Combattere la ritenzione idrica con i diuretici naturali

· 14 Dicembre 2015
Uno dei diuretici naturali più consigliati è il castagno d’India. Contiene flavonoidi che stimolano l’eliminazione dei liquidi, oltre a migliorare le vene varicose o la flebite.

Uno dei modi migliori per combattere la ritenzione idrica e la cellulite, è introdurre nella dieta i cosiddetti diuretici naturali. Sono alimenti ed erbe in grado di aumentare la diuresi, ossia hanno la capacità di eliminare l’eccesso di liquidi che spesso vengono trattenuti dal corpo per diversi motivi.

Quando il corpo comincia a gonfiare senza una ragione apparente, è probabile che l’origine abbia a che vedere con la ritenzione idrica, disturbo che può risultare pericoloso, in particolare per il sistema cardiovascolare.

Le difficoltà nel drenare e rimuovere i liquidi del corpo possono essere il risultato di una dieta ricca di sodio, problemi ormonali, fattori genetici o, in generale, consumo di alimenti inappropriati.

Per fortuna, consumando con regolarità prodotti diuretici, si può far fronte a questa condizione e impedire che si trasformi in un problema più grave o che interferisca con funzioni fondamentali del corpo, come il metabolismo. Volete combattere la ritenzione idrica in modo naturale? Continuate a leggere.

Alimenti e tisane che aiutano a combattere la ritenzione idrica

1. Finocchio

finocchi

Il finocchio è ricco di proprietà benefiche che possono essere sfruttate impiegandolo come alimento, condimento, infuso o tinture alcoliche.

Il suo effetto principale è una potente azione diuretica che, oltre a eliminare l’eccesso di liquidi nel corpo, riesce anche a regolare i processi digestivi.

Leggete anche: 7 consigli per una buona digestione

2. Tè verde

È una delle bevande più conosciute dalla medicina tradizionale; è nota la sua alta concentrazione di antiossidanti e composti che evitano l’accumulo di grasso corporeo.

Le sue proprietà includono un effetto diuretico e depurativo, importante per equilibrare i liquidi dell’organismo ed eliminare le tossine trattenute.

3. Ananas

Si stima che l’ananas sia costituito per l’85% di acqua, caratteristica che lo rende povero di calorie; tuttavia, è anche una fonte di fibre, vitamina C e bromelina, nutrienti essenziali per combattere la ritenzione idrica.

Apportando una quantità significativa di potassio, interviene sull’equilibrio del sodio nel corpo; inoltre stimola l’eliminazione dei liquidi e migliora il funzionamento dei vari organi vitali.

4. Ciliegia

ciliegie

Le ciliegie possono essere composte fino al 70% di acqua e molte vitamine del gruppo B. Contengono anche una piccola quantità di magnesio, sale minerale essenziale per migliorare lo stato d’animo.

I piccioli delle ciliegie, in particolare, sono ricchi di potassio, e vengono considerati da molto tempo uno dei migliori diuretici naturali. Apportano una quantità importante di flavonoidi, antiossidanti essenziali per facilitare l’eliminazione dell’acqua accumulata nel corpo.

5. Melone

È uno dei frutti più rinfrescanti grazie al suo elevato contenuto di acqua (circa il 90%). Si tratta, però, anche di una grande fonte di vitamine, fibre e altri composti che aiutano a combattere la ritenzione idrica.

È ricco di betacarotene, un antiossidante che previene l’invecchiamento precoce impedendo l’ossidazione.

Leggete anche: Invecchiamento precoce: come combatterlo

6. Castagno d’India

Chiamato anche ippocastano, è una pianta nota per la sua capacità di combattere le vene varicose, le emorroidi e le flebiti.

Principalmente se ne utilizzano i frutti e i semi. Come rimedio per drenare i liquidi, rappresenta un grande alleato. Contiene, infatti, una quantità importante di flavonoidi come la quercetina e la rutina. Questi antiossidanti stimolano i reni a eliminare i liquidi.

7. Coda cavallina

infuso di equiseto per combattere la ritenzione idrica

Il nome di questa erba selvatica deriva dalla sua forma a piumino o a coda di cavallo. Molti la consideravano semplice erbaccia e per anni le sue proprietà sono state ignorate.

Attualmente si sa che possiede un’importante azione diuretica, essendo una fonte naturale di potassio, magnesio e alluminio.

Pare che il suo consumo regolare possa aumentare la produzione di urina fino al 30% in più. Facilita, in questo modo, l’eliminazione delle scorie e dei liquidi e previene al formazione di calcoli renali.

Leggete anche: Coda cavallina: una pianta dimagrante e rimineralizzante

8. Cipolla

È fonte di sali minerali e oligoelementi come calcio, magnesio, cloro, cobalto, ferro, potassio e altri, oltre che di vitamine A, B, C ed E.

Il 91% della cipolla è acqua, motivo per cui viene inclusa tra gli alimenti ad azione diuretica.

Il suo consumo regolare, in particolare a crudo, aiuta ad attivare le funzioni renali, con l’effetto di drenare i liquidi con più facilità e prevenire così diverse malattie.

  • Wright, C. I., Van-Buren, L., Kroner, C. I., & Koning, M. M. G. (2007). Herbal medicines as diuretics: A review of the scientific evidence. Journal of Ethnopharmacology. https://doi.org/10.1016/j.jep.2007.07.023
  • Gru¨ndemann, C., Lengen, K., Sauer, B., Garcia-Ka¨ufer, M., Zehl, M., & Huber, R. (2014). Equisetum arvense (common horsetail) modulates the function of inflammatory immunocompetent cells. BMC Complementary and Alternative Medicine. https://doi.org/10.1186/1472-6882-14-283
  • L.V., L., D., O., O.V., S., S.V., B., & A., A. (2018). Study of chemical composition and diuretic activity of cherry fruit extract. Research Journal of Pharmacy and Technology. https://doi.org/10.5958/0974-360X.2018.00559.0
  • Arantes, S., Piçarra, A., Fátima Candeias, M., Vaz, A. N., Tinoco, M. T., Cruz-Morais, J., & Rosário Martins, M. (2015). Antioxidant properties and analgesic and anti-inflammatory activities of Calamintha nepeta and Foeniculum vulgare. In Biomarcadores em Ciência Animal e Ciências Veterinárias: Uma Abordagem Interdisciplinar.