Infezioni orali: prevenirle con l'olio di cocco

Sapevate che l'olio di cocco è un prodotto ideale sia per fare gli sciacqui che per spazzolare i denti e mantenere una buona igiene orale?
Infezioni orali: prevenirle con l'olio di cocco

Ultimo aggiornamento: 13 marzo, 2021

L’olio di cocco è un prodotto naturale dai diversi usi. Alcuni lo definiscono un “super alimento” , visto che coniene antiossidanti e diversi nutrienti che offrono benefici alla salute da diversi punti di vista.

Per quanto riguarda quello della salute del cavo orale, questo prodotto viene utilizzato da tempo come trattamento coadiuvante, visto che potrebbe contribuire alla salute di denti e gengive, prevenire e trattare alcuni problemi, come le infezioni orali, le carie o la gengivite.

Efficacia dell’olio di cocco, secondo alcuni studi

Olio di cocco fresco.

In generale, si pensa che l’olio di cocco aiuti a combattere le infezioni dentali di tipo batterico, grazie al suo contenuto di acido laurico.

Inoltre, sbianca lo smalto senza danneggiarlo e previene il tartaro. D’altra parte, sfiamma le gengive e previene possibile sanguinamento.

A seguire, vediamo cosa dicono alcuni studi più recenti a riguardo:

  • Secondo uno studio del 2017, gli sciacqui con olio di cocco sembrano essere un metodo efficace per preservare l’igiene orale, visto che riducono notevolmente la presenza di Streptococcus mutans nella saliva.
  • Secondo uno studio pubblicato nel 2018, si è giunti alla conclusione che l’olio di cocco possa aiutare a ridurre placca e gengivite, per cui può essere usato come antibatterico e antimicotico.

Trattamento per le infezioni dentali

Secondo la tradizione, per preparare questo trattamento casalingo e naturale, il consiglio è scegliere olio di cocco extravergine. Questo olio si solidifica a una temperatura inferiore a 23 °C, ma si scioglie nuovamente quando lo mettiamo in bocca.

Il trattamento consiste in due passaggi da seguire tutti i giorni per poter ottenere dei risultati:

  • Al mattino, usare l’olio di cocco per fare degli sciacqui;
  • Alla sera, usarlo per spazzolare i denti.

1. Sciacqui quotidiani

Gli sciacqui quotidiani con olio vegetale rappresentano un antico metodo naturale per mantenere in salute non solo la bocca, ma anche l’apparato digerente. Anche se è possibile fare gli sciacqui con olio di sesamo, in questo caso preferiremo quello di cocco, dato il suo alto potere antibatterico.

Facendo gli sciacqui per qualche minuto, riusciremo a pulire in profondità tutta la cavità orale, oltre a riequilibrare completamente l’apparato digerente.

In questo modo, potremo eliminare facilmente batteri e tossine, senza alterare il delicato pH della bocca.Inoltre, elimineremo anche il tartaro, miglioreremo l’alito e allevieremo i dolori dovuti all’infiammazione delle gengive.

Come fare?

Sciacqui con acqua di cocco.
Gli sciacqui con olio di cocco o di sesamo (“oil pulling”) sono tra i pilastri della medicina ayurvedica.
  • Appena alzati, prima di ingerire qualsiasi alimento, introdurre nella bocca 1 cucchiaino di olio di cocco extra vergine (15 ml). È molto importante che l’olio sia di ottima qualità.
  • Iniziare a fare gli sciacqui, avendo cura di raggiungere ogni angolo della cavità orale. Non si tratta di gargarismi, infatti l’olio non deve raggiungere la gola.
  • Fare gli sciacqui per 20 minuti. Durante quest’operazione, l’olio di cocco diventerà sempre più fluido e acquoso: è un buon segno.
  • Trascorso questo tempo, sputare l’olio (meglio se nella pattumiera) e proseguire con il normale lavaggio dei denti, con un normale dentifricio.
  • Attendere almeno 15 minuti prima di fare colazione, non prima di aver bevuto un bicchiere d’acqua, che aiuta a eliminare le tossine dall’organismo.
  • Ripetere l’operazione ogni mattina.

2. Dentifricio naturale

Per mantenere la bocca sana e resistente alle infezioni orali, consigliamo sempre la scelta di dentifrici a base di ingredienti naturali.

In questo modo eviteremo sostanze dannose come solfati, fluoro e altri additivi che possono compromettere la nostra salute a alterare il pH della saliva.

I prodotti che contengono ingredienti naturali, come oli vegetali ed essenziali, xilitolo, argilla, carbone vegetale o simili, rappresentano un’alternativa molto efficace.

Tutti sappiamo che è fondamentale lavarsi i denti dopo i tre pasti principali. In questo caso, per rinforzare l’azione di questo trattamento, vi consigliamo di usare l’olio di cocco al posto del vostro normale dentifricio almeno durante uno dei tre lavaggi quotidiani.

Dentifricio naturale all'olio di cocco.
Oltre ad avere un gradevole sapore, l’olio di cocco si è dimostrato un’alternativa efficace e utile nella cura dei denti.

Dobbiamo sempre spazzolare i denti dopo ognuno dei pasti principali. In questo caso, per rendere questo trattamento più efficace dovremmo sostituire il dentifricio con l’olio di cocco durante uno dei tre lavaggi quotidiani.

Così, questo olio si trasformerà in un dentifricio naturale complementare per rinforzare le difese della bocca. Inoltre, potremmo notare in breve i risultati.

Potrebbe interessarti ...
Olio di cocco: 9 usi che forse non conoscete
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Olio di cocco: 9 usi che forse non conoscete

Anche se il suo contenuto calorico è elevato, l'olio di cocco rientra nel gruppo dei "grassi sani", il cui consumo ha effetti positivi sull'organis...