Frutti ricchi di acqua per idratare l’organismo

14 marzo 2018
Anche se l'anguria è uno dei frutti più conosciuti in quanto a idratazione, anche l'ananas svolge questa funzione, in più è antinfiammatorio e previene la ritenzione idrica

Il giusto consumo giornaliero d’acqua è una delle abitudini che dobbiamo adottare se vogliamo evitare problemi di salute. Possiamo riuscirci anche consumando alcuni frutti ricchi di acqua.

Anche se non ne siamo a conoscenza, questo liquido svolge un ruolo importante nel funzionamento di tutti i nostri organi e apparati, mantenendo un livello di idratazione ottimale.

Il suo consumo rafforza il funzionamento dei reni, inoltre contribuisce a filtrare il sangue per rimuovere le sostanze di scarto di cui il corpo non ha più bisogno.

Tra le altre cose, è essenziale per il processo di ossigenazione cellulare e prende parte alle funzioni metaboliche e cardiache.

È per questo motivo che bisogna consumare acqua in grandi quantità, non solo allo stato naturale, ma anche facendo uso dei frutti che la contengono.

A seguire presentiamo 7 frutti ricchi di acqua, affinché non esitiate a includerli nella vostra dieta.

Frutti ricchi di acqua

1. Ananas

L’ananas è un frutto tropicale noto per le sue proprietà diuretiche e antinfiammatorie.

  • Composto per l’85 % da acqua, è un alimento a basso contenuto calorico che favorisce l’idratazione delle cellule, ottimizzandone il processo di ossigenazione.
  • Contiene un enzima chiamato bromelina, che gli conferisce proprietà digestive, antiossidanti e depurative.
  • Il suo apporto di vitamina C, oltre che di potassio e magnesio, migliora la salute del sistema immunitario e riduce il rischio di malattie e infezioni.

2. Prugne

Questi piccoli frutti ricchi di acqua sono conosciuti per i benefici che apportano alla salute digestiva, infatti migliorano il movimento intestinale e aiutano a prevenire la costipazione.

  • Tali benefici si devono all’apporto di acqua (87%) e fibre naturali che, in cambio di poche calorie, nutrono le cellule e proteggono la salute intestinale.
  • Si tratta di una importante fonte di vitamine e minerali che aiutano a migliorare il funzionamento cardiaco.
  • Aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo e a disintossicare il sangue.

3. Ciliege

Succo di ciliege

Una porzione da 100 grammi (circa 10 ciliege) fornisce solo 63 calorie, e almeno l’85 % è composto da acqua.

  • Si tratta di un alimento idratante che aiuta a prevenire l’invecchiamento cellulare precoce grazie all’apporto di beta-caroteni e vitamina E.
  • Alle ciliegie vengono attribuite anche proprietà antinfiammatorie, ideali a minimizzare i sintomi dei dolori articolari.
  • Migliorano il funzionamento epatico, promuovendo l’eliminazione degli scarti al fine di evitare malattie.

4. Melone

Il melone è un frutto estivo che di solito viene consumato come alimento rinfrescante in caso di colpi di calore.

  • È un frutto idratante composto per l’86% d’acqua, inoltre fornisce fibre e antiossidanti che proteggono le cellule.
  • È ideale per regolare i livelli di elettroliti nell’organismo, soprattutto quando si presentano squilibri dovuti all’eccesso di sudorazione.
  • Migliora la funzionalità renale, aumentando la produzione di urina ed evitando infezioni nell’apparato urinario.
  • Il suo apporto di vitamina C migliora la salute immunitaria, e come se non bastasse, aumenta la sintesi di collagene nella pelle.

5. Anguria

Anguria

Circa il 93% del peso dell’anguria è costituito d’acqua. Si tratta dunque della regine dei frutti ricchi di acqua.

Questo frutto di stagione è pertanto una delle scelte migliori per mantenere il corpo idratato, non solo per il suo apporto di liquidi, ma anche per il suo contenuto di minerali essenziali.

  • Contiene potassio, magnesio e ferro, tutti necessari per equilibrare gli elettroliti del corpo.
  • Le sue vitamine A e C migliorano la salute cutanea e diminuiscono il precoce deterioramento dei tessuti.
  • Agisce in qualità di diuretico naturale, promuovendo l’eliminazione della ritenzione idrica.
  • Ha anche funzioni depurative e aiuta a regolare il pH sanguigno.

6. Pompelmo

Il pompelmo è costituito per l’85 % da acqua. È l’agrume con l’apporto calorico più basso, oltre a una fonte di vitamine e di sali minerali essenziali.

  • È indicato per le diete dimagranti, dal momento che prolunga la sensazione di sazietà e stimola l’eliminazione delle tossine.
  • Ha proprietà diuretiche e antinfiammatorie, che potrebbero risultare positive per la salute muscolare e articolare.
  • I suoi antiossidanti migliorano il processo di rigenerazione cellulare evitando l’invecchiamento precoce.

7. Pesche

Pesche

Note per il loro delizioso, dolce sapore, le pesche sono frutti ricchi di acqua, idratanti ed energetici che aiutano a nutrire l’organismo.

  • Sono composti per l’89% d’acqua e sono una fonte di vitamina A e del complesso B.
  • I carotenoidi e i polifenoli che contengono proteggono le cellule dallo stress ossidativo, prevenendo il deterioramento dei tessuti.
  • Hanno proprietà digestive e prebiotiche, consigliate per contrastare la costipazione.
  • Aiutano a depurare il fegato e sono utili per proteggere la pelle dagli effetti delle tossine.

Includete giù questi frutti ricchi di acqua nella vostra dieta abituale? Se fate fatica a ingerire la quantità d’acqua consigliata, aumentate il consumo di questi frutti per mantenervi idratati e in salute.

Guarda anche