Infezioni intestinali: 3 cure naturali

· 16 settembre 2018
Un'infezione intestinale può essere causata dal contatto con oggetti contaminati da virus o batteri o da scarsa igiene delle mani dopo aver utilizzato i servizi igienici.

Le infezioni intestinali sono un disturbo molto comune a ogni età, ma colpiscono soprattutto i bambini. Possono essere provocate da virus, batteri o parassiti, presenti nell’ambiente, nel cibo o nell’acqua.

Occorre fare attenzione ai sintomi e intervenire subito per prevenire la disidratazione, in agguato soprattutto quando sono interessati bambini e anziani.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle infezioni intestinali: come si contraggono, sintomi e norme di prevenzione. Vi diremo anche come trattarle con 3 rimedi naturali.

Come si contraggono?

Acqua contaminata da batteri

I fattori di rischio variano in base alle fasce di età. I bambini e gli anziani, ad esempio, sono particolarmente sensibili a:

  • Alimenti scaduti o contaminati da batteri (provenienti, ad esempio, da bancarelle in cui si manipolano cibi senza uso dei guanti).
  • Acqua contaminata da batteri o parassiti.
  • Virus trasmessi da persona a persona.
  • Contatto con feci animali o umane (scarsa igiene delle mani dopo aver utilizzato i servizi igienici).

Sintomi

I sintomi possono variare e sono in genere più forti nelle fasce di età a rischio:

  • febbre e brividi
  • forte debolezza
  • nausea e vomito frequenti
  • stanchezza e apatia
  • gonfiore addominale
  • diarrea
  • borborigmi o rumori intestinali

Leggete anche: Gastroenterite: di cosa si tratta e le possibili cause

Prevenzione

Mani insaponate al lavandino

Sono molte le norme igieniche che aiutano a prevenire le infezioni intestinali, da adottare come buone abitudini:

  • Lavare sempre le mani dopo essere andati in bagno o dopo avere toccato oggetti pubblici o presi da terra.
  • Evitare il consumo di alimenti provenienti da bancarelle dove non si rispettano le norme igieniche.
  • Verificare la data di scadenza degli alimenti.
  • Lavare bene la frutta e la verdura prima del consumo.
  • Evitare di bere acqua proveniente da rubinetti o fontanelle non sicure o non proveniente dai rubinetti.
  • Conservare sempre i cibi avanzati nel frigorifero.
  • Lavare accuratamente le stoviglie: eventuali resti di cibo possono diventare terreno di coltura batterica.
  • Disinfettare oggetti di uso corrente come cellulari, tastiere del computer, maniglie, etc.

3 trattamenti naturali contro le infezioni intestinali

1. Acqua di zenzero

Lo zenzero è una radice dalle eccellenti proprietà medicinali. La sua azione antivirale e antibatterica risulta particolarmente utile nel trattamento delle infezioni intestinali.

Lo zenzero aiuta il corpo a reagire alle infezioni. Inoltre contribuisce a regolare il transito intestinale e allevia l’infiammazione della mucosa dell’intestino, riducendo il dolore e il gonfiore.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere (15 g)
  • 2 tazze di acqua (500 ml)

Preparazione

  • Sciogliete lo zenzero in un pentolino con due tazze d’acqua; mettete a scaldare.
  • Appena comincia a bollire, spegnete e lasciate intiepidire.
  • Trasferite questa tisana in una bottiglia e bevete a più riprese durante tutta la giornata.

2. Tisana alla menta piperita

La tisana alla menta piperita è un buon rimedio naturale in caso di gonfiore e irritazione della parete intestinale. Riduce la presenza dei gas e ha proprietà antispasmodiche che alleviamo velocemente il senso di malessere addominale.

Lo sapevate? 5 esercizi che aiutano a eliminare i gas intestinali

La menta piperita è utile anche per problemi allo stomaco. È ideale, quindi, in caso di infezioni intestinali accompagnate da sintomi gastrici, come nausea o vomito.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie di menta essiccate (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Mettete a scaldare l’acqua con le foglie di menta piperita.
  • Appena comincia a bollire, spegnete il fuoco e lasciate in infusione 5-7 minuti.
  • Bevetene una tazza, tre volte al giorno.

3. Succo di limone e acqua

Il succo di limone aiuta a pulire l’intestino, a eliminare le scorie e con esse i microrganismi responsabili dell’infezione.

Permette, inoltre, di regolare il transito intestinale. Allevia diversi sintomi come mal di pancia, coliche, perdita dell’appetito e diarrea. 

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • il succo di un limone

Preparazione

  • Spremete il succo di un limone in una tazza d’acqua, mescolate e bevete.
  • È importante berla a più riprese lungo la giornata, per permettere al limone di agire efficacemente sull’infezione.
Guarda anche