I benefici che si ottengono dai semi dell’uva

· 13 ottobre 2015
Dovete masticare bene i semi dell’uva per facilitarne la digestione. Potete anche lasciarli a mollo in acqua per 24 ore. In questo modo, non solo attiverete le loro proprietà, ma agiranno più rapidamente una volta ingeriti

Quando mangiamo l’uva, di solito eliminiamo i semi, così come il raspo e le parti più dure. Ciononostante, i semi sono tanto nutrienti quanto l’uva stessa. Sono di dimensioni piccolissime, ma all’interno contengono moltissime proprietà. Ecco un articolo per spiegarvi i benefici che si ottengono mangiando i semi d’uva.

Perché non bisogna gettare via i semi d’uva?

I semi d’uva sono uno degli ingredienti più ricchi di benefici che esistono. Aiutano a mantenerci sani e belli, oltre a curare varie malattie, a farci perdere peso, ecc.

Alcune delle proprietà dei semi dell’uva (e di sicuro studi futuri ne scopriranno molte altre) sono:

  • Sono ricchi di antiossidanti.
  • Proteggono l’organismo dai radicali liberi.
  • Prevengono l’invecchiamento precoce dei tessuti, degli organi e delle cellule.
  • Mantengono il corpo giovane.
  • Prevengono le macchie della pelle e le rughe.
  • Aiutano a migliorare la circolazione sanguigna.
  • Proteggono il corpo dall’inquinamento, dal fumo e da qualsiasi agente nocivo.
  • Depurano il sangue dopo un consumo eccessivo di farmaci o alcol.
  • Aiutano a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni (poiché contengono flavonoidi).
  • Migliorano la salute cardiovascolare e per questo sono consigliati a coloro che hanno avuto infarti.
  • Sono antinfiammatori e aiutano a combattere malattie come l’artrite, la gastrite, la sinusite o la dermatite.
  • Depurano l’intestino.
  • Aiutano a mantenere gli occhi, la pelle e il cervello sani.
  • Prevengono le malattie degenerative.
  • Prevengono la formazione di placche nelle arterie.
  • Aiutano a combattere la caduta dei capelli e li fanno crescere più in fretta.
  • Mantengono sani e morbidi i tessuti connettivi.
  • Sono antiallergici, antiulcerosi e antistaminici.
  • Aiutano a prevenire il cancro.
  • Bloccano lo sviluppo delle cataratte e del glaucoma.
  • Rafforzano i polmoni e prevengono le malattie respiratorie.
  • Rafforzano le difese e migliorano il sistema immunitario, il che previene molte malattie.

Vi consigliamo di leggere anche: I benefici dei semi di papaya

Come assumere i semi dell’uva

Forse vi sembrerà una domanda un po’ sciocca, perché di certo basta mangiare un chicco d’uva senza buttare via i semi.

Tuttavia, non è l’unico modo di ingerirne i semi e sfruttare quindi tutte le loro meravigliose proprietà. In erboristeria e nei negozi appositi potete trovare l’estratto di semi d’uva o le compresse.

Nel caso in cui vogliate ingerirli direttamente dai chicchi, non dimenticatevi di lavarli bene per eliminare lo sporco e i fertilizzanti che si depositano sulla buccia.

La scelta migliore è sempre l’uva biologica. Potete anche estrarre i semi, lavarli bene, lasciarli essiccare e poi aggiungerli ai vostri frullati, centrifughe e succhi, sia interi sia tritati.

Alcuni li lasciano a mollo in acqua per 24 ore per attivarne le proprietà e farli agire appena ingeriti.

Non dimenticatevi che se li ingerite interi, dovete masticarli bene, poiché in caso contrario sono difficili da digerire. La dose consigliata è di circa 300 mg al giorno (nel caso dell’estratto di semi d’uva).

Non hanno controindicazioni. L’uva è uno snack perfetto per quando si ha voglia di qualcosa di dolce o uno spuntino ideale per i vostri bambini, eviterete che consumino troppe caramelle e potranno approfittare di tutti i suoi benefici.

semi uva

Cosa c’è da sapere sulla dieta dell’uva (e dei suoi semi)

Poiché questa frutta è ottima per perdere peso e ridurre la massa grassa, molti la usano per un giorno di dieta e disintossicazione (un’altra delle sue proprietà della quale abbiamo già parlato).

Vi basta acquistare 1 chilo dell’uva più scura che riuscite a trovare (ne esistono vari tipi) e scegliere un giorno della settimana per iniziare questa dieta disintossicantex e dimagrante.

  • Questa dieta dura solo 24 ore e non può essere adottata tutti i giorni. Se volete ripeterla, dovete far passare almeno 2 mesi.
  • A stomaco vuoto, ingerite 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva. Poi, aggiungete qualche goccia di succo di limone in un bicchiere d’acqua tiepida e bevete.
  • Ricordate che non potete ingerire altri alimenti insieme all’uva. Dovete far passare almeno 20 minuti per permettere al corpo di digerirla, altrimenti gli zuccheri della frutta fermenteranno nello stomaco, causando malessere, gas, indigestione, ecc.
  • Potete mischiare l’uva con altri frutti, anche se non è consigliabile perché in questo modo non riuscirete a sfruttare al massimo i loro benefici.
  • Masticate bene i semi e tritateli con i denti.
  • 10 minuti dopo aver ingerito l’olio d’oliva e il bicchiere d’acqua e limone, mangiate la prima tazza d’uva fresca.
  • 2 ore dopo, mangiate un’altra tazza d’uva. Tra una tazza e l’altra, cercate di bere molta acqua.
  • Per pranzo (2 ore dopo la seconda tazza d’uva), preparate una porzione di verdure al vapore e una manciata di riso integrale.
  • Dopo il pranzo, riprendete a mangiare una tazza d’uva ogni due ore fino all’ora di cena. A questo punto, mangiate una tazza di zuppa di verdure, una porzione di pesce alla piastra e un’insalata verde condita con dell’olio d’oliva e del succo di limone.
  • 2 ore prima di andare a dormire, mangiate un’altra tazza d’uva.
olio uva

Vedrete che, con questa dieta riuscirete a ridurre la vostra massa grassa e la ritenzione idrica che colpisce alcune aree del corpo, ma, soprattutto, riuscirete a trarre beneficio dalle mille proprietà dei semi d’uva.

Leggete anche: Acqua all’uva passa per pulire il fegato

Guarda anche