Influenza intestinale: sintomi, trattamento e dieta

L'influenza intestinale è un'infezione virale che può causare mal di testa, febbre e stanchezza, oltre a vomito, diarrea e mal di stomaco. Scoprite come combatterla in quest'articolo.
Influenza intestinale: sintomi, trattamento e dieta

Ultimo aggiornamento: 24 giugno, 2021

L’influenza intestinale è un’infezione virale che può colpire qualsiasi persona. Causa mal di stomaco, generalmente accompagnato da diarrea e vomito. Nella maggior parte dei casi passa in maniera spontanea e richiede soltanto la cura dei sintomi.

Per alcuni individui più a rischio, tuttavia, l’influenza intestinale può generare complicazioni che richiederanno l’intervento di assistenza medica. In quest’articolo spieghiamo in cosa consiste quest’infezione e come trattarla.

Cos’è l’influenza intestinale?

L’influenza intestinale, conosciuta anche come gastroenterite virale, è un’infiammazione dello stomaco e dell’intestino che può essere causata da diversi virus. Tra i più rilevanti troviamo:

  • Rotavirus: è la causa più frequente di influenza intestinale nei bambini.
  • Norovirus: è alla base della maggior parte delle infezioni intestinali negli adulti.
  • Adenovirus: è causa di febbre intestinale principalmente nei bambini di età inferiore ai due anni. I sintomi in questo caso tendono a durare più a lungo.
Donna a letto con influenza intestinale.
L’influenza intestinale è causata da diversi tipi di virus. Si tratta di un’infezione altamente contagiosa.

Il virus, che può trovarsi nelle feci e nel vomito della persona malata, si contagia di persona in persona. Se, per esempio, una persona affetta va in bagno e non si lava bene le mani, potrebbe contagiarne un’altra tramite il contatto.

Proprio per questo motivo uno dei metodi preventivi più efficaci è una corretta igienizzazione delle mani. Si raccomanda anche di non condividere posate, asciugamani o altri articoli personali tra persone con influenza intestinale.

Sintomi dell’influenza intestinale

Come indica il nome, l’influenza intestinale è un’infezione dai sintomi simili a qualsiasi influenza. In altre parole febbre, mal di testa, dolori muscolari, stanchezza e via dicendo. Oltre a questi, possono apparire sintomi propri dell’apparato digerente, come i seguenti:

  • Nausea.
  • Vomito.
  • Diarrea liquida.
  • Coliche.
  • Mal di stomaco.

La disidratazione è la complicazione più rilevante di questo tipo di influenza, e avviene soprattutto se non si beve acqua a sufficienza a seguito di vomito e diarrea. Per prevenire i casi di disidratazione grave, prestate attenzione ai seguenti sintomi:

  • Nausea.
  • Sonnolenza.
  • Sensazione di sete.
  • Riduzione del numero e della quantità della minzione.

La durata dei sintomi varia a seconda del virus e della persona. Di norma, possono durare dai 3 ai 7 giorni.

Quali individui colpisce l’influenza intestinale?

Come anticipato, l’influenza intestinale può colpire chiunque. Tuttavia, i diversi virus tendono a colpire in modo diverso le varie fasce d’età, e non tutta la popolazione corre gli stessi rischi di complicazioni.

Le categorie più vulnerabili sono i bambini, gli anziani e le persone con immunodepressione. Tra loro i sintomi possono presentarsi in forma più grave e durare più a lungo rispetto a un adulto sano. Questi casi sono da monitorare ricorrendo, se necessario, al ricovero in ospedale.

Anche la stagione dell’anno può influire sul presentarsi di questa malattia. Con le alte temperature estive i rischi di disidratazione aumentano.

Trattamento dell’influenza intestinale

Donna beve un bicchiere d'acqua.
Parte del trattamento dell’influenza intestinale consiste nel mantenere idratato il corpo. Si consiglia di consumare acqua e liquidi in abbondanza.

L’influenza intestinale non prevede un trattamento specifico. Come abbiamo visto, il virus viene eliminato dall’organismo in modo spontaneo e i sintomi spariscono naturalmente dopo qualche giorno.

È comunque possibile trattare i sintomi generali, come la febbre o i dolori muscolari, tramite analgesici e antipiretici comuni. In ogni caso, si raccomanda di riguardarsi per prevenire qualsiasi complicazione, in particolare la disidratazione, mantenendosi ben idratati.

Dieta consigliata

  • Si raccomanda di seguire una dieta basata su alimenti ricchi di acqua, come purè, vellutate, brodo, succhi ecc.
  • Se necessario, il paziente dovrà ricevere una integrazione di zuccheri e acqua attraverso soluzioni orali o bevande energetiche per sportivi. È importante bere a piccoli sorsi, soprattutto ogni volta che si vomita o si ha la diarrea.
  • Evitare cibi molto grassi o zuccherati, così come alimenti ad alto contenuto di fibre.
  • Evitare alcool, caffeina e bevande gassose.

Man mano che i sintomi rientrano, si potranno reintegrare tutti gli ingredienti della regolare dieta.

Conclusioni

L’influenza intestinale è una patologia benigna che di norma si risolve da sola dopo qualche giorno, senza provocare gravi conseguenze.

Pur così, è importante monitorare il decorso e prestare attenzione a qualsiasi segnale d’allarme che possa richiedere l’intervento di un medico.

Potrebbe interessarti ...
Come guarire dall’influenza: 6 sane abitudini
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Come guarire dall’influenza: 6 sane abitudini

Per chi si chiede come guarire dall'influenza, la risposta è che ci vuole pazienza, ma risulta necessario anche adottare sane abitudini.



  • Chow CM, Leung AK, Hon KL. Acute gastroenteritis: from guidelines to real life. Clin Exp Gastroenterol. 2010;3:97–112. doi:10.2147/ceg.s6554
  • Gastroenteritis viral (gripe estomacal): MedlinePlus enciclopedia médica. (n.d.). Retrieved February 5, 2020, from https://medlineplus.gov/spanish/ency/article/000252.htm
  • Gripe intestinal: síntomas, duración y dieta recomendada | VIU. (n.d.). Retrieved February 5, 2020, from https://www.universidadviu.es/gripe-intestinal/
  • Stuempfig ND, Seroy J. Viral Gastroenteritis. [Updated 2019 Jun 17]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2020 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK518995/
  • Oude Munnink BB, van der Hoek L. Viruses Causing Gastroenteritis: The Known, The New and Those Beyond. Viruses. 2016;8(2):42. Published 2016 Feb 8. doi:10.3390/v8020042