Inappetenza nei bambini: facili soluzioni

Dobbiamo accertarci che l'inappetenza dei bimbi non sia dovuta a ragioni mediche, e se questo fosse il caso, dovremo rivolgerci a uno specialista per ricevere una diagnosi
Inappetenza nei bambini: facili soluzioni

Ultimo aggiornamento: 16 novembre, 2020

L’inappetenza nei bambini è fonte di preoccupazione costante per i genitori, che non sanno cosa fare per risolvere il problema. Oltretutto, in molti casi si finisce per causare stress al bambino, che si sente costretto a mangiare più di quanto vorrebbe.

Scoprite in questo articolo i rimedi che stimoleranno la fame del bambino, in modo che riesca a mangiare tutto quello di cui ha bisogno senza che sia obbligato a farlo.

Inappetenza nei bambini: perché?

Molti bambini attraversano periodi di scarso appetito. In alcuni casi si tratta di episodi di breve durata, che si verificano nelle fasi di sviluppo. Malgrado ciò, a volte possono durare molto e provocare dimagrimento, cosa che genera nei genitori una grande angoscia.

Le possibili cause dell’inappetenza nei bambini sono le seguenti:

  • Intolleranze alimentari: in alcuni casi, quando il bambino mostra poco appetito solo con determinati cibi, è possibile che abbia qualche intolleranza. Questo può avvenire con il latte, le farine o la frutta secca. Bisognerebbe considerare se il bambino ha problemi digestivi.
  • Anemia: un deficit di ferro potrebbe essere la ragione per la quale il bambino è inappetente. In questo caso, dobbiamo accertarci che la sua alimentazione sia completa ed equilibrata. Possiamo anche aumentare la quantità di cibi ricchi di questo minerale.
  • Parassiti intestinali: sono molto frequenti nei bambini, visto che si portano le mani alla bocca con facilità. I sintomi, tuttavia, possono passare inosservati o essere confusi con quelli di altri disturbi. Nervosismo, pupille dilatate e pizzicore nella punta del naso o nell’ano sono altri sintomi della parassitosi.
  • Problemi emotivi: non dobbiamo mai scartare i disturbi emotivi come possibile causa di inappetenza. In questo caso, ad esempio, una situazione familiare complicata o un problema che riguardi il bambino potrebbe alterarne l’appetito.
  • Altre malattie: se la perdita di appetito si prolunga nel tempo o risulta eccessiva, dovremo consultare un medico affinché prescriva gli esami medici necessari. In questo modo potremo scartare qualsiasi altra malattia.

Prima di somministrare al bambino delle medicine, è bene ricordare che sovente comportano degli effetti collaterali negativi. Per questo motivo, il consiglio è innanzitutto optare per dei rimedi naturali da abbinare a una dieta e uno stile di vita equilibrati.

Consigli per combattere l’inappetenza nei bambini

1. Polline

Polline

Il polline è un superalimento in grado di colmare i possibili deficit nutrizionali del bambino, come ad esempio l’anemia.

Per godere dei suoi benefici, devono essere ingerito macinato e prima dei pasti, in dosi adeguate all’età.

2. Lievito nutrizionale

Il lievito nutrizionale, ricco di vitamine, sali minerali e aminoacidi, è un eccellente prodotto per stimolare l’appetito. È un integratore ideale per il corretto sviluppo fisico e mentale del bambino.

3. Achillea millefoglie

Tisana di Millefoglie

L’achillea è una pianta medicinale che stimola l’appetito e favorisce la digestione.

Svolge anche la funzione di trattamento per la prevenzione e l’eliminazione dei parassiti intestinali che potrebbero essere la causa della inappetenza nei bambini.

4. Alfa alfa

L’alfa alfa è un alimento molto sano con un elevato potere alcalinizzante che aiuta a prevenire molteplici disturbi della salute.

Oltre ad aumentare l’appetito, combatte l’acidità e previene le ulcere gastriche.

5. Ricette originali

Mangiare ceci

Un consiglio per fare mangiare il bambino è provare ricette nuove, che risultino attraenti anche a livello visivo. Possiamo anche modellare il cibo per formare dei disegni nel piatto.

Se il bambino non vuole mangiare legumi, pesce o verdura, per esempio, proveremo a elaborare con questi ingredienti del ripieno o una pasta.

Una buona idea affinché mangino legumi è la farina di ceci.

6. Renderli partecipi in cucina

I bambini devono partecipare alla preparazione dei cibi, assegnando loro un ruolo adatto in funzione dell’età.

In questo modo, sarà più facile aumentarne l’appetito e indurli a mangiare quello che hanno preparato.

7. Sport

Benefici fisici dello sport in famiglia

Uno dei grandi problemi dei bambini di oggi è che il loro stile di vita è molto sedentario.

Questo accade per colpa delle nuove tecnologie, della vita in città o del troppo lavoro dei genitori. È fondamentale che giochino e svolgano attività dinamiche ogni giorno.

Potrebbe interessarti ...
Se volete bambini rispettosi, trattateli con rispetto
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Se volete bambini rispettosi, trattateli con rispetto

Per diventare persone rispettose è indispensabile essere stati trattati con rispetto durante l'infanzia, nel periodo che marca più profondamente la...



  • Carnell, Susan et al. “Parent feeding behavior and child appetite: associations depend on feeding style” International journal of eating disorders vol. 47,7 (2014): 705-9.
  • Galle, J. What to do when a child won’t eat: feeding disorders and developmental disabilities. Center for Autism & Related Disorders. [Online] Avaiable at: https://www.centerforautism.com/Data/Sites/1/media/Feeding-Presentation-South-Africa-1.pdf
  • Citation: POWELL, F. … et al., 2011. Appetite regulation in early childhood: the impact of parenting behaviours and child temperament. IN: Mitchell, S.R. (ed.) Appetite: Regulation, Role in Disease and Control. Hauppauge NY: Nova Science Publishers, pp. 1 – 28.