La frutta ideale per combattere la gastrite

· 2 settembre 2014
La mela è raccomandata sia in casi di stitichezza che di diarrea, per cui la sua assunzione è indispensabile. Provate ad includerla nelle vostre ricette.

La gastrite può essere causata da diversi fattori, ma il più comune è uno stile di vita inadeguato. È molto importante che nel caso soffriste di sintomi come vomito, dolore lombare, tensione addominale o fatica cronica vi rechiate subito dal medico, in modo che possa prescrivervi le medicine adeguate e darvi delle raccomandazioni in merito.

In questo articolo vogliamo indicarvi alcuni frutti che possono essere benefici per evitare quel forte dolore allo stomaco. Presentano tutti un alto livello di fibra ed elementi nutritivi.

1. La pera

Pera

Grazie al suo contenuto di vitamine B1, B2, B3, A e C e alla fibra, la pera è uno dei frutti più raccomandati in caso di problemi di gastrite. Essa, infatti, regola l’apparato digerente ed il sistema nervoso.

2. La papaya

È uno dei frutti più importanti, per il suo alto contenuto di vitamine B1, B2, A e C e la sua ricchezza di minerali come il magnesio, il ferro, lo zolfo e il potassio. Per questo la papaya è uno dei frutti che più favoriscono una buona digestione; inoltre, fa bene alla pelle, ai capelli, alle ossa e al buon funzionamento del sistema immunitario.

Potete sminuzzare una fetta di papaya e metterla nel frullatore insieme ad un vasetto di yogurt scremato: frullate per qualche minuto e bevetene un bicchiere di questo frullato naturale a colazione, a metà mattina o dopo pranzo. Vedrete che delizia!

3. La banana

Cercate di consumare una banana al giorno.
Cercate di consumare una banana al giorno.

È uno dei frutti che contiene più fibra, è povero di grassi e proteine, è una fonte di energia e aiuta ad accelerare la digestione, oltre ad avere un effetto leggermente lassativo. Grazie alla sua ricchezza di zinco, inoltre, aiuta a rinforzare i capelli e ne combatte la caduta.

Se soffrite di gastrite, cercate di mangiare le banane mature, visto che consumarle quando sono acerbe può causare dei problemi al vostro stomaco.

4. Il cocco

È ottimo per i suoi alti livelli di magnesio, fosforo, calcio e potassio. Spicca, inoltre, tra altri frutti per il suo alto contenuto di nutrienti come la fibra, che migliora il transito intestinale. Come la banana, agisce come un leggero lassativo che riesce a pulire meglio l’organismo.

Se sentite spesso pesantezza allo stomaco, è raccomandabile che consumiate ogni giorno un bicchiere di acqua di cocco.

5. La pesca

pesca

Questo frutto dolce e squisito ha numerose proprietà per la salute, agisce come agente diuretico e lassativo; inoltre, contiene vitamine A, C ed E, che aiutano a prevenire malattie come l’Alzheimer, le cateratte e il cancro.

È ricca di minerali come il potassio, il fosforo e il magnesio, che incidono positivamente nel buon funzionamento del sistema immunitario. Essendo facile da digerire, aiuta anche il fegato nel processo digestivo.

Se volete preparare una bibita ottima per la gastrite con questo frutto, seguite la nostra ricetta. Siete pronti? Eccola!

Ingredienti

  • 2 cucchiai di foglie di pesco
  • 1 tazza di acqua bollente

Rigirate le foglie nell’acqua per qualche minuto, lasciate raffreddare e bevetene una tazza due o tre volte al giorno.

6. La mela

Grazie ad uno dei suoi componenti, chiamato pectina, la mela a contatto con l’acqua all’interno dell’organismo forma un gel che aiuta a proteggere l’intestino. Se non soffrite di stitichezza, ma di diarrea (visto che quando si soffre di gastrite possono presentarsi entrambe) questo frutto ha anche la funzione di assorbire i liquidi, facendo in modo che le feci si solidifichino.

Come vedete, questi frutti possono essere davvero benefici per combattere i fastidi relazionati alla gastrite. Non basta consumarne solo uno, variate ogni giorno in modo che il loro consumo sia per voi più piacevole. Potete anche cercare delle ricette che le contengano e che vi motivino a mangiare più frutta e quindi a migliorare la qualità della vostra vita.

E voi, quale frutta consumate più spesso?

Guarda anche