiamo al supermercato, quello che desideriamo è riempire la dispensa e non ci rendiamo conto che, a volte, non è possibile consumare tutti gli alimenti prima della data di scadenza.

L’ideale è disidratarli, così da eliminare una certa percentuale d’acqua e preservarli senza ricorrere ai conservanti.

Oggi viviamo in un’era in cui predomina il naturale e sono sempre di più le persone che decidono di seguire una dieta equilibrata. Tutti desiderano trarre vantaggio dai nutrienti degli alimenti, dalle vitamine e i minerali forniti dalla frutta, alle proteine vegetali e animali.

Tuttavia, fa bene consumare alimenti disidratati?

  • Anche se i cibi disidratati hanno un sapore dolce, lo zucchero in essi contenuto non è raffinato; inoltre conservano vitamine e sali minerali (potassio, magnesio, fosforo e calcio).
  • Il processo di disidratazione non altera il contenuto di ferro e di fibre.

cibi disidratati forniscono il doppio dell’energia rispetto a quelli freschi. Come se non bastasse, le loro proprietà li rendono più facili da digerire, nonché eccellenti alleati per perdere quei chiletti in più.

Sono davvero tanti i motivi per cui potrebbe interessarvi costruire un essiccatore solare.

Altri motivi per costruirsi un essiccatore solare

Essiccatore

Quando usate un essiccatore solare. non avete più bisogno di conservare il cibo in frigorifero o di congelarlo, poiché si mantiene in buone condizioni nella credenza, mantenendo le caratteristiche nutrizionali.

I cibi disidratati sono un sostituto dei dolciumi e hanno un basso contenuto di grassi, poiché non vengono sottoposti a lavorazioni industriali. Oltretutto sono un ottimo contorno per un gran numero di pietanze.

Come si costruisce un essiccatore solare fai-da-te?

Come si costruisce un essiccatore fai da te?

Per costruire il vostro essiccatore solare fai-da-te, non avrete bisogno di utensili specifici, né di seguire istruzioni complicate. Vi serviranno saranno solo alcuni utensili domestici.

Utensili

  • Rete.
  • Graffe.
  • Cerniere.
  • Trapano.
  • Viti.
  • Fresa a tazza.
  • Cassa di legno.
  • 4 blocchetti di legno.
  • Punte da trapano.
  • 8 assicelle di legno.
  • Un foglio di plastica trasparente.
  • Una busta da spazzatura nera.

Cosa fare?

  • Con l’aiuto del trapano e della fresa a tazza, dovete praticare dei fori ai lati della cassa di legno, proprio alla metà di ciascun lato.
  • Coprite i fori con la rete e fissatela con le graffe.
  • Foderate il fondo della cassa con la busta nera. Dovete stare attenti affinché la busta non si laceri e non rimangano zone scoperte.
  • Posizionate i quattro blocchetti di legno sui lati corti, uno per angolo, per costruire la base di un secondo livello.
  • Posizionate poi le assicelle di legno per formare una cornice esattamente delle stesse dimensioni della cassa. Montate la punta del trapano e avvitate bene gli angoli.
  • La fase successiva consiste nell’apporre il foglio di plastica trasparente e fissarlo con le graffe ai lati in modo da mantenerlo ben fissato. Dovete assicurarvi che non ci siano pertugi, dal momento che da questo dipende l’ingresso del calore.
  • Su uno dei lati della cassa fissate le cerniere con le viti, uno in ciascun angolo, in modo da aprire e chiudere la cassa.
  • In seguito, costruite una cornice di qualche centimetro più piccola della cassa, in modo da poterla collocare sui blocchetti di legno per formare il secondo ripiano.
  • Infine, foderate la cornice interna con la rete e fissatene bene i lati con le graffe.

Come usarlo?

Come usarlo

Per sfruttare al massimo l’essiccatore solare, bisogna tenere in debito conto la direzione del soleaffinché i raggi possano penetrare attraverso i fori laterali.

Se volete risultati immediati, dovete cercare una zona in cui soffi aria calda e con scarsa umidità.

Consigli per usare l’essiccatore solare

  • Scegliete i cibi che desiderate essiccare. Evitate quelli più maturi.
  • Lavateli.
  • Tagliateli a fette, a cubetti o a pezzi per velocizzare il processo.
  • Posizionateli sulla rete in modo omogeneo, affinché l’essiccazione sia uniforme.
  • Eliminate i cibi che non rispondono bene alla disidratazione per evitare che contaminino gli altri.
  • Una volta essiccati, bisogna riporli in vasetti per evitare che si impregnino di umidità.
  • Segnatevi la data in cui il processo è stato eseguito, e non consumate i cibi vecchi più di un anno.

Siete pronti per costruire e usare il vostro essiccatore solare per alimenti?

Categorie: Buone abitudini Tags:
Guarda anche