Gemelli in classe: meglio insieme o separati?

Gemelli in classe: insieme o separati? Un dubbio ricorrente, ma come per le decisioni difficili, deve prevalere il buon senso.
Gemelli in classe: meglio insieme o separati?

Ultimo aggiornamento: 21 novembre, 2021

Quando arriva il momento di iscrivere il bambino a scuola, genitori e insegnanti si chiedono se i gemelli in classe dovrebbero stare insieme o separati. Il dubbio è ricorrente. Ora più che mai, dal momento che le gravidanze multiple sono più frequenti rispetto a qualche decennio fa.

I gemelli, identici o fraterni, stanno insieme da sempre e si sentono o si percepiscono come unità. Questo è noto come identità di coppia.

Come per molte decisioni difficili, deve prevalere il buon senso. I genitori conoscono i bambini meglio di chiunque altro e sanno cosa è l’ideale per i loro figli. Vediamo quando è consigliata la separazione e quando no, e cosa ne pensa la psicologia.

Scuole contro la separazione dei gemelli in classe

Per i genitori, iscrivere i bambini alla stessa scuola è una formula economica. E, nel caso in cui ci sia una sola classe per età, i gemelli si troveranno necessariamente insieme; in questo caso non c’è un’alternativa o una possibilità di scelta.

In generale, le scuole tradizionali ritengono opportuno separare i gemelli in classe perché partono da un criterio di costruzione dell’identità. Il bambino deve svilupparsi autonomamente e individualmente; qualcosa che contrasta con l’unità dimostrata dai gemelli.

La separazione in classe è giustificata dal timore che il gemello possa dipendere troppo dall’altro, al punto da pregiudicarne lo sviluppo. In alcune scuole, non suggeriscono nemmeno ma impongono la separazione, temendo una competizione in cui l’uno cercherà di prevalere sull’altro.

Per evitare possibili situazioni conflittuali si ricorre allora alla sistemazione in aule separate; una decisione sempre più in contrasto con l’evidenza scientifica. Questa, infatti, indicherebbe uno sviluppo ideale se i fratelli restano insieme, motivo per cui alcune scuole aderiscono a politiche flessibili concordate con i genitori.

Gemelli ed ecografia.
I gemelli hanno molte caratteristiche in comune definite come identità di coppia.

Cosa dice la scienza?

La scienza conferma che la separazione di per sè, come regola fissa o obbligatoria, può creare problemi. I gemelli si difendono, si sostengono e collaborano stando insieme: è un legame che sentono in modo molto speciale e intenso. Si dice infatti che sia la relazione più stretta che possa esistere tra due persone.

Si tratta di una complessità aggiunta, perché ogni bambino crescendo, già deve separarsi dall’unità con la madre. I gemelli devono raggiungere questo obiettivo non solo rispetto alla figura materna, ma anche nel loro rapporto con il fratello/sorella. I gemelli che crescono insieme raggiungono un’identità distinta perché ognuno si concentra sull’essere diverso.

Nei primi anni non è conveniente separarli. Lo conferma l’evidenza. La separazione precoce crea problemi di interiorizzazione e più nel caso di gemelli monozigoti che fraterni o dizigoti.

Di questo si sono convinti gli insegnanti prima dei presidi. Maestri e genitori devono accordarsi sulle modalità di permanenza dei gemelli in classe.

D’altra parte, la questione identitaria cambia se si parla di gemelli identici o fraterni. Questi ultimi avranno comportamenti diversi rispetto ai gemelli monozigoti. A volte, la tendenza a proteggersi si nota nel fatto che la gemella interpreterà il ruolo di madre, prendendosi cura di suo fratello.

Due in uno, alla lunga può essere negativo

I genitori di una coppia di gemelli tendono ad acquistare vestiti e oggetti doppi. È pratico e presenta vantaggi economici ed estetici, poiché l’idea di due bambini identici è divertente e suscita interesse e curiosità. Anche questo contribuisce a rafforzare l’identità di coppia.

Da ciò ne consegue che sono i genitori, prima che i figli, chiamati a fare uno sforzo per distinguere. Alcuni genitori parlano ai gemelli come se fossero uno. Leggono a entrambi la stessa storia prima di andare a letto e regalano loro un giocattolo identico, per evitare gelosie o discussioni.

La presa di coscienza di questo atteggiamento aiuta a superare la vocazione al doppio, offrendo ai bambini modi e stimoli personalizzati che li aiutino a crescere. Che li incoraggino a scegliere separatamente e senza pressioni dell’altro.

Vestito in modo identico al fratello, il gemello si vedrà continuamente come in uno specchio. Ci vorrà più tempo affinché impari a “riconoscersi”. Una volta adulti, i gemelli potrebbero non avere un buon ricordo di questo.

Socializzare prima di cominciare la scuola

Da ogni punto di vista, i cambiamenti improvvisi e le interruzioni impreviste sono problematiche. Affinché i gemelli affrontino la novità della scuola, dovrebbero cominciare prima a partecipare a dinamiche educative e di socializzazione libere e ludiche.

I bambini sono stati vicini, hanno interagito intensamente nella loro vita quotidiana e familiare. La pre-socializzazione è una buona anticipazione di ciò che troveranno a scuola. Gli altri bambini e la diversità incontrata fuori casa allargano i loro orizzonti di riconoscimento.

Sarebbe ideale, quindi, che partecipassero a esperienze di tutoraggio per un paio d’ore, in cui possano stare separati all’interno di un gruppo. I bambini della loro età, i giocattoli e altre distrazioni possono far dimenticare per un po’ l’attenzione e la vigilanza dei genitori.

Questi esercizi faranno capire ai gemelli che sono diversi. Non solo tra loro, ma rispetto alle persone con cui interagiscono. La scuola non apparirà così estranea e avranno strategie di comunicazione e di relazione già disponibili.

Bambini che socializzano.
La socializzazione al di fuori dell’ambiente scolastico aiuta i gemelli a riconoscere altre identità.

Gemelli in classe: quando è meglio separarli?

Come si è detto, non esiste una posizione fissa o assoluta sulla questione. Ma se lo stare insieme ostacola lo sviluppo sociale, è meglio optare per una separazione.

Inoltre, quando uno dei gemelli pare imporsi sull’altro o se sviluppa il linguaggio più velocemente, sarà conveniente imporre questo cambiamento. Se la competizione o un feedback negativo li rende irritabili e conflittuali non è un buon segno.

Ecco perché è importante che i gemelli fino a 5 anni abbiano un livello di socializzazione che permetta loro di creare legami di amicizia. Uscire di casa e frequentare altri  gruppi li aiuterà ad affrontare ogni tipo di separazione.

Potrebbe interessarti ...

Condividere la stanza con i fratelli: vantaggi e svantaggi
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Condividere la stanza con i fratelli: vantaggi e svantaggi

Condividere la stanza con i fratelli permette di rafforzare il legame ma occorre fare attenzione ai conflitti. Ecco i pro e i contro.