I progressi della medicina per combattere il cancro

16 maggio 2014

In base ad alcuni studi realizzati dai ricercatori della Cornell University, presso Ithaca negli Stati Uniti, esisterebbe una cura con cui si potrebbe ridurre con una percentuale del 90% il tasso di mortalità legato al cancro. Durante la ricerca, sono stati effettuati dei test in laboratorio su campioni di sangue umano e su topi vivi, ma ancora non si è sperimentato su pazienti.

Il nuovo metodo di cura consiste nel sintetizzare alcune proteine che potrebbero uccidere il cancro attaccandosi ai globuli bianchi che circolano nel flusso sanguigno. In questo modo si eviterebbe che le cellule tumorali arrivino ai diversi organi del corpo.

Secondo Micheal King, ingegnere biomedico della Cornell University, la chiave per eliminare il cancro è ricorrere ad “eserciti di globuli bianchi” in grado di causare l’apoptosi, cioè la morte, delle cellule tumorali, eliminandole completamente dal flusso sanguigno.

Lo scienziato ha spiegato che il nuovo metodo di cura ha ottenuto risultati veramente sorprendenti. Si è potuto dimostrare, infatti, che l’iniezione di proteine è risultata molto più efficace rispetto all’applicazione di liposomi o proteine solubili. Nel momento in cui le proteine adesive entrano in contatto con le cellule tumorali che circolano nel flusso sanguigno, la loro eliminazione sarebbe inevitabile.

Secondo i ricercatori, si tratta di un trattamento rivoluzionario che potrebbe uccidere le cellule tumorali nel 60% dei casi. Come vi abbiamo già anticipato, fino ad ora la cura è stata testata solamente su topi vivi e su campioni di sangue umano, ma non su pazienti, sono infatti necessarie molte altre ricerche prima di poter affermare che questa nuova cura possa arrestare lo sviluppo del cancro negli esseri umani.

Per il momento, è molto confortante sapere che i ricercatori e gli scienziati di tutto il mondo non si sono dati per vinti e continuano a collaborare e unire i loro sforzi per trovare il modo di arrestare lo sviluppo di questa terribile malattia. L’unica cosa da fare è sperare ed avere fiducia, i medici prima o poi troveranno finalmente la cura definitiva per questo male che rovina la vita di milioni di persone in tutto il mondo, riducendole in condizioni molto gravi e critiche,

Nel frattempo, quello che possiamo fare è prenderci cura di noi e della nostra salute in modo da evitare rischi e prevenire questa malattia. Fate attenzione a non trascurare mai i segnali che vi invia il vostro corpo, potrebbero essere i sintomi che qualcosa non sta funzionando come dovrebbe. Di fronte a questi segnali d’allarme, non esitate a rivolgervi al vostro medico per evitare possibili complicazioni.

Articoli di riferimento:
Metastatic cancer cells implode on protein contact
Nanoparticles catch cancer cells that make it into the blood stream

Guarda anche