I lavaggi frequenti fanno cadere i capelli?

I lavaggi frequenti fanno cadere i capelli o è solo un luogo comune? La scienza ha una spiegazione al riguardo. Ne parliamo in questo articolo.
I lavaggi frequenti fanno cadere i capelli?

Ultimo aggiornamento: 20 giugno, 2021

Probabilmente avrete sentito dire che “i lavaggi frequenti fanno cadere i capelli”. Oppure vi sarà capitato di ritrovarvi con alcuni capelli in mano subito dopo avere fatto la doccia, come se si fosse verificata un’improvvisa e inspiegabile caduta.

I dermatologi, ben consci del problema, ricevono molte domando al riguardo. Ma per fortuna dispongono di sufficienti evidenze scientifiche per offrire una risposta e una soluzione.

La convinzione secondo cui i lavaggi frequenti facciano cadere i capelli è del tutto infondata. Di fatto, evitare di fare lo shampoo per paura di diventare calvi sarebbe persino controproducente. Lavare i capelli è essenziale per la loro stessa vitalità.

Gli esseri umani perdono in media dagli 80 ai 100 capelli al giorno. Tale perdita è prevedibile e logica, in quanto fa parte del naturale processo di crescita del capello. Tuttavia, proprio a causa dell’umidità del lavaggio, la perdita risulta più evidente, soprattutto nelle persone con i capelli lunghi.

Notarne un accumulo in uno stesso punto non può che causare inquietudine, ma non rappresenta un problema. Siamo noi a notarlo in quel frangente, considerandolo più eccessivo del dovuto. Si tratta, tuttavia, della stessa quantità di capelli, probabilmente identica a quella caduta il giorno prima.

Il ciclo di vita del capello

Il ciclo di vita del capello attraversa diverse fasi. Queste culminano con la caduta, per fare spazio ai nuovi capelli. Tutto inizia con la crescita, per poi continuare con la fase di stabilità o transizione e infine termina con la fase denominata telogen.

I capelli che si perdono durante lo shampoo sono quelli che si trovano nella fase telogen, e cadrebbero in ogni caso. Vediamo più nel dettaglio le diverse fasi:

  • Anagen: è la fase della crescita, con il follicolo pilifero attivo. Il capello cresce di circa 0,3 millimetri al giorno. È una fase lunga che può durare anche anni. In questa fase, inoltre, i capelli risultano più esposti ai danni per via del metabolismo in azione.
  • Catagen: è il periodo di transizione o di stabilità ed è breve; dura circa due settimane. Il capello esce dalla fase di crescita, interrompendo la riproduzione cellulare. Il follicolo pilifero si restringe e subisce una serie di cambiamenti che lo rendono inaccessibile. Si arresta la crescita.
  • Telogen: è la fase finale del capello e dura circa tre mesi. A questo punto il capello non cresce più ed è destinato a cadere. Non è più vitale. I 100 capelli che perdiamo ogni giorno appartengono proprio a questa fase.
Donna con mano tra i capelli.
La caduta dei capelli non è legata ai lavaggi frequenti, bensì al naturale processo di crescita.

I lavaggi frequenti fanno cadere i capelli? Ogni quanto bisognerebbe lavarli?

Adesso sappiamo che i lavaggi frequenti non causano la caduta dei capelli. Ma ogni quanto bisognerebbe lavarli? È possibile farlo ogni giorno? È necessario fare una pausa di due giorni per non stressarli?

I dermatologi affermano che i capelli andrebbero lavati quando è necessario in funzione dello sporco o dell’accumulo di sebo. Non è una regola generale, ma sarebbe opportuno lavarli quando vi è un effettivo accumulo di sporco.

L’idea che i capelli non andrebbero lavati spesso è del tutto infondata. Al contrario, si accumulerebbe una maggiore quantità di olio sul cuoio capelluto, a danno del follicolo pilifero. Nel caso di capigliature lunghe o grasse, lo shampoo è inevitabile anche ogni giorno se necessario.

Le patologie legate alla scarsa igiene del cuoio capelluto non sono affatto irrilevanti. La produzione del grasso in quest’area è regolata dagli ormoni e nel caso delle donne i cambiamenti in tal senso sono notevoli, in quanto legati al ciclo mestruale.

La seborrea provoca una proliferazione di microrganismi patogeni che alterano l’equilibrio dei capelli. In alcuni casi può favorire l’insorgenza di infezioni che possono scaturire in alopecia, causando la perdita dei capelli per il mancato lavaggio.

Cuoio capelluto.
Lavare i capelli diventa necessario quando sono troppo sporchi. La frequenza può essere maggiore nel caso di capelli grassi.

Come lavare correttamente i capelli?

Lavare i capelli in modo corretto è molto importante, in quanto, oltre a doverlo fare quando le condizioni del cuoio capelluto lo richiedono, è necessario mettere in pratica alcuni accorgimenti che migliorano l’efficacia del lavaggio.

  • L’acqua deve essere tiepida. Lo shampoo dovrà essere dermatologicamente testato e usato nelle quantità raccomandate, senza esagerare. Sono sufficienti piccole dosi, da distribuirle su tutta la chioma.
  • Il risciacquo è altrettanto essenziale. Bisogna assicurarsi di non lasciare residui di shampoo sui capelli. Potete terminare con un getto d’acqua fredda sul cuoio capelluto per provocare la vasocostrizione delle piccole arterie vicine ai follicoli piliferi.

I lavaggi frequenti fanno cadere i capelli? Niente affatto!

I capelli cadono naturalmente durante la fase telogen ed essa non viene in alcun modo influenzata dall’igiene quotidiana. I dermatologi raccomandano di lavare i capelli quando necessario, evitando gli accumuli di olio o sebo.

Vanno lavati con acqua tiepida e piccole dosi di shampoo, terminando con un risciacquo con acqua fredda per migliorare la salute dei follicoli piliferi.

Potrebbe interessarti ...
Motivi per cui cadono i capelli in abbondanza
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Motivi per cui cadono i capelli in abbondanza

L'età, lo stress, lo smog, l'alimentazione, la genetica, sono solo alcuni dei motivi per cui cadono i capelli. Scoprite le cause del problema per r...



  • Gil-Redondo, R., et al. “Alopecia.” Medicine-Programa de Formación Médica Continuada Acreditado 12.92 (2019): 5394-5404.
  • Alcalde, MT. “Cuidados del cabello.” OFFARM 25.11 (2006).
  • Arostegui Aragon, Fredy. “Determinación del porcentaje de cabellos en catagen-telogen en el tricograma de pacientes mayores de 18 años sin alopecia, en un hospital público de Lima-Perú, durante el período de mayo-julio 2018.” (2019).