Frullati per rafforzare la flora intestinale e combattere la stitichezza

Quando rafforziamo la nostra flora intestinale, non ci limitiamo a migliorare la nostra salute digestiva e favorire il transito intestinale, ma diamo una mano anche alle nostre difese e al nostro sistema immunitario
Frullati per rafforzare la flora intestinale e combattere la stitichezza

Ultimo aggiornamento: 12 marzo, 2019

Una flora intestinale forte è sinonimo di salute. Alcuni fattori, come una cattiva alimentazione, l’assunzione di farmaci che siamo costretti a prendere, i batteri dannosi che arrivano dall’esterno o la stitichezza contribuiscono al suo indebolimento oppure alla sua distruzione.

Dobbiamo tenere in considerazione che lungo tutto il tratto digerente sono presenti miliardi di microrganismi benefici. Sono questi a costituire gran parte del nostro sistema immunitario e, pertanto, dobbiamo prendercene cura e renderli più forti.

Per questo motivo, oggi, nel nostro spazio, vi vorremmo mostrare i benefici di quattro frullati per combattere la stitichezza e rafforzare la flora intestinale. Siete pronti? Secondo l’OMS (l’Organizzazione Mondiale della Sanità), gli alimenti probiotici, assunti in dosi adeguate, hanno effetti positivi sulla salute.

Il kefir è una delle bevande più indicate per rafforzare la nostra flora intestinale. Il livello di lattosio presente in esso è minimo, dal momento che, grazie a un  minuzioso processo di fermentazione, si riduce a bacilli lattici che possiedono proprietà antisettiche:

  • Il kefir è composto da diversi batteri benefici come, ad esempio, il lactococcus lactis lactis, il lactococcus l. cremoris, il L. bv. diacetylactis, il leuconostoc mesenteroides, il lactobacillus plantarum, il lactobacillus Casei o il kluyveromyces marxianus.
  • Il kefir è disintossicante e ci aiuta a rigenerare la flora intestinale, combatte la stitichezza e possiamo assumerlo persino se siamo intolleranti al lattosio (ovviamente sempre senza eccedere: ne basteranno 100 grammi, un paio di volte a settimana).
  • Dobbiamo anche ricordare che il kefir è in grado di “trascinare  via” tutti i microrganismi  e la materia putrefatta dell’intestino, che ci fanno ammalare, combattendo addirittura il batterio Escherichia coli.
il frullato di kefir e fragole è ottimo per rafforzare la flora intestinale

1. Frullato a base di kefir e fragole per rafforzare la flora intestinale

Ingredienti

  • 100 g di kefir liquido
  • Mezzo bicchiere di acqua (100 ml)
  • Otto fragole

Preparazione

  • Per prima cosa, puliremo le fragole e le taglieremo a metà.
  • Il secondo passo è semplice e veloce: metteremo nel frullatore il bicchiere d’acqua, i cento grammi di kefir fresco e naturale e le nostre fragole, meglio se biologiche, ricche di vitamine e antiossidanti.
  • Frulleremo fino ad ottenere un frullato omogeneo, da bere al mattino. Noteremo subito i suoi effetti benefici, soprattutto per quanto riguarda i problemi intestinali: il risultato è assicurato!

2. Frullato a base di kefir e prugne secche

frullato di kefir e prugne secche

Ingredienti

  • 100 g di kefir liquido
  • Mezzo bicchiere di acqua (100 ml)
  • Cinque prugne secche

Preparazione

  • Per fare in modo che il nostro frullato sia il più efficace possibile, per prima cosa metteremo in ammollo le prugne la sera prima.
  • Riuniremo tutti gli ingredienti nel frullatore, come nella ricetta precedente.
  • Frulleremo fino ad ottenere un frullato omogeneo. Il suo sapore è ottimo anche al naturale; ciò nonostante, se preferiamo un sapore più dolce, potremo aggiungere del miele.

3. Frullato a base di avena, banana e datteri

frullato a base di avena, banana e datteri

Ingredienti

  • Un bicchiere di latte di avena (200 ml)
  • Quattro datteri
  • Una banana

Preparazione

  • Questo frullato è molto energetico e ci aiuterà a combattere la stitichezza, grazie al suo alto contenuto di fibra.
  • Possiamo usare un latte d’avena già pronto, facilmente reperibile in qualsiasi supermercato, oppure prepararlo in casa, mettendo in ammollo l’avena e poi frullandola con un bicchiere d’acqua: la scelta dipenderà solo da noi e da ciò che ci risulta più comodo.
  • La banana è ottima per stimolare la crescita dei batteri benefici della flora intestinale grazie al suo apporto di FOS (frutto-oligosaccaridi), un tipo di fibra solubile che, essendo fermentata, ci aiuta a regolare il transito intestinale.

4. Frullato a base di latte di sesamo e fichi

Possiamo preparare questo frullato sostituendo il latte di sesamo con dello yogurt bianco, nel caso in cui non fosse possibile trovare un latte vegetale. Se però riusciamo a procurarci il latte di sesamo, potremo approfittare dei numerosi benefici che apporta:

  • Questo latte è ricco di vitamina E e di mucillagini, proprio come l’avena, e ci aiuta a calmare l’infiammazione e a rafforzare la flora intestinale.
  • È energetico e digestivo, e rappresenta una meravigliosa alternativa al latte vaccino.
  • Uno dei maggiori benefici che apporta il latte di sesamo è il rafforzamento delle ossa e delle articolazioni: risulta quindi ottimo per alleviare i dolori associati all’artrite, grazie alla sua azione antinfiammatoria.
  • Previene la stanchezza e combatte i problemi di origine nervosa, come ad esempio lo stress o l’ansia.
  • Il latte di sesamo è ricco di acidi grassi omega-3, omega-6 e omega-9.

Ingredienti

  • Un bicchiere di latte di sesamo (200 ml)
  • Quattro fichi (possono essere freschi o secchi, come preferiamo)

Vi invitiamo a scoprire 7 consigli per una buona digestione

Preparazione

  • Come abbiamo detto prima, possiamo comprare il latte di sesamo già pronto, in negozi di prodotti naturali o al supermercato, nel reparto dedicato alle bevande vegetali. Ricordiamo che è un latte molto indicato per chi soffre di dolori ossei o articolari.
  • Riuniremo gli ingredienti nel bicchiere del frullatore e frulleremo fino a ottenere una composto omogeneo.
  • A questo punto, non ci resta che berlo tutti i giorni, a colazione, magari dolcificato con del miele, se amiamo i sapori dolci: sarà un modo ideale per iniziare la giornata con energia!

Insomma, non ci resta che scegliere uno di questi deliziosi frullati e abituarci a berne un bicchiere almeno tre volte alla settimana, in modo da regolare il nostro corpo.

Per concludere, vogliamo ricordare che è importante consumare alimenti probiotici e prebiotici poiché rafforzano la nostra flora intestinale e, con essa, anche il nostro sistema immunitario.

Potrebbe interessarti ...
Cibi probiotici per il benessere della flora intestinale
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Cibi probiotici per il benessere della flora intestinale

Scopriamo quali sono i cibi probiotici e quelli prebitici per il benessere della flora intestinale. Resterete sorpresi dal loro apporto nutrizional...