Guarire dalla ferita del rifiuto: imparare ad andare avanti

Non sai come gestire un rifiuto in amore? 7 consigli per riprenderti da un amore non corrisposto.
Guarire dalla ferita del rifiuto: imparare ad andare avanti

Ultimo aggiornamento: 15 novembre, 2021

Il rifiuto è qualcosa con cui tutti dobbiamo fare i conti ad un certo punto della vita. L’amore non è sempre ricambiato e, siamo onesti, capita spesso che una relazione arrivi a un punto finale. Stai attraversando una situazione di questo tipo? Ecco i passi da intraprendere per guarire dalla ferita del rifiuto.

Superare un rifiuto in amore richiede tempo e impegno. È normale provare emozioni negative e comprenderlo fa parte del processo. Riflettere su queste strategie, ti aiuterà a venirne fuori e a guardare al futuro con ottimismo.

7 passi per guarire dalla ferita del rifiuto

Un articolo pubblicato su Dialogues in Clinical Neuroscience nel 2015 ha provato a esaminare le emozioni che si sperimentano dopo un rifiuto. È normale provare gelosia, solitudine, nostalgia, senso di colpa, vergogna, ansia sociale, tristezza e rabbia.

Secondo un’altra ricerca pubblicata su Science nel 2003, il dolore causato dal rifiuto è simile al dolore fisico. Questo se consideriamo la risposta che il cervello produce di fronte ad esso. Quindi, tutto quello che senti oggi è perfettamente naturale: non stai drammatizzando!

I consigli che seguono sono pensati per guarire da una ferita del rifiuto in campo sentimentale. Tuttavia, sono validi anche in un contesto lavorativo, in amicizia o in qualsiasi altra situazione.

1. Accettare

Guarire dalla ferita del rifiuto inizia con l'accettazione
Sebbene possa addolorare, accettare il rifiuto come reale è il primo passo verso la guarigione.

Sì, il primo passo per guarire dalla ferita del rifiuto è accettare. È più facile da scrivere che da fare, poiché è un processo piuttosto complesso. Tuttavia, non sarai mai in grado di uscire da questa situazione se prima non accetti di essere stato respinto.

Ciò significa, tra l’altro, rispettare la decisione di quella persona. Siamo liberi di accettare o di rifiutare le proposte degli altri e, al contrario, non possiamo costringerli a sceglierci. Accettare il rifiuto vuol dire accogliere questo principio, che ovviamente implica un esercizio di umiltà.

Significa anche fare un passo indietro, iniziare a fare le prime mosse per chiudere il cerchio, sapendo che il tuo desiderio non si materializzerà ed evitando di incolpare questa persona. Accettare di essere stato rifiutato implica entrare in contatto con la realtà, quella che hai davanti.

Se credi che questa realtà non esista, o che puoi fare qualcosa per alterarla a modo tuo, allora cadrai sempre di più nel baratro. Come vedremo tra poco, questo non significa nascondere i propri sentimenti o fingere che non ti abbia fatto male. Al contrario, implica assimilare l’idea che l’amore si professa reciprocamente e che questa persona non ti corrisponde.

2. Riconoscere le emozioni

Come abbiamo detto, il mix di emozioni che provi in questo momento è del tutto normale. Svilupperai l’una o l’altra con maggiore intensità secondo molte variabili, ma di certo le sperimenterai tutte.

Il dolore è il più tipico, seguito da tristezza e rabbia. L’ultima cosa da fare è reprimere queste emozioni. Far finta di non provarle non le farà scomparire. Al contrario, se le nascondi, prima o poi risorgeranno. Lo faranno sotto forma di frustrazione e insoddisfazione con intensità e ripercussioni maggiori.

Naturalmente, accettare le emozioni non significa farsi dominare da esse. Piangi quanto devi piangere e sentiti triste quando questa emozione ti invade; ma impara anche a gestirle. Altrimenti, condizioneranno ogni tua giornata e non troverai uno spazio per far emergere altre emozioni come la gioia e la speranza.

3. Imparare dall’esperienza

Come altre esperienze di vita, guarire la ferita del rifiuto si fa imparando da essa. Certo, non devi farlo i primi giorni, ma dopo un paio di settimane devi valutare obiettivamente quali lezioni puoi trarre da questa esperienza.

Ad esempio, potrebbe essere che la strategia che hai usato durante il flirt non fosse corretta; forse sei stato molto diretto o le tue aspettative erano molto alte. Comunque sia, fai un esercizio di riflessione per scoprire quali errori hai commesso e come puoi migliorare in futuro.

Questo non ti riporterà indietro quella persona. Come abbiamo già sottolineato, il libero arbitrio è qualcosa che devi rispettare; il fatto che tu ami qualcuno non implica che il tuo amore sia corrisposto. Anche questo è un ottimo apprendistato: ti servirà per le tue prossime esperienze amorose.

4. Cercare conforto negli amici

Guarire la ferita del rifiuto con l'aiuto degli amici.
Gli affetti sono lì per dare sostegno nei momenti più difficili della vita, comprese le situazioni di rifiuto.

I tuoi amici e la tua famiglia possono essere di grande aiuto in questo processo, quindi non lasciarli mai da parte. È molto comune che si voglia affrontare questa esperienza da soli, e si preferisce isolarsi, ma gli affetti sono pronti a sostenerti in momenti come questo.

Non solo possono offrirti una spalla su cui appoggiarti, ma possono aiutarti a vedere le cose in una nuova prospettiva e offrire consigli utili. Inoltre, possono fungere da distrazione in modo da non pensare a lui o lei più e più volte. Quindi non esitare a fare attività con loro: è un buon modo per iniziare a guarire dalla ferita del rifiuto.

5. Ricorda chi sei e cosa sei capace di fare

Come indica la ricerca, la bassa autostima è una delle classiche risposte al rifiuto. Anche se sei una persona con una solida autostima, è inevitabile risentirne un po’ dopo un episodio di questo tipo.

Quindi, per riprenderti velocemente, ricorda chi sei e cosa sei capace di fare. Non lasciare che questa esperienza si traduca in una cattiva opinione di te, che può intralciare le tue prossime relazioni amorose. Ci sono molti modi per ritrovare la tua autostima, ecco alcune idee.

6. La vita va avanti

Non fare un passo indietro, isolandoti da tutto ciò che ti circonda. La vita va avanti, e così sarà sempre a prescindere da qualsiasi rifiuto. Impegnarsi nel lavoro, avere buoni rapporti con la famiglia, gli amici e i colleghi, prendersi del tempo per praticare sport e creare spazi di distrazione sono solo alcuni dei modi per andare avanti.

Può certamente essere difficile nei primi giorni, poiché ti ricorderai continuamente del rifiuto. Ma è proprio andare avanti con la tua vita che ti permetterà di avere meno tempo per pensare, oltre a ricordarti che ci sono molte altre cose che ti danno piacere.

7. Non lasciare che condizioni le prossime esperienze

Infine, il modo migliore per riprendersi da un rifiuto in amore è non lasciare che questo condizioni le tue esperienze future. Questo non significa buttarsi subito a capofitto in un’altra storia sentimentale. Semplicemente, non chiuderti a questa idea quando ti sentirai pronto. 

Guarire dalla ferita del rifiuto è complesso, un processo che ognuno vive in modo diverso. Alcune persone si riprendono in un giorno o due, altre impiegano mesi. Questi consigli ti aiuteranno a risalire la china, a vivere la tua vita senza voltare le spalle a nuove esperienze per paura della delusione.

Potrebbe interessarti ...
Come uscire rafforzati da una delusione
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Come uscire rafforzati da una delusione

Il miglior modo per uscire rafforzati da una delusione è esprimere quello che si provam per condividere i sentimenti con gli altri e di sfogarsi



  • Eisenberger NI, Lieberman MD, Williams KD. Does rejection hurt? An FMRI study of social exclusion. 2003 Oct 10;302(5643):290-2.
  • Ford MB, Collins NL. Self-esteem moderates neuroendocrine and psychological responses to interpersonal rejection. J Pers Soc Psychol. 2010 Mar;98(3):405-19.
  • Leary MR. Emotional responses to interpersonal rejection. Dialogues Clin Neurosci. 2015 Dec;17(4):435-41.