Alterazioni dell’urina: quale significato per la salute?

· 15 Maggio 2015
Se l'urina continua ad avere un aspetto torbido per alcuni giorni, accompagnato dal bisogno frequente di andare in bagno, è un chiaro segnale di infezione del tratto urinario.

Il colore dell’urina è sin dall’antichità uno strumento molto utile per diagnosticare diverse malattie, poiché le diverse alterazioni nel colore, nella consistenza e nell’odore possono indicare qualcosa che non va nell’organismo.

Ogni giorno attraverso la pipì si espellono centinaia di scarti che provengono da tutto ciò che si mangia e si beve. Tuttavia, l’urina può servire anche come cartina tornasole per alcuni problemi di salute; quando non si sta bene, ad esempio, la tonalità può cambiare e l’odore può diventare forte, risultando sgradevole.

Vediamo, di seguito, otto alterazioni dell’urina e che cosa possono indicare riguardo alla salute.

Principali alterazioni dell’urina, a cosa sono dovute?

Urina giallo chiaro

L’urina di una persona sana è di colore giallo brillante quasi trasparente. Questo colore è dovuto a un pigmento  biliare chiamato urobilina.  Un colore giallo quasi trasparente dell’urina indica una corretta idratazione. Se il colore giallo è intenso vuol dire che siamo disidratati.

Tuttavia, un colore troppo chiaro e il bisogno frequente di urinare potrebbe indicare, al contrario, un eccesso di idratazione o addirittura intossicazione da acqua. Questo avviene quando si beve troppa acqua. Se, invece, la tonalità è chiara e si ha lo stimolo a urinare spesso, ma non si è assunto nessun liquido, allora potrebbe essere un segnale di diabete.

Leggete anche: Disidratazione? Ecco una soluzione da preparare in casa

Urina torbida

Un’urina torbida può indicare un contenuto di fosfato, che potrebbe essere il prodotto di calcoli renali. Se l’aspetto continua a essere torbido per alcuni giorni, è un chiaro segnale di infezione del tratto urinario, per cui si consiglia di consultare un medico. In genere il colore torbido dell’urina è accompagnato da un forte odore e dal bisogno frequente di andare in bagno.

Nel caso degli uomini, un colore torbido o sporco può essere dovuto alla presenza di liquido seminale che rimane nel tratto urinario.

Urina blu-verdastra

In generale si deve a ciò che si è mangiato in precedenza, in particolare se tale alimento era di colore blu o verde. Ad esempio, gli asparagi possono conferire una tonalità verde o blu alla pipì.

Questa tonalità potrebbe anche essere legata all’assunzione di vitamine o farmaci. Se nessuno di questi casi spiega un’alterazione dell’urina di questo tipo, consultate un medico.

Urina arancione

Un abbondante consumo di barbabietola, carote o qualsiasi cibo arancione può dare alla pipì questo colore. Anche alcuni medicinali o la disidratazione possono essere una causa. Se la tonalità è arancione scuro, quasi marrone, potrebbe indicare un problema collegato alla bile. Anche in questo caso è meglio consultare un medico.

Leggete anche: Succo di barbabietola: 7 motivi per berlo

Urina marrone

L’urina di colore marrone può essere causata dal consumo di alimenti come fagioli, fave e rabarbaro oppure dall’assunzione di alcuni medicinali. Nei casi estremi questo colore può indicare un problema al fegato o una forte disidratazione.

Urina rosa o rossastra

Alcuni alimenti rossi possono causare alterazioni nel colore dell’urina e conferirle un colore rosa o rossastro. Il consumo di mirtilli, rabarbaro o altri alimenti rossi può far cambiare il colore dell’urina. Tuttavia, questo colore può anche essere dovuto all’assunzione di determinati medicinali, a tracce di sangue, ad attività fisica intensa o a un’infezione. Se l’urina non torna al suo colore abituale entro 24 ore, consultate un medico.

Nei casi più gravi il colore rosa o rossastro dell’urina può essere indice di cancro ai reni, prostata ingrossata o calcoli biliari.

Urina schiumosa

Oltre al colore, tra le alterazioni dell’urina, possiamo trovare una diversa consistenza. Ad esempio, se l’urina è troppo schiumosa, potrebbe indicare un eccesso di proteine nell’organismo.

Urina dall’odore forte

Infine, l’odore. Nessun tipo di urina ha un odore particolarmente gradevole, ma tutti sappiamo distinguere il suo odore normale da uno troppo forte. Un odore sgradevole può essere il risultato di un eccessivo consumo di caffè o di asparagi. Se questo non è il vostro caso, l’ideale è consultare un medico.