I cibi che aiutano a ripristinare la flora intestinale

19 febbraio 2014

Di solito, quando si parla di batteri, le persone pensano subito a qualcosa di negativo e dannoso per la salute. In realtà esistono batteri “amici”, indispensabili per il nostro organismo, come quelli che compongono la flora batterica intestinale.

I più importanti sono il lactobacillus acidophilus e il lactobacillus bifidus, essenziali per l’equilibrio intestinale, così come per impedire ai batteri “cattivi” di danneggiare il nostro organismo e di moltiplicarsi al suo interno, causando spiacevoli problemi. Questi batteri “buoni” contribuiscono ad evitare malattie dovute ad un indebolimento della flora batterica intestinale, come l’intestino irritabile o il dolicolon.

Come ripristinare la flora intestinale?

Studi scientifici hanno dimostrato che lo zenzero aiuta a mantenere una buona flora intestinale, favorisce la digestione dei grassi e può placare le irritazioni del tratto digerente.

Se volete ripristinare correttamente la flora batterica, è necessario assumere una serie di cibi speciali. Vediamo quali:

  • Aceto di mele
  • Radice di zenzero
  • Bacche e frutta ricca di fibre
  • Verdura
  • Proteine magre
  • Tè nero
  • Mandorle crude
  • Olio o farina di lino
  • Olio di pesce
  • Pepe di Cayenna

Inoltre, cercate di consumare alimenti fermentati, come:

  • Fiocchi di latte
  • Yogurt greco
  • Kefir
  • Crauti
  • Cetriolini sott’aceto
  • Ravanelli sott’aceto
  • Verza marinata
  • Miso
  • Yogurt e lieviti
  • Tempeh
  • Tofu

Oltre a consumare questi alimenti dovrete anche ingerire all’incirca 25/30 grammi di fibre, cercate di evitare ad ogni costo cibi grassi (per esempio salse e fritture). Volendo, potrete anche assumere integratori a base di probiotici o lactobacillus acidophilus in capsule.

In caso di terapie antibiotiche, NON automedicatevi, poiché è risaputo che gli antibiotici contribuiscono largamente alla distruzione della flora intestinale. Aumentare il consumo degli alimenti sopraelencati vi aiuterà a ripristinarla grazie al loro apporto naturale di probiotici. A questo scopo, vi consigliamo in particolare i cibi fermentati, la verdura e la frutta secca ricca di fibre. Tuttavia, sarebbe opportuno non trascurare nessun elemento della lista, perché tutti, dal primo all’ultimo, apporteranno elementi nutritivi e innumerevoli benefici al vostro organismo.

Guarda anche