Frutta adatta a ridurre l’acido urico

· 24 novembre 2014
Tanto le ciliegie come il loro succo può aiutarvi a ridurre i livelli di acido urico. Questo però non vale con la marmellata e con le torte.

L’eccesso di acido urico è un problema che provoca gravi problemi alla salute, molto diffuso tra la popolazione. Tutti noi abbiamo una parte di questa sostanza nel sangue, però in piccole quantità che devono sempre mantenersi a livello normale. Un modo per raggiungere quest’obbiettivo è regolare la nostra alimentazione e consumare frutta adeguata, che ci può aiutare.

Cos’è l’acido urico e perché il nostro corpo lo produce?

acido urico 2

L’acido urico è un prodotto di scarto del sangue. Cellule morte e purine degli alimenti. Abitualmente, come vi abbiamo già detto, lo possediamo tutti in certe quantità, però se non curiamo la nostra alimentazione, si produrrà un eccesso di questo elemento. Quando i nostri reni non lo filtrano in  maniera adeguata e si concentra, dà vita a una patologia conosciuta come iperuricemia.

Se non lo controlliamo, se i livelli di acido urico diventano elevati, corriamo il rischio che finiscano col cristallizzarsi nelle nostre articolazioni e tessuti, dando vita alla gotta, quella fastidiosa e dolorosa infiammazione delle articolazioni che si sviluppa tipicamente nelle dita dei piedi, dal caratteristico rossore.

Quali alimenti dobbiamo evitare? Con un po’ di sforzo questa malattia può essere curata, perciò ricordate di evitare innanzitutto la carne rossa, ovvero la conosciuta selvaggina, le bevande alcoliche, il caffè…

Frutta indicata per ridurre l’acido urico

1. Arance e limoni

 arance

Ci piacciono moltissimo. Allora perché non abituarsi a iniziare la giornata con un succo di limone e acqua a digiuno?  Sarebbe l’ideale! Più tardi potete prendere anche un succo d’arancia, fette biscottate integrali e olio di oliva e qualche noce. Perfetto! La vitamina C è miracolosa per ridurre l’acido urico nel sangue. Si sgretoleranno quei cristalli attaccati alle nostre articolazioni, aiutandoci a eliminarli. Non dimenticate, inoltre, che fanno parte di questo gruppo anche il lime ed il pompelmo, quindi tenetelo a mente, all’interno di questa varietà di frutta ricca di vitamina C. Sappiate che potete sempre aiutarvi con un paio di succhi al giorno.

2. Le mele

 mele

Saporite mele verdi o rosse, non importa. Sono semplicemente perfette per ridurre l’acido urico. Vi raccomandiamo specialmente di berne il succo in questo modo: pelate e tagliate tre mele e aggiungete un litro d’acqua. Cuocetele per mezz’ora, per ottenere un succo meraviglioso e molto terapeutico da bere durante il giorno. Non aggiungete zucchero!

3. Le fragole

 fragole

In base alla stagione, approfittatene per consumarne giornalmente. Sono ricche di vitamina C, e i loro componenti essenziali sono particolarmente adatti per distruggere le purine presenti nel nostro sangue che i reni non riescono ad eliminare. Potete consumare fragole a colazione, e anche la loro acqua, ottime anche se cotte e poi frullate con acqua. E come sempre ricordate di non aggiungere zucchero, né di scegliere quelle più mature, dal momento che il livello di glucosio di queste ultime può essere molto alto.

4. I mirtilli

 mirtilli

Sappiamo che non è facile trovarli in tutte le Nazioni, però generalmente sono considerati uno dei migliori frutti, con maggiori benefici medicinali per la cura dell’acido urico. Se soffrite di questa malattia, sarà necessario provare a trovarle, poiché la loro ricchezza  di vitamina C e antocianine, è molto efficace. L’ideale sarebbe, ad esempio, prendere una tazza di questi frutti dopo pranzo.

5. Le ciliegie

 ciliegie

A chi non piacciono le ciliegie? Questi piccoli frutti sono ideali per ridurre sia l’acido urico sia il colesterolo.  Sappiamo che è una frutta di stagione e che in molte nazioni è difficile da trovare. Se riuscite a trovarla nei supermercati, anche se sotto forma di succo, non dubitate, vi sarà di grande aiuto. È sufficiente consumare dieci ciliegie al giorno per abbassar e il livello di acido urico. E sempre nella loro forma naturale, ovvero, non fate torte o marmellate con queste, solo nella loro forma naturale! Pulitele bene prima di mangiarle e beneficiarne.

Come già detto, questi frutti sono indicati per abbassare l’acido urico, però l’essenziale è accompagnarli con una buona alimentazione povera di grassi, priva di carni rosse. Ricordate, inoltre, che un alimento che fa molto bene in questi casi è il carciofo. 

Guarda anche