I vaccini fondamentali per l’essere umano: eccone 6

26 Aprile 2019
I vaccini derivano da microbi debilitati o morti, delle loro tossine o delle loro proteine. È fondamentale sottoporsi ai vaccini per evitare problemi di salute.

I vaccini sono uno dei sistemi di difesa più importanti per il nostro corpo. Essi hanno il compito di proteggerci dalle innumerevoli malattie che possono colpirci, sia che siamo giovani, adolescenti o adulti.

I vaccini sono preparati biologici che ci offrono immunità dinnanzi alle malattie. Sono creati sulla base di agenti che assomigliano ai microbi responsabili della malattia o di forme più deboli dello stesso microbo.

Quando vengono iniettati all’interno del corpo di un individuo, stimolano il sistema immunitario di quest’ultimo, il quale riconosce la minaccia, la distrugge e crea un registro su di essa.

Tale registro permette di individuare e distruggere più facilmente qualunque microrganismo associato a quel determinato microbo, proteggendo il corpo dall’insorgere di quella data malattia.

Sono molte le persone che non sanno a quali vaccini dovrebbero sottoporsi. Per questo motivo, è bene rivolgersi al medico di fiducia, per ottenere le informazioni necessarie ed evitare di rimanere privi di difese.

Se siete alla ricerca di queste informazioni, in questo articolo vi indicheremo i vaccini cui sottoporvi. Continuate a leggere!

1. L’influenza stagionale e i vaccini antinfluenzali

I vaccini antinfluenzali

L’influenza stagionale -meglio conosciuta come influenza- è una malattia contagiosa, causata da un virus, ma più grave di un comune raffreddore. La sua trasmissione può avvenire attraverso tosse, starnuti o secrezioni nasali.

Chiunque può contrarre l’influenza stagionale, soprattutto bambini e anziani. Tra i sintomi dell’influenza troviamo:

  • Febbre
  • Tosse
  • Mal di testa
  • Brividi
  • Mal di gola
  • Stanchezza
  • Dolori muscolari

Solitamente l’influenza tende a durare qualche giorno e raramente causa complicazioni. Tali complicazioni riguardano, tuttavia, perlopiù persone anziane, bambini e persone immunodepresse e possono essere:

  • Polmonite
  • Attacchi epilettici
  • Febbre alta
  • Mal di stomaco, diarrea
  • Infezioni dell’orecchio

Trattandosi di un’infezione virale non può essere trattata con antibiotici; l’ideale è prevenirla, e per riuscirci il modo migliore è vaccinarsi ogni anno.

Potrebbe interessarvi: Polmonite: tipologie e terapie

2. Herpes zoster: i vaccini per prevenirlo

Conosciuta anche come fuoco di Sant’Antonio, è una malattia causata dal virus della varicella zoster, responsabile anche della varicella.

È importante sapere che chiunque si sia sottoposto al vaccino contro la varicella può contrarre l’herpes zoster.

E questo succede perché sebbene il virus si trovi in uno stato di inattività, è comunque in grado di riattivarsi con il trascorrere del tempo e dare origine al cosiddetto fuoco di Sant’Antonio, causando:

  • Dolorose eruzioni cutanee, soprattutto lungo i fianchi o in viso
  • Vesciche e dolori generali.

Se non trattato adeguatamente, questo virus potrebbe causare una serie di complicazioni, tra cui:

  • Polmonite
  • Cecità e problemi uditivi
  • Encefalite e persino morte

Di conseguenza, è necessario vaccinarsi contro il vaccino dell’herpes zoster dopo i 60 anni di età. Inoltre, chi è già stato sottoposto al vaccino contro questa malattia, deve nuovamente vaccinarsi per prevenirne la comparsa futura. 

3. Pertosse

Pertosse

La pertosse è una malattia batterica simile a un comune raffreddore, ma che con il tempo finisce con il provocare:

  • Forte tosse
  • Vomito
  • Difficoltà respiratorie

Nonostante i casi di pertosse siano notevolmente diminuiti dopo lo sviluppo del vaccino, possono verificarsi epidemie ogni tre o cinque anni.

Questa malattia si trasmette attraverso tosse e starnuti e se non trattata adeguatamente può provocare complicazioni, come:

  • Attacchi prolungati e intensi di tosse, con conseguente difficoltà nell’alimentarsi e nel respirare
  • Polmonite
  • Attacchi epilettici e danni cerebrali
  • Morte

Di conseguenza, è necessario vaccinarsi contro la pertosse una volta ogni dieci anni, per evitare questa patologia.

Vi consigliamo di leggere anche: Vaccini antitumorali: progressi scientifici

4. Tetano

Il tetano è una malattia causata da un batterio chiamato chlostridium tetani e che colpisce i nostri muscoli, provocando i seguenti sintomi principali:

  • Dislocazione della mandibola e rigidità del collo
  • Tensione addominale
  • Febbre
  • Pressione alta
  • Severi spasmi muscolari

Il tetano si può contrarre attraverso la polvere e gli escrementi degli animali, a contatto con ferite cutanee.

In caso di complicazioni, il tetano può provocare fratture alla colonna vertebrale o alle ossa più lunghe del corpo. Inoltre può indurre al coma e alla morte. Per questo motivo è importante vaccinarsi contro questa malattia.

Per evitare questa terribile patologia, inoltre, ci si deve sottoporre all’antitetanica una volta ogni dieci anni. 

5. La difterite

Difterite

La difterite è una severa infezione batterica. Si può contrarre attraverso la tosse o lo starnuto di una persona infetta.

Inoltre, può essere contagiosa anche se si viene a contatto con un oggetto, come un giocattolo contaminato dal batterio.

Tra i suoi sintomi spiccano:

  • Innanzitutto febbre, brividi e malessere generale
  • Mal di gola
  • Formazione di membrane grigiastre, dense e ispessite nella mucosa, le quali ostruiscono le vie respiratorie
  • Tosse e raucedine

Così come per la pertosse e il tetano, anche in questo caso bisogna vaccinarsi contro la difterite una volta ogni dieci anni.

6. Pneumococco

La malattia da pneumococco è causata dal batterio pneumococco. Si trasmette per via aerea, tramite tosse e starnuti.

Inoltre, questo batterio può infettare diversi sistemi, come quello respiratorio, nervoso o l’apparato digerente. Si manifesta mediante una serie di sintomi, tra cui:

  • Febbre e brividi
  • Tosse
  • Dolore al petto
  • Mancanza d’aria
  • Rigidità del collo
  • Disorientamento e fotosensibilità

Tuttavia, in caso di complicazioni può provocare: sordità, danni cerebrali, perdita di arti e persino la morte.

Per questo è necessario che gli adulti sopra i 65 anni e quelli al di sotto dei 65 affetti da specifiche patologie si sottopongano almeno a due vaccini.

In conclusione, vaccinarsi è l’unico modo per proteggere il nostro corpo da quelle malattie che possono causarci danni irreversibili e indurci persino alla morte.

Per questo motivo è di vitale importanza rivolgersi al proprio medico di fiducia, per sottoporsi al vaccino specifico.

  1. 2018 recommended immunizations for adults by age in easy-to-read format. (2018).
    cdc.gov/vaccines/schedules/easy-to-read/adult-easyread.html
  2. 2018 recommended immunizations for children from birth through 6 years old. (2018).
    cdc.gov/vaccines/parents/downloads/parent-ver-sch-0-6yrs.pdf
  3. Adacel TDAP- clostridium tetani toxoid antigen (formaldehyde inactivated), corynebacterium diphtheriae toxoid antigen (formaldehyde inactivated), bordetella pertussis toxoid antigen (glutaraldehyde inactivated), bordetella pertussis filamentous hemagglutinin antigen (formaldehyde inactivated), bordetella pertussis pertactin antigen, and bordetella pertussis fimbriae 2/3 antigen injection, suspension. (2017).
    dailymed.nlm.nih.gov/dailymed/drugInfo.cfm?setid=a41b7601-34f2-4a88-a406-f53011fb7de1