Fasce dimagranti: riducono davvero la pancia?

Dato che ci sono diversi tipi di fasce dimagranti, dobbiamo informarci bene su quale sia quella più adatta alle nostre necessità e usarla sempre facendo attenzione, così da non correre alcun rischio.

Molte persone cercano di ridurre la pancia tramite creme, alimenti specifici, terapie e altri rimedi. Anche se hanno sentito parlare delle fasce dimagranti, non hanno ben chiaro a cosa servono e come devono essere usate.

Scoprite in questo articolo come potete ridurre la pancia e migliorare la vostra silhouette con la fascia dimagrante adeguata e alcuni consigli particolarmente efficaci.


Cosa sono le fasce dimagranti?

Come indica il loro stesso nome, le fasce dimagranti ci aiutano a ridurre in modo progressivo la vita tramite la compressione della zona addominale.

Esistono due tipi di fasce dimagranti con diverse funzioni:

  • Quelle formate da materiali che favoriscono la sudorazione e che, pertanto, fanno perdere i liquidi che si accumulano in questa zona. Quando la togliamo, possiamo osservare la quantità di liquidi persi.
  • Quelle modellanti che danno la forma desiderata grazie alla pressione progressiva che si realizza con l’aiuto di fibbie o altri tipi di chiusure posizionate a diverse ampiezze, in modo tale da poter stringere la fascia man mano che perdiamo centimetri. 

Leggete anche 8 modi per bruciare grassi senza mettere piede in palestra

Quale scegliere?

È importante conoscere le differenze tra queste fasce per decidere qual è quella che fa al caso nostro.

  • La fascia che aumenta la sudorazione è la più adatta per le persone che soffrono di ritenzione idrica in diverse parti del corpo e che, dunque, possono presentare cambiamenti nel volume del ventre. È ideale, inoltre, per persone che realizzano esercizio cardiovascolare e che vogliono approfittare della fascia per sudare di più nella zona della vita.
  • Le fasce modellanti hanno lo scopo di dare la forma che desideriamo al nostro addome. Anche se non eliminano il grasso, possono in effetti modellare la pancia. Si tratta, inoltre, della migliore opzione per le donne che hanno messo su troppa muscolatura addominale e che vogliono rendere la vita più sottile.

Consigliamo di optare sempre per fasce di buona qualità, elaborate con tessuti adatti per il contatto con la pelle durante varie ore al giorno. In caso contrario, corriamo il rischio di soffrire di reazioni allergiche.

Tutte le fasce funzionano?

Non tutte le fasce sono ideate per ridurre la vita. In effetti, la stragrande maggioranza di esse viene venduta con l’unico obiettivo di modellare la figura nel momento in cui le indossiamo.

Riescono a raggiungere tale obiettivo tramite una leggera pressione che non ci impedisce di realizzare le nostre attività quotidiane.

Esistono fasce modellanti di diverse misure e adatte a diverse parti del corpo (cosce, glutei, ventre e petto) che indossate sotto vestiti stretti per dare un aspetto migliore al corpo.

Sebbene anche le fasce dimagranti possano adempiere a questa funzione, è possibile che non risultino sempre comode sotto i vestiti.

Alcune di esse possono persino notarsi se portiamo capi troppo stretti. L’ideale, quindi, è usare i due tipi di fasce in momenti diversi.

Come si usano?

È molto importante imparare ad usare in modo corretto la fascia dimagrante, non solo affinché ci permetta di raggiungere il nostro obiettivo, ma anche per scongiurare effetti indesiderati:

  • Cominceremo sempre facendo una breve prova per 30 minuti al massimo.
  • In modo graduale aumenteremo il tempo d’uso, man mano che ci sentiremo più a nostro agio.
  • La toglieremo subito in caso di fastidi, malessere o ansia.
  • Eviteremo di usarla mentre stiamo digerendo o quando andiamo a letto.
  • Se ne sconsiglia l’uso durante il ciclo mestruale.
  • Anche se possiamo usarla da sedute, l’ideale è indossarle quando si sta in piedi o si svolgono compiti che non richiedono di assumere posizioni complicate o grandi sforzi. Ad esempio, per fare qualche acquisto, mentre puliamo casa, ecc.

Visitate questo articolo: Come eliminare i pensieri ossessivi

Servono per migliorare la postura?

Molte donne affermano che mentre portano la fascia dimagrante provano anche un miglioramento a livello posturale, in quanto le aiuta a stare dritte. In realtà, per i problemi alla colonna vertebrale esistono apposite fasce.

Sebbene possano risultare utili in tal senso, non bisogna dimenticare che è fondamentale realizzare esercizi addominali regolarmente. In tal modo l’addome si trasformerà in un supporto forte e naturale per la nostra schiena.

Qualsiasi metodo per ridurre la pancia deve essere accompagnato da una dieta equilibrata e da esercizio fisico almeno due volte alla settimana.