Mangiare frutta secca: perché è importante?

17 maggio 2018
Anche se apporta una certa dose di carboidrati, mangiare frutta secca può essere una buona idea per riuscire a perdere peso.

Per molto tempo si è ritenuto che mangiare frutta secca non fosse positivo a causa dell’eccessivo apporto di calorie e grassi.

Si pensava anche che le dimensioni e il sapore inducessero a consumarne troppa e in maniera compulsiva. Non vi è mai successo di iniziare a mangiare frutta secca e di non riuscire a smettere?

Prenderla in questo modo costituisce di certo un problema. Il discorso cambia se riusciamo a mangiare frutta secca con moderazione. Infatti, è utile per controllare la sensazione di fame e apporta notevoli benefici per la salute in generale, ed è quello che più conta.

Eppure, non è tutta uguale. Ogni tipo offre vantaggi specifici, per cui l’ideale è mangiare frutta secca in base agli effetti positivi specifici di ogni varietà.

In questo modo, non ci stuferemo sempre dello stesso tipo e arricchiremo la nostra alimentazione con alimenti molto efficaci.

Mangiare frutta secca in modo sano

Noci contro il dolore cronico

Noci contro il dolore cronico

Le noci sono ricche di omega 3 che hanno un grande potere antinfiammatorio. Sono indicate, dunque, alle persone che soffrono di dolore cronico o periodico, come quello articolare o emicrania

Sono anche ricche di antiossidanti e, quindi, in grado di rallentare l’invecchiamento e prevenire il danno cellulare. Tutto questo rafforza il sistema osseo e muscolare.

Consigliamo di leggere anche: preparare deliziose creme spalmabili con la frutta secca

Mandorle per migliorare la circolazione

Latte di mandorla

Sono particolarmente indicate per le persone diabetiche. Le mandorle sono un naturale regolatore dell’insulina, in questo modo favoriscono il riequilibro dei livelli di zucchero nel sangue

Allo stesso modo, gli antiossidanti e i grassi monoinsaturi in esse presenti abbassano i livelli di colesterolo

L’eccesso di quest’ultimo e di glucosio ostacola la circolazione provocando disturbi che vanno dalla sindrome delle gambe senza riposo ad altre più gravi come le patologie cardiovascolari e cerebrovascolari.

Infine, sono ricche di fibre, fondamentali affinché l’organismo riesca a eliminare gli scarti. Come i grassi privi di potere nutritivo che ci fanno ingrassare.

Anacardi per l’attività cerebrale

Anacardi e funzioni cerebrali

Mangiare frutta secca come gli anacardi significa ottenere una dose extra di minerali. Uno dei più presenti è il ferro, indispensabile per ossigenare il cervello. Poco ossigeno al cervello si traduce in problemi di concentrazione e comprensione delle informazioni.

Oltre al ferro, gli anacardi abbondano in quanto a magnesio e zinco, essenziali per il sistema immunitario.

Quando le nostre difese sono forti, si rallenta il processo di invecchiamento, e quindi gli effetti del tempo sulla memoria sono minori. Non dimentichiamo che essa è indispensabile per comprendere il mondo che ci circonda.

Pistacchio per mantenere la linea

Pistacchi

Tra tutta la frutta secca, i pistacchi apportano meno calorie. In più, se scegliamo quelli da sbucciare siamo costretti a mangiarli più lentamente.

In questo modo, lo stomaco ha più tempo per assimilarne la presenza e questo favorisce la sensazione di sazietà.

Come succede per il resto della frutta secca, i pistacchi contengono una gran quantità di vitamina E, un potente antiossidante. Offrono anche potassio, indispensabile per il sistema nervoso e muscolare.

Per saperne di più: Gli incredibili benefici dei pistacchi

Possiamo mangiare tutta la frutta secca che desideriamo?

Come detto all’inizio, mangiare frutta secca comporta anche l’assunzione di carboidrati. E sappiamo anche che, malgrado siano necessari, è indispensabile controllarne il consumo, perché se non bruciamo tutta l’energia che apportano, questa si trasforma in depositi di grassi.

Detto questo, è bene tenere in considerazione la reale quantità di frutta secca da assumere. La porzione media è di 30 grammi al giorno, distribuita tra i pasti principali.

Eppure, non siamo tutti uguali. E questo è di certo un grande vantaggio. Tuttavia, è bene osservare su di sé gli effetti e verificare la dose più adatta. La bilancia ci viene in aiuto. Se noterete un aumento di peso solo includendo la frutta secca nella vostra alimentazione, dovreste mangiarne meno.

La frutta secca è molto nutriente, facile da trovare e molto economica. Spesso, condurre una dieta equilibrata può rivelarsi più caro di quanto ci piacerebbe.

Ecco perché questi alimenti costituiscono un’importante opportunità per tutti. In più sono molto facili da trasportare e rappresentano uno snack ideale tra un pasto e l’altro.

Guarda anche